Tennis

Trani Cup, una finale decisamente concitata

Il tennista austriaco provoca, il pubblico risponde. Le foto

Epilogo da censura per la decima edizione della Trani Cup di tennis. La finale tra l'austriaco Koellerer e l'italiano Volandri è stata caratterizzata dagli isterismi del fresco vincitore della competizione, testa di serie numero 3 del cartellone, a cui ha fatto seguito una reazione "poco inglese" del pubblico presente che ha salutato la fine del match e la vittoria dell'austriaco con un lancio di bottigliette d'acqua (piene) in campo.



Carattere scorbutico ed irriverente, Koellerer porta con sé da anni la nomea di provocatore. Così è stato anche sul campo centrale dello Sporting in occasione dell'ultimo atto della Trani Cup. L'austriaco ha litigato con tutti: con l'avversario, con l'arbitro, con il supervisor, con i ragazzi a bordo campo, con i commentatori televisivi e con il pubblico, causando un numero infinito di interruzioni e spazientendo tutti.



Il suo atteggiamento non è stato per nulla tollerato dal pubblico, partigianamente schierato con l'italiano Volandri. I fischi possono anche starci, così come può essere legittima la scelta di schierarsi apertamente dalla parte del tennista toscano. Inaccettabile è stato però il lancio di bottiglie in campo a fine gara, il culmine del clima di tensione che si è più volte registrato nel corso dell'incontro, caso isolato di una competizione correttissima, seguita dal pubblico con partecipazione e senza mai trascendere.











Nelle foto di Sergio Tatulli alcuni momenti caldi della finale.
    © 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.