Supercinema
Supercinema
Vita di città

Amianto al Supercinema, il comitato: «Il sindaco si è dimostrato sensibile»

Dopo l'incontro tra i residenti e il primo cittadino

A seguito dell'incontro con la cittadinanza e con la stampa del 12 settembre scorso, in data 21 settembre una rappresentanza del comitato spontaneo per la bonifica del Supercinema, capeggiata da Antonio Carrabba, ha incontrato il sindaco Amedeo Bottaro e l'assessore Michele di Gregorio. La richiesta è stata decisa: un intervento urgente per la rimozione della copertura in amianto.

«Come già evidenziato nell'incontro pubblico - spiega Antonio Carrabba - la pericolosità di questo materiale per la salute (anche in minime quantità), è nota da tempo e la copertura del Supercinema - stante il grave stato di degrado in cui versa - rappresenta una reale fonte di inquinamento ambientale e un concreto pericolo per bambini, giovani, adulti e anziani. L'ordine di citazione - precisa - non è casuale, ma volutamente indicativo delle persone maggiormente esposte alla contaminazione da amianto. Come è noto il periodo di latenza della malattia è tale (25/35 anni) che non possiamo ignorare che, con questo "crimine bianco" come altri lo hanno in modo appropriato definito, stiamo condannando i nostri figli e nipoti a gravi patologie».

«Nel caso specifico - spiega ancora - la dispersione di fibre di amianto avviene sia dalla superficie esterna del tetto a causa di pioggia e vento, sia della parte inferiore del sottotetto nel quale vi sono due finestre opposte che fanno da vera e propria camera d'aria, amplificando il raggio di dispersione delle polveri di amianto. Di fronte ad un rischio così alto e concreto, come documenta la relazione del dottor Antonio Lorusso, la proprietà ha posto in essere negli anni ingiustificabili e irresponsabili condotte dilatorie - denuncia - non ottemperando a ben due ordinanze sindacali che, nel 2012 e 2013, le intimavano la bonifica della copertura e, ancora oggi, si limita ad annunciare lavori imminenti che non partono mai. Rimuovere una struttura in amianto non è un intervento edile qualsiasi, ma comporta tutta una progettazione complessa che coinvolge diversi enti che devono valutare i lavori da effettuare, ma ciò non può essere un modo per rimandare l'avvio del progetto e puntare il dito sull'inefficienza altrui».

«Il sindaco ha fatto proprie le nostre preoccupazioni per la salute pubblica - evidenzia Carrabba - e ha condiviso l'oggettiva gravità della situazione, assicurando il massimo impegno personale e della sua amministrazione. Finora, aggiunge il responsabile del comitato spontaneo, nessun atto concreto è stato fatto per arrivare alla soluzione del problema. Non c'è più tempo. La situazione è gravissima e coinvolge tutta la cittadinanza. Il sindaco si è quindi impegnato a porre urgentemente in atto le attività e le iniziative che la legge gli consente, a partire da un sopralluogo con tutte le parti interessate e la proprietà in modo che ognuno, lui compreso, per quel che gli compete e una volta per tutte, si assuma i propri compiti e le proprie responsabilità. Da parte nostra - precisa - non possiamo che augurarci che ciò avvenga già nei prossimi giorni in modo da far partire quanto prima i lavori veri e propri e per questo abbiamo chiesto al sindaco di condividere con noi e con tutti i cittadini, gli sviluppi della situazione».

Il comitato fa, inoltre, sapere che l'iniziativa gode del sostegno dell'Associazione Esposti Amianto. Il presidente nazionale, Vito Totire, il 19 settembre ha fatto pervenire al responsabile del comitato e al sindaco una nota con la quale sollecita l'immediata bonifica della copertura e dichiara la disponibilità, propria e dei professionisti della stessa associazione, nel contribuire a risolvere quanto prima la problematica. All'incontro in Comune hanno partecipato Maria Teresa De Vito per il comitato Bene Comune e l'avvocato Nicola Ulisse, quale responsabile della locale sede Codacons.
  • Supercinema
Altri contenuti a tema
Supercinema, Bottaro, bottiglie in alluminio e Questura: le pagelle Supercinema, Bottaro, bottiglie in alluminio e Questura: le pagelle Tutti i voti della settimana di Giovanni Ronco
Amianto sul tetto dell'ex Supercinema: archiviato il fascicolo d’indagine Amianto sul tetto dell'ex Supercinema: archiviato il fascicolo d’indagine Alla base del provvedimento le avvenute opere di rimozione della tettoia in eternit
Ex Supercinema, rimossa la copertura in amianto dal tetto Ex Supercinema, rimossa la copertura in amianto dal tetto Quasi ultimati i lavori sotto la stretta vigilanza del sindaco
Lavori sul tetto dell'ex Supercinema, il M5S: «Blocchiamo le strade che circondano l'immobile» Lavori sul tetto dell'ex Supercinema, il M5S: «Blocchiamo le strade che circondano l'immobile» Branà e Di Lernia: «Invitiamo il sindaco ad agire immediatamente»
Ex Supercinema, oggi iniziano i lavori sul tetto Ex Supercinema, oggi iniziano i lavori sul tetto I residenti del quartiere invitati a non accedere su balconi e terrazze
Ex Supercinema, martedì 23 iniziano i lavori sul tetto Ex Supercinema, martedì 23 iniziano i lavori sul tetto I residenti del quartiere invitati a non accedere su balconi e terrazze
Ex Supercinema, il 4 aprile l'avvio dei lavori per la rimozione della copertura in amianto Ex Supercinema, il 4 aprile l'avvio dei lavori per la rimozione della copertura in amianto Accolta la richiesta del sindaco di procedere con la massima urgenza
1 Ex Supercinema, presentato il progetto per la rimozione della copertura in eternit Ex Supercinema, presentato il progetto per la rimozione della copertura in eternit Il sindaco sollecita Ministero e Asl nell'adempienza urgente dei lavori
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.