Inbox

Più cultura per crescere. E far crescere Trani

Intervento di Mauro Spallucci (Omi Trani)

Si è esteso il diritto di voto a tutti proprio perché estendendo l'area dei colti, cioè delle persone che sanno, possono fare scelte buone nel saper distinguere chi amministra per tutti e chi imbroglia. Per questo, tra l'altro è obbligatorio andare a scuola .... come lo sono le vaccinazioni per il bene primario della salute pubblica.

La nostra città ed il nostro territorio potranno sfidare il futuro solo se saranno capaci di attrarre flussi di capitali, di persone e di idee, di risorse capaci di valorizzare l'esistente. Competenti nel saper utilizzare i vantaggi rappresentati dalla ricchezza della storia, dal clima, dalla capacità di innovazione, delle persone che ci vivono e vogliono impegnarsi concretamente nel costruire contesti, visioni e scenari favorevoli. Le nostre imprese sembrano delle piccole realtà, che per diventare adulte devono vivere un'infanzia felice. Per questo abbia bisogno di tensione ideale e di concretezza operativa.

Per questo occorre uno sguardo che permette di dialogare, senza scaricare la colpa gli uni sugli altri. Da soli è impossibile farlo. Occorre un dialogo continuo tra tutti. Una collaborazione nel "guardare" prima e nell'"agire". La premessa è il desiderio di partecipare tutti alla sfida che è ricostruire la città sul serio. Quanto potrà ancora durare la mancanza di una collaborazione attiva? Quanto ancora dovremo aspettare perché Trani e il nostro territorio si possano presentare come un meta ambita e accogliente, arginando il disastro esistente?

Potremmo fare anche le regole più belle del mondo ma se mancano gli attori non accadrà nulla. Le regole possono solo accompagnare, facilitare la costruzione di una comunità. Perché sono esse stesse un tassello. Se tutti noi saremo vaccinati saremo un popolo senza le malattie, contro le quali prendiamo le medicine. Se non saremo vaccinati il danno sarà per tutti. Per cui la strada maestra rimane quella di vaccinarsi contro l'ignoranza, la disinformazione e dell'impreparazione. Per qualificare le imprese. Pubbliche o private non cambia ragionamento. Anzi. Nelle pubbliche la scelta della conduzione dovrebbe toccare alle persone migliori. A Trani come altrove.

Mauro Spallucci - Omi Trani
Organismo a Movente Ideale
  • Cultura
Altri contenuti a tema
Come nasce la paura e come si può contrastare? Come nasce la paura e come si può contrastare? Ce lo spiega il biologo tranese Giuseppe Labianca
Oggi presentazione del libro "Il salto" di Giuseppe Laurora Oggi presentazione del libro "Il salto" di Giuseppe Laurora Appuntamento alle ore 21 presso il circolo Dino Risi
Oggi alla Lega Navale il professor Trifone Gargano e il suo "Dante pop" Oggi alla Lega Navale il professor Trifone Gargano e il suo "Dante pop" Un incontro per una moderna riscoperta del sommo poeta
Chi si nasconde dietro alla Rete? Se ne parla con l'associazione Archimede Chi si nasconde dietro alla Rete? Se ne parla con l'associazione Archimede Previsto un incontro con l'autore per il prossimo 31 maggio
Numeri da record per il San Nicola Air Show: presente anche un pilota di Trani Numeri da record per il San Nicola Air Show: presente anche un pilota di Trani Il video ringraziamento alla città delle Frecce tricolori
Il tranese Luigi Ambrosio nuove rettore della "Normale di Pisa" Il tranese Luigi Ambrosio nuove rettore della "Normale di Pisa" Il docente succede al suo predecessore, Vincenzo Barone
La scrittrice Claudia Venuti presenta a Trani il suo nuovo libro “Io ti voglio felice” La scrittrice Claudia Venuti presenta a Trani il suo nuovo libro “Io ti voglio felice” Appuntamento oggi presso Villa Guastamacchia alle ore 18.30
La scrittrice Claudia Venuti presenta a Trani il suo nuovo libro “Io ti voglio felice” La scrittrice Claudia Venuti presenta a Trani il suo nuovo libro “Io ti voglio felice” Appuntamento sabato presso Villa Guastamacchia alle ore 18.30
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.