Basket

Il punto sull'Olimpia Trani

Coach Valentinetti: «Passare alla femminile non è stata una scelta facile»

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
PERCHE' DI UNA SCELTA
Passare alla femminile non è stata una scelta facile. Si tratta di un ambiente completamente diverso! L'affidabilità e la serietà dei Dirigenti tranesi mi hanno convinto. La programmazione e la crescita societaria con un programma triennale che ha un obiettivo importante come fine ha fatto il resto.
LA SQUADRA
Si tratta di atlete giovanissime, ad eccezione di Esposito Corcione e Basile, alcune delle quali piuttosto interessanti. Su queste ultime verrà basato il telaio dei prossimi anni, che integrato con atlete di esperienza dovrà garantire l'obiettivo che ci siamo dato con i dirigenti. LE DIFFICOLTA'
Con la società siamo stati chiari, la precedenza è per il miglioramento tecnico del parco giocatrici. Le difficoltà del gruppo sono state, e lo saranno ancora per un bel pezzo, molteplici. I primi allenamenti hanno evidenziato una scarsa conoscenza delle regole-base della pallacanestro. Abbiamo azzerato i 10 giochi d'attacco per ridurli ad uno contro uomo ed uno contro zona. Siamo ritornati ad allenamenti che somigliano più a quelli di un settore giovanile che a quelli di una squadra che partecipa al terzo campionato nazionale del settore femminile. Con la squadra sono stato chiaro: "Il Basketball è un'altra cosa rispetto a quello che loro pensavano di conoscere". Tutte hanno accettato questa mia analisi franca e diretta, mettendosi con umiltà a disposizione. E' forse il lavoro più duro da quando alleno, ci vorrà molto tempo prima che riescano ad esprimere una pallacanestro apprezzabile! Però l'attenzione in allenamento e lo sforzo che fanno la domenica per giocare una pallacanestro di base è notevole. Segnano, si battono per avere un posto in squadra. In una scala da 1 a 10 siamo a -3, però 10 giorni fa eravamo a -5, per cui…!!! LE 2 PARTITE
La differenza tra le due partite, una persa ed una vinta, sta in alcuni fattori: in quella persa contro il Ragusa abbiamo giocato per un solo quarto "a pallacanestro" (e sinceramente pensavo non riuscissimo nemmeno in questo!), mentre ieri contro il Castellammare abbiamo portato in campo per oltre due quarti il nostro nuovo modo di giocare, fatto di "lettura" delle situazioni e di contropiede. Sono soddisfatto di quanto fatto vedere dalle ragazze in entrambe le partite perché mi rendo perfettamente conto dello shock che hanno avuto nel trovarsi di fronte a concetti e comportamenti tecnici per loro assolutamente sconosciuti fino ad oggi. E parliamo dei concetti fondamentali della pallacanestro!! Ma la loro grande umiltà e voglia di imparare le sta facendo crescere e sono certo che, anche se non nell'immediato, a fine campionato giocheranno una pallacanestro semplice ma soddisfacente. Colgo l'occasione per ringraziarle per la loro abnegazione e sforzo che fanno ad ogni allenamento e partita.

IL CASO SIVILLI
Sono sorpreso dal clamore suscitato dalla partenza di Ilaria. La ragazza ha soltanto fatto valere una clausola di rescissione che scadeva a fine girone di andata. Sivilli è tra le giocatrici più forti del campionato e gioca per vincere. Capisco dunque che nella ristrutturazione tecnica in corso a Trani non abbia trovato le garanzie tecniche consone ad un'atleta del suo livello. Personalmente mi ha tolto il piacere di allenarla, ma comprendo la sua scelta e la rispetto. Mi auguro che nel prossimo futuro, quando gli obiettivi dell'Olimpia Trani saranno di tutt'altro livello, le nostre strade si possano incontrare nuovamente, alla luce anche dell'ottimo ricordo lasciato presso la nostra società. E soprattutto io e le giocatrici abbiamo apprezzato tantissimo la sua presenza alla partita di ieri, prima sugli spalti, e poi negli spogliatoi. Auguro ad Ilaria di poter coronare le sue aspirazioni, di "vincere", ed a me stesso di tornare ad allenarla.
IL FUTURO
Da qua a fine campionato lavoreremo molto sulla "conoscenza" della pallacanestro, cercando di creare uno spazio a tutte le giocatrici. Questo significherà sacrificare magari qualche vittoria, e salvarsi sarà per noi come vincere il campionato. Gli 8 punti conquistati nel girone di andata, inutile nasconderlo, sono targati Ilaria Sivilli. Tutti i punti che verranno nel girone di ritorno, compresi i due conquistati nell'ultima partita, sono e saranno targati Olimpia Trani, e varranno doppio per me e le ragazze. Il prossimo anno le ambizioni della società si manifesteranno in maniera diversa e, con l'integrazione di giocatrici di esperienza alle nostre giovanissime, ci presenteremo per un campionato di vertice. Tra tre anni, al termine del mio contratto, vorrei lasciare l'Olimpia Trani in una categoria più consona alla qualità dei Dirigenti e ad un ambiente che segue numeroso la femminile. Nell'immediato, oltre alla crescita della giovani, spero in un veloce recupero fisico di Basile ed Esposito Corcione. Specie da quest' ultima, mi aspetto che torni presto ad essere la giocatrice che tutti conoscono, una volta risolti sia i problemi causati dai due anni di inattività, sia quelli logistici e di lavoro.
  • Olimpia basket
Altri contenuti a tema
Olimpia basket, al via il lungo cammino dei playoff per la serie A2 Olimpia basket, al via il lungo cammino dei playoff per la serie A2 Prossimo appuntamento domenica 23 in terra abruzzese
Olimpia Basket, l'atleta Chiara Mastrototaro convocata nella Nazionale Under 14 Olimpia Basket, l'atleta Chiara Mastrototaro convocata nella Nazionale Under 14 La quattordicenne tranese è tra le 24 giocatrici selezionate in tutta Italia
Basket, l'Olimpia sbaraglia il Santeramo per un punteggio di 77-39 Basket, l'Olimpia sbaraglia il Santeramo per un punteggio di 77-39 Decima vittoria consecutiva per le ragazze di Mastrototaro
L'Olimpia Basket batte in casa la "Tre Erre Brindisi" L'Olimpia Basket batte in casa la "Tre Erre Brindisi" Nona vittoria consecutiva per la squadra tranese
Olimpia Basket, ottava vittoria consecutiva contro l'Intrepida Brindisi Olimpia Basket, ottava vittoria consecutiva contro l'Intrepida Brindisi Primato consolidato a punteggio pieno
Basket, l'Olimpia sconfigge la Pink Bari e consolida il primato in classifica Basket, l'Olimpia sconfigge la Pink Bari e consolida il primato in classifica Prossimo appuntamento il 4 febbraio con l'Intrepida Brindisi
Olimpia Basket, la squadra sbaraglia l'avversaria Mesagne per 97 a 37 Olimpia Basket, la squadra sbaraglia l'avversaria Mesagne per 97 a 37 Protagonista la capitana Nadia Pavlovic, autrice di ben 24 punti
Olimpia Basket, terza vittoria consecutiva contro il Santeramo Olimpia Basket, terza vittoria consecutiva contro il Santeramo Protagoniste indiscusse della partita Teresa e Daniela Caputo
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.