Piazza Campo dei Longobardi
Piazza Campo dei Longobardi
Inbox

Trani e la mancanza di parcheggi: residente del centro storico chiede aiuto al Comune

Ecco la lettera aperta di denuncia di un neo papà

Aveva scritto una mail ad alcuni enti per segnalare un problema. Il cittadino Piertito Cardillo racconta il disagio della mancanza di parcheggi in zona Campo dei Longobardi, che, come molti altri abitanti del centro storico, è costretto a vivere quotidianamente. Nel 99 per cento dei comuni turistici, racconta, viene garantito un posto fisso dalla segnaletica di color giallo. A Trani, invece, la situazione non è così semplice e lui la racconta così.

«Mi chiamo Piertito Cardillo e vivo in via Lorenzo Festa Campanile dal 2011. Ho scelto di vivere a Trani perché sono stato folgorato dalla sua bellezza e dal fascino irresistibile della sua storia, che ogni anno attira migliaia di turisti. Ultimamente sono quasi pentito della scelta fatta e Vi espongo le motivazioni, sperando che in qualche modo possiate rimediare a questo malcontento generale.

Nell'area in cui vivo, ovvero piazza Campo Dei Longobardi, è diventato davvero impossibile parcheggiare nelle ore di punta e/o nei giorni festivi. Tutti i fruitori del centro storico si riversano in piazza Campo Dei Longobardi per approvvigionarsi di un fortuito posteggio da occupare tutta la giornata o a volte anche l'intero fine settimana senza avere lo stress di pagare il posteggio. Sono un estimatore delle aree pedonali e l'intervento fatto in Piazza Tomaselli, è a dir poco fantastico (inserimento di fioriere per eliminare il parcheggio disordinato e indisciplinato delle auto dei residenti). Purtroppo i residenti dei palazzi limitrofi alla piazza, per trovare un parcheggio si riversano oramai in Campo Dei Longobardi, e di conseguenza lo spazio (che già prima era insufficiente), ora risulta inadeguato, disordinato e visivamente degradato.

A tutto questo se si aggiunge (fortunatamente) l'apertura di nuove attività commerciali, lo spazio destinato ai residenti, diventa un punto di parcheggio gratuito per tutti i fruitori del centro storico, che avendo avuto accesso alla zona più adiacente alle aree di divertimento e svago, non tornerà mai più a pagare un grattino e/o a cercare un punto dove poter acquistare un grattino, per parcheggiare nelle aree "blu" a loro destinate in via Bovia, Corso Vittorio Emanuele, ecc. Personalmente, sono davvero rammaricato per questa situazione! Sono genitore da 10 mesi e mi ritrovo puntualmente nelle ore di punta a dover girare con mio figlio "neonato" per ore nel centro storico con la speranza di trovare un posteggio nelle aree "gratuite" (un bambino di 10 mesi alle 19.00 dovrebbe cenare e non girare con i genitori a cercar parcheggio). Ho evidenziato la parola "gratutite" perché per me e la mia famiglia che viviamo in via Lorenzo Festa Campanile, 10, non è previsto il pass per il parcheggio a pagamento in misura ridotta, per tutti i cittadini delle vie adiacenti sì!

Se facessimo un giro nelle città limitrofe pugliesi, potremmo notare che da qualche anno è in atto una vera e propria corsa all'acquisto di case nel centro storico. Grazie ad una visione più lungimirante della nostra, le comunità vicine, sono state in grado di apportare delle piccole migliorie alle aree del centro, che hanno reso possibile una crescita inaspettata del turismo e delle vendite. Se ci soffermassimo soltanto a guardare potremmo avere un flashforward di quello che potrebbe accadere alla nostra città e magari vedere delle nuove famiglie trasferirsi nel nostro centro storico.

Vi riassumo, elencando qui di seguito le problematiche ed i disagi che un cittadino deve subire nel centro storico di Trani nel 2018:

1. Parcheggio inesistente per i residenti (a mio avviso sarebbe opportuno creare delle aree con segnaletica arancio, riservato ai residenti, corrispondendo un pagamento annuale per il servizio).
2. Raccolta differenziata e di conseguenza rimozione dei cassonetti (la maggior parte dei cittadini getta a caso la spazzatura e il più delle volte i cassonetti sono stracolmi, recando ai turisti un senso di degrado e sporcizia).
3. In via Accetta, (vittima dei lavori di un palazzo di "nuova costruzione" di via Nicola Vischi) è in atto uno sprofondamento delle basole, da cui continua ad infiltrarsi acqua piovana e a causare danni alle fondamenta dei palazzi storici, causando rigonfiamenti di facciata e problematiche future.
4. Spostamento da terzi nelle ore notturne delle fioriere di Via Lorenzo Festa Campanile. Se ci fosse un varco d'accesso all'area, si eviterebbero problemi di questo tipo.
5. Parcheggio privato per gli abitanti "storici del centro storico". Esiste una legge di prelazione sul posto auto a seconda della data di acquisizione dell'immobile sito nel centro storico, o a seconda di chi ha più muscoli da mostrare in caso di lite tra cittadini. Questa storia di dover occupare i posteggi con mezzi di fortuna (sedie, lavatrici, sdraio, ecc.) è fastidiosa e a volte pericolosa. Si rischia di dover litigare con i cittadini per diritti inesistenti.
6. L'intero centro storico sta per essere tappezzato da motori per la climatizzazione. La maggior parte dei cittadini pensa di poter inserire in facciata le macchine dei motori dell'impianto di climatizzazione senza dover preoccuparsi dei vincoli del centro storico.
  • parcheggio
Altri contenuti a tema
4 Sosta a pagamento a Trani, De Laurentis: «No all'esternalizzazione del servizio» Sosta a pagamento a Trani, De Laurentis: «No all'esternalizzazione del servizio» E sul parcheggio della stazione: «Sarebbe dovuto già essere in attività»
1 Gestione pubblica dei parcheggi a Trani: ecco le soluzioni avanzate dal sindacato degli ausiliari Gestione pubblica dei parcheggi a Trani: ecco le soluzioni avanzate dal sindacato degli ausiliari Daniele Di Lernia: «Le risorse già ci sono e aspettano solo dei modesti interventi di riqualificazione»
4 Questa settimana tutti bocciati, tranne Amoruso (PD) Questa settimana tutti bocciati, tranne Amoruso (PD) Tutti i voti della settimana del prof. Giovanni Ronco
Assalto di bus in piazza Plebiscito, ma senza posti Assalto di bus in piazza Plebiscito, ma senza posti Gli stalli riservati occupati dagli utenti che si recano all'Amet
Auto arriva in controsenso sul lungomare e parcheggia al centro della carreggiata Auto arriva in controsenso sul lungomare e parcheggia al centro della carreggiata Un'altra storia di ordinaria follia segnalata dai lettori
Parcheggio per bus turistici, ecco la nuova idea del Comune Parcheggio per bus turistici, ecco la nuova idea del Comune L'obiettivo? Attirare più turisti e rendere il centro a misura di pedoni
Trasporto pubblico cittadino, Cirillo: «Da Amet passi a Stp» Trasporto pubblico cittadino, Cirillo: «Da Amet passi a Stp» In consiglio comunale, l'esponente di Prima di Tutto Trani propone una soluzione anche per i bus turistici
Amet, Bottaro: «Danisi mio fiduciario. Presto un nuovo membro cda, sarà una donna» Amet, Bottaro: «Danisi mio fiduciario. Presto un nuovo membro cda, sarà una donna» Il sindaco valuta di scorporare dall'azienda darsena, trasporti e parcheggi
© 2001-2018 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.