Tennis

Internazionali di tennis: si comincia

Dalle 17 i primi incontri. Il programma

Il count-down è finalmente terminato: scattano questo pomeriggio alle 17, con i primi incontri del tabellone di qualificazione, gli Internazionali di tennis Città di Trani. Il torneo Challenger Atp con montepremi di 30mila euro, organizzato dalla Wave Production sui campi in terra rossa dello Sporting Club, si appresta a regalare intense giornate di grande tennis per tutti gli appassionati tranesi e pugliesi fino all'atto conclusivo di domenica 15 agosto.

Le qualificazioni, articolate in due turni, vedranno in campo tre italiani. Si parte con il barlettano Savino Lapalombella, opposto al transalpino Cazes-Carrere. A seguire sarà la volta di Marco Viola (da non confondere con l'omonimo Matteo, wild card nel tabellone principale), pronto a sfidare l'argentino Hartfield. Esordio direttamente nel turno decisivo delle qualificazioni, invece, per il pugliese Thomas Fabbiano, che domani pomeriggio incrocerà il vincente di Cazes Carrere –Lapalombella.

Intanto l'ingresso di Flavio Cipolla nel main draw a seguito di alcuni forfait dell'ultim'ora (attestati da regolare certificato medico) ha liberato il posto per un invito, assegnato dal direttore tecnico Andrea Roselli al 22enne canturino Andrea Arnaboldi. Il mancino lombardo, n. 310 del ranking Atp ma già a ridosso dei top 200 nell'ottobre scorso, in stagione ha collezionato diversi risultati apprezzabili nel circuito dei Future (due semifinali ed una finale) ed è reduce dal Challenger di San Marino dove, superate le qualificazioni, è stato battuto al primo turno dall'argentino Berlocq, ex top 100. Questo il programma odierno (1° turno qualificazioni):

CAMPO CENTRALE
ore 17: Lapalombella (ITA) – Cazes Carrere (FRA)
a seguire: Hartfield (ARG) – Marco Viola (ITA)
non prima delle 20: Ciric (SRB) – Souto (VEN)

CAMPO N. 1
ore 17: Altur (SPA) – Taubert (GER).
    © 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.