Tennis

Internazionali di tennis, la quarta wild card è per Francesco Aldi

Nelle prossime ore sarà ufficializzato il tabellone

E' un apprezzato habitué dello Sporting Club, il 28enne palermitano Francesco Aldi, il giocatore a cui gli organizzatori degli Internazionali di tennis Città di Trani hanno assegnato la quarta wild card del Challenger Atp (terra, € 30mila) pronto a scattare domani con gli incontri di qualificazione.

Atleta serio e determinato, a ridosso dei top 100 nel 2005 prima di essere frenato da un infortunio alla spalla, Aldi – attualmente n. 337 del ranking Atp – intende risalire la china confermando gli incoraggianti progressi della scorsa settimana nel Future di La Spezia, dove ha raggiunto la finale. In stagione il siciliano si è inoltre aggiudicato il Future di Minorca, mentre a livello di Challenger spiccano i quarti di finale ottenuti a Monza dove, superate le qualificazioni, ha battuto nell'ordine lo statunitense Witten ed il monegasco Balleret prima dello stop imposto dall'esperto spagnolo Andujar. Nel suo palmares anche l'affermazione nel Challenger di Sanremo del 2007 a spese dell'azzurro di Davis, Fabio Fognini.

Gli appassionati tranesi ricordano soprattutto l'avventura di Aldi nell'edizione 2004, allorché fu sconfitto in finale da Filippo Volandri. Meno fortunata l'esperienza dello scorso anno, con il kappaò al primo turno per mano del belga Rochus, testa di serie numero 1 del torneo.

Intanto l'approdo di Flavio Cipolla ai quarti nel Challenger di San Marino potrebbe "liberare" il posto per una wild card, in quanto il tennista capitolino beneficerebbe di uno special exempt per entrare di diritto nel tabellone principale degli Internazionali "Città di Trani". Nelle prossime ore si attendono decisivi sviluppi, unitamente all'ufficializzazione dei tabelloni e delle teste di serie.
    © 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.