Boccadoro
Boccadoro
Ambiente

"Boccadoro a rischio cementificazione": la denuncia delle associazioni ambientaliste

"E' l'unica area naturalistica della città"

"Boccadoro: l'unica area naturalistica della città è a rischio cementificazione, nonostante la presenza di valide alternative. La proposta di realizzazione a Trani del Misericordia Cancer Hospital-centro oncologico disegnato da CMR per OHPA, Operative Holding Procurement & Assets Spa offre l'occasione per una concreta riflessione sull'esigenza di misurarsi con il tema della preesistenza di opere incompiute nel territorio tranese. Il proposto polo sanitario d'avanguardia sorgerebbe per un estensione di circa 70mila mq in località Boccadoro, in un luogo ove da decenni associazioni come Legambiente, Delfino Blu, Tummà, Amici del Mare, Boaonda, il Colore degli Anni, Arkadia, Libera Trani, Ambulatorio Popolare di Barletta e ASD Montericco e tantissimi cittadini stanno operando per la tutela e valorizzazione di quest'area naturale.
Le scriventi associazioni, per nulla contrarie alla realizzazione di un struttura oncologica, tuttavia ritengono come sia indispensabile che i progettisti della stessa, in totale sintonia con la logica di sostenibilità ambientale da essi stessi proclamata in occasione della presentazione del Mi.Ca.Ho, si cimentino con la stimolante sfida del riuso di spazi ed architetture non più funzionali ponendosi come obiettivo il recupero dell'esistente e non l'ulteriore consumo di suolo di cui la Puglia è già maglia nera in Italia. In tal senso molteplici risultano le occasioni di rigenerazione e bonifica dei luoghi ove poter collocare l'ospedale oncologico con interventi su spazi precedentemente cementificati e poi dimenticati, così da poterli finalmente restituire ad una pubblica funzione: dalla vecchia e mai attivata struttura dell'ospedale psico-pedagogico tra Trani e Bisceglie, alla ex Filatura, ormai abbandonata, all'area di capannoni industriali o di cave in disuso e, senza voler addentrarsi in ipotetiche ri-funzionalizzazioni, all'Ospedale di Trani.

Se quindi il progetto sanitario vuole essere la risposta concreta, ultra specialistica al bisogno insoddisfatto di cure oncologiche, nel contempo, l'area di Boccadoro vorrebbe essere quell'area ecologica e naturalistica, unica nel suo genere in tutto il territorio cittadino e casa di numerose specie stanziali e migratorie anche protette, da tutelare unitamente al tratto costiero tra Trani e Barletta.

In tal senso oltre ai molteplici interventi di salvaguardia di tale area attivati sin dal 1990 per sventare di volta in volta devastanti progettazioni, da alcuni mesi lo stesso Comune di Trani si sta impegnando, come da delibera di Giunta 87 del 27/07/2022, unitamente alle città di Andria, Barletta, Bisceglie, Corato, Molfetta, Ruvo e Terlizzi sull'istituzione di un ecomuseo nell'area di Boccadoro-Ariscianne ai sensi della legge regionale n. 15/2011.

Un ecomuseo coinvolge i cittadini e le associazioni del territorio su cui esso agisce con la finalità di valorizzarne il patrimonio culturale e per garantire la continuità della trasmissione delle tradizioni. La configurazione di un sistema ecomuseale attraverso un patto di collaborazione tra Comune e Territorio per promuovere usi e saperi collettivi è un percorso ormai avviato e confermato dalla presenza dell'amministrazione, attraverso l'Assessora Lucia De Mari, al tavolo istitutivo formalizzatosi tra i Comuni promotori dell'area ecomuseale Nord Barese e dalla già avviata organizzazione di forum partecipativi.

Un polo oncologico in località Boccadoro si renderebbe incompatibile con tale avviato processo di riappropriazione in favore della comunità e dell'ambiente. Affinché non vengano sottratte preziose risorse al territorio, l'intero Consiglio Comunale dovrà responsabilmente esprimersi per la valorizzazione del patrimonio collettivo e naturalistico della costa a Nord di Trani favorendo il coinvolgimento e la partecipazione attiva della popolazione e di quei soggetti che da anni custodiscono quei luoghi".

- Legambiente Trani, Associazione Delfino Blu, Tummà, Amici del Mare, Boaonda, il Colore degli Anni, Arkadia, Libera Trani
  • Ambiente
  • Boccadoro
Altri contenuti a tema
Grande partecipazione all'evento di Legambiente Trani a Boccadoro Grande partecipazione all'evento di Legambiente Trani a Boccadoro Inaugurazione della mostra permanente e concerto al tramonto
A Trani la proiezione del docufilm Food for profit con Giulia Innocenzi A Trani la proiezione del docufilm Food for profit con Giulia Innocenzi L'iniziativa di Legambiente sabato 6 aprile
Edifici torre in costruzione a Trani, Oikos mette in guardia: «Problemi in termini di sostenibilità ambientale ed economica» Edifici torre in costruzione a Trani, Oikos mette in guardia: «Problemi in termini di sostenibilità ambientale ed economica» «Non si cada nell’errore di sottovalutare l’enorme impatto anche visivo»
Al via il Laboratorio ecomuseale pubblico a Trani Al via il Laboratorio ecomuseale pubblico a Trani Oggi il primo appuntamento
Due grossi cinghiali avvistati nelle campagne di Trani Due grossi cinghiali avvistati nelle campagne di Trani Un cittadino: "Attenzione, non temono l'uomo"
Al via il Programma Interreg Grecia-Italia 2021-2027 Al via il Programma Interreg Grecia-Italia 2021-2027 Lanciata la prima call per la presentazione del progetto
Consulta ambientale di Trani: convocazione irrituale e associazioni fantasma Consulta ambientale di Trani: convocazione irrituale e associazioni fantasma E' polemica tra associazioni e amministrazione sull'ultima riunione del 30 novembre e sul ruolo dell'organo consultivo
Zona nord in preda al degrado e ai rifiuti, la denuncia di alcune associazioni cittadine Zona nord in preda al degrado e ai rifiuti, la denuncia di alcune associazioni cittadine «Una vera e propria discarica a cielo aperto»
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.