Tg2 Storie
Tg2 Storie
Vita di città

A tg2 Storie una testimonianza da Trani: il piccolo Biagio, la sua famiglia e "gli Aquiloni"

Quando l'autismo entra nella vita di una famiglia e diventa una risorsa per tanti

"Se ti arriva una disabilità o si sopravvive giorno dopo giorno o si reagisce, prendendo in mano la situazione": così i genitori di Biagio, il piccolo affetto da autismo, che ieri sera hanno introdotto con la loro vicenda personale, poi condivisa con altre famiglie, il programma Tg2 Storie.

Biagio ha 8 anni e soffre del terzo livello del disturbo autistico, il più alto. Nelle riprese in casa le pareti sono sgombre, l'arredo essenziale,il pianoforte chiuso a chiave, tutto l'appartamento è adattato alle esigenze del piccolo Biagio.

La quotidianità è segnata dalle difficoltà iniziate quando qualche anno fa la patologia emerse in modo evidente: un percorso esistenziale a ostacoli in cui anche farsi una vacanza, andare a mangiare una pizza, fare una passeggiata diventa un problema.

"Quando arriva la diagnosi è un lutto per tutta la famiglia - dice la mamma Katia Pascalone - ma è anche difficile farlo accettare dalla società"; "Come genitori accettare una diagnosi del genere non è per niente facile", aggiunge Giuseppe Fanelli, il papà di Biagio.

Non hanno voluto arrendersi questi coraggiosi genitori, condividendo questo loro amore e desiderio di benessere per il proprio bambino con altre famiglie: Katia ha deciso di aprire in città un centro per suo figlio e per altri bambini e ragazzi autistici per far apprendere loro determinate cose anzi far venir fuori le capacità di ognuno. " Non siamo eterni dobbiamo insegnare a questi bambini a volare"

È nato così il centro "Gli aquiloni": "Io lo devo preparare a vivere nel modo più autonomo possibile, dice Katia, e ho voluto io fortemente essere la responsabile del centro perché quando un genitore quando riceve la diagnosi se si interfaccia con chi può comprendere quel dolore trova un appoggio fondamentale".

Il centro ha aperto le porte nel settembre scorso e in poco tempo è diventato un punto di riferimento per genitori i bambini e ragazzi autistici.
IMGIMGIMGIMG
  • Attualità
Altri contenuti a tema
1 La scomparsa di David Sassoli: il ricordo della sua visita a Trani La scomparsa di David Sassoli: il ricordo della sua visita a Trani "Dialogare con lui era davvero un piacere" racconta l'amico Paolo Loporchio
Un anno con Trani(Viva): ripercorriamo insieme il 2021 Un anno con Trani(Viva): ripercorriamo insieme il 2021 Tutte le notizie più lette nell'anno appena trascorso
9 Premio "Impresa storica":  110 anni di Pizzolante dalle vetrine di via Mario Pagano Premio "Impresa storica": 110 anni di Pizzolante dalle vetrine di via Mario Pagano Il prestigioso riconoscimento è stato assegnato dalla Camera di Commercio di Bari
Francesco Giorgino nuovo vice direttore del Tg1 Francesco Giorgino nuovo vice direttore del Tg1 Una carriera prestigiosa, cominciata nella "sua" Andria
1 Il coordinamento tranese contro la violenza di genere annuncia un presidio in piazza per il ritiro dell'emendamento del Consigliere Biancolillo Il coordinamento tranese contro la violenza di genere annuncia un presidio in piazza per il ritiro dell'emendamento del Consigliere Biancolillo «Il Consiglio comunale di Trani durante la votazione del piano per diritto allo studio ha dimostrato tutta la sua omo-bi-transfobia e misoginia»
Autovelox sulla 16bis allo svincolo Trani-centro, è una fake news Autovelox sulla 16bis allo svincolo Trani-centro, è una fake news La falsa notizia è iniziata a circolare sul web tanto da far credere a molti che fosse vera
Due protesi per il tranese Raffaele Lavacca, finora raccolti circa 7mila euro Due protesi per il tranese Raffaele Lavacca, finora raccolti circa 7mila euro L'obiettivo è arrivare a 190mila
«Vi racconto la mia disabilità», il messaggio di speranza della tranese Debora Di Cugno «Vi racconto la mia disabilità», il messaggio di speranza della tranese Debora Di Cugno Cieca dalla nascita, ha deciso di aprire un canale su YouTube in occasione della giornata internazionale della disabilità
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.