Inbox

Lido Matinelle, accesso al mare bloccato e "divieto" di parcheggio

Lettera in redazione di Giuseppe Miglio

Gentilissimi lettori,

Venerdì 18 Luglio mi sono recato al mare con la macchina in compagnia di due signore ed una bimba di 3 anni. Volevamo parcheggiare all'interno del parcheggio delle Matinelle per poi procedere a piedi verso gli scogli oltre il lido attrezzato.

Il custode del Parcheggio ci ha impedito di utilizzare il servizio, nonostante noi avessimo scelto di pagare la tariffa, sostenendo che l'aria è di proprietà privata e l'utilizzo del parcheggio è riservato solo a coloro che pagano il ticket per l'accesso al Lido. Il custode ci consigliava anche di utilizzare un parcheggio abusivo a 500 metri, a quel punto gli ho detto che non potevano impedire l'accesso al mare e che io sarei andato a parcheggiare altrove, ma che le signore con la bambina sarebbero scese ed attraversando il parcheggio avrebbero raggiunto il mare. Il custode ce lo ha impedito ed ha continuato a sostenere che il Lido è di proprietà privata e che l'accesso mediante attraversamento al mare è impedito al di fuori dei frequentatori paganti del Lido.

Io vivo da sempre a Trani e so che le Matinelle sono di proprietà comunale, so che per legge l'accesso al mare deve essere garantito e che il comune deve tutelare questo diritto dei cittadini, infine so che il buon senso dovrebbe impedire di far fare ad una bimba di tre anni 1 km per raggiungere il mare sotto il sole e con una temperatura di 38°.

Il 16 Febbraio del 2001, La Terza Sezione Penale della Corte di Cassazione , ha sentenziato, a proposito di sbarramenti, paletti, recinzioni e cancelli, che "Nessuna proprietà privata e per nessun motivo può impedire l'accesso al mare alla collettività se la proprietà stessa è l'unica via per raggiungere una determinata spiaggia". A maggior ragione nessun privato può impedire l'accesso al mare installando cancelli su una proprietà demaniale.

Il Sindaco di Trani ha l'obbligo di intervenire con una propria ordinanza e disporre la rimozione "definitiva" di questi cancelli e garantire il libero passaggio ai cittadini verso il mare. Qualora si continuasse a tollerare questa illecito comportamento, l'Amministrazione Comunale potrebbe essere chiamata a rispondere di "omissione di atti d'ufficio". E questo vale non solo per Le Matinelle, ma per tutta la litoranea verso Bisceglie dove piccoli proprietari molto spesso costruendo cancelli e costruzioni abusive hanno privatizzato la costa Tranese a discapito della collettività. Inviterai anche le forze dell'ordine preposte a verificare che i biglietti staccati al parcheggio siano effettivamente fiscalizzati a me son sembrati tagliandi non fiscali.
  • Mare
  • Accessi al mare
  • Lido Matinelle
Altri contenuti a tema
"Amici del mare - gruppo sub di Trani": ripulito il tratto di costa nei pressi della Villa Comunale "Amici del mare - gruppo sub di Trani": ripulito il tratto di costa nei pressi della Villa Comunale Raccolti ben 30 bastoni di rifiuti. In esposizione una tartaruga di bottiglie di plastica
"Amici del mare - gruppo sub di Trani": i volontari dell'associazione a lavoro anche oggi "Amici del mare - gruppo sub di Trani": i volontari dell'associazione a lavoro anche oggi In collaborazione con Amiu e assessorato all'Ambiente proseguono gli interventi di pulizia della costa
Ripulito il tratto di costa tra la zona di Colonna e il Lido Matinelle: un'operazione di Rotary Club e Rotaract Ripulito il tratto di costa tra la zona di Colonna e il Lido Matinelle: un'operazione di Rotary Club e Rotaract Un esempio di rispetto dell’ambiente e un gesto concreto di attenzione alla città
1 GEBA srl, tecnologia ed esperienza al servizio del mare GEBA srl, tecnologia ed esperienza al servizio del mare Accessori nautici e competenze per i professionisti e gli appassionati del settore
2 Transenna in mare: giovane tranese si tuffa e la recupera Transenna in mare: giovane tranese si tuffa e la recupera «Rispettiamo la nostra terra». È successo ieri nei pressi del molo Sant'Antuono
1 Mancata approvazione delle Piano delle coste, «ai tranesi manca il libero accesso alle spiagge» Mancata approvazione delle Piano delle coste, «ai tranesi manca il libero accesso alle spiagge» Il vice presidente regionale di Italia in Comune Tommaso Laurora: «È ora che il mare riabbracci la città e i cittadini»
Amici del mare: in azione i volontari dell'associazione, Amiu e assessorato all'Ambiente Amici del mare: in azione i volontari dell'associazione, Amiu e assessorato all'Ambiente Recuperati due passeggini e alcune transenne gettati in acqua
Spiagge libere con servizi, lidi balneari e "o' Vrazz" Spiagge libere con servizi, lidi balneari e "o' Vrazz" Nulla sembra come i cittadini tranesi avevano pensato
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.