Tennis
Tennis
Tennis

Tennis, Internazionali di Trani: il via l'1 agosto

Qualificazioni il 30 e 31 luglio. I primi nomi dei big

I due turni di qualificazione il 30 e il 31 luglio, l'inizio del torneo l'1 agosto, la finale del singolare maschile il 7. E' questo il cronoprogramma della dodicesima edizione degli Internazionali di tennis Città di Trani, torneo con un montepremi da 30mila dollari che sarà organizzato sui campi dello Sporting Club anche per quest'anno dalla società Wave productions di Enzo Ormas con la direzione tecnica di Andrea Roselli.

Rispetto alla passata stagione è stata dunque modificata la data d'inizio della competizione. Addio settimana di ferragosto (non il massimo per invogliare sponsor e giocatori), allo Sporting si giocherà in concomitanza con la festa patronale. Andrea Roselli aveva espressamente chiesto il cambio all'Atp. La prima settimana di agosto è una data strategica in quanto non ci sono tornei concomitanti di gran richiamo almeno sulla terra battuta. Trani può rappresentare un trampolino di lancio per quei tennisti che parteciperanno al torneo di San Marino (100mila dollari) in programma subito dopo. Ecco perché Roselli è convinto di riuscire a portare in città un discreto numero di tennisti di spessore.

Non ci sarà Fabio Fognini, il tennista numero 1 in Italia (è in 35ma posizione nella classifica Atp), mentre sono confermate le partecipazioni di Filippo Volandri, di Matteo Trevisan e soprattutto di Paolo Lorenzi, il 29enne tennista senese (numero 148 del ranking) in grado di dare filo da torcere a Rafael Nadal nel corso dei recenti Internazionali di Roma. Non è ancora confermata la presenza di Simone Bolelli mentre ci sarà il campione uscente del challenger, l'olandese Huta Galung, che un anno fa riuscì a battere in finale (7-6, 6-2) il livornese Volandri.

Per completare il quadro dei partecipanti c'è ancora un bel po' di tempo. Entro la prima settimana di luglio si saprà con assoluta certezza chi parteciperà alla dodicesima edizione degli Internazionali di Trani, una macchina rodata ma che ha sempre necessità di benzina. Roselli spera che gli Enti pubblici del territorio facciano la loro parte: «Il torneo porta il nome della città, che è anche co-capoluogo di Provincia. Mi aspetto un sostegno da parte delle amministrazioni per consentirci di affrontare quest'avventura con una certa tranquillità».
    © 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.