Vittorio Cassinesi
Vittorio Cassinesi
Attualità

Chiude "Bizzarro", resiste Vittorio!

Cessa l'attività dopo 30 anni ma l'instancabile Cassinesi è pronto a reinventarsi

Più che un'attività commerciale rappresenta una vera propria istituzione nella città di Trani. Stiamo parlando di Bizzarro, il famosissimo negozio ubicato nella centralissima piazza Martiri di via Fani e gestito dall'ancor più noto Vittorio Cassinesi.

Oggi il punto vendita si appresta alla chiusura dopo ben 30 anni di attività. Tante le trasformazioni avvenute nel corso degli anni. Il negozio nasce 1987 come "La nuova cartoleria", vendendo per lo più materiale di carattere scolastico. Nel corso degli anni, anche alla luce delle più ampie esigenze di mercato, si è rinnovato ampliando il proprio settore e offrendo alla clientela, maggiori e variegati articoli. Un cambiamento che ha portato alla nascita dell'attuale "Bizzarro".
Bizzarro
Nome tra l'altro non casuale: Bizzarro, come ci ha confidato lo stesso proprietario, voleva essere un modo per richiamare il termine "bazar" in riferimento alla merce venduta (cosmetici, oggettistica, cancelleria) ma anche un modo per descrivere lo stesso Vittorio che ama definirsi "bizzarro". Si perché il successo di "Bizzarro" è proprio dovuto al suo eclettico proprietario, impegnato non solo a coltivare la sua attività di commerciante ma anche le sue innumerevoli passioni, prime fra tutte la radio. "Bizzarro" è riuscito anche a resistere alla crisi e a rimanere punto di riferimento per tanti tranesi nonostante gli ipershops abbiano di fatto affossato i piccoli imprenditori.

In realtà l'addio di Vittorio Cassinesi alla sua attività è solo puramente formale e non affettivo. Chiuderà il locale ma non scomparirà il nome che continuerà ad essere sfruttato per l'organizzazione di spettacoli ed eventi e come marchio identificativo sulla frequenza radio "Canale 93".

Trani quindi si appresta a dire addio ad un pezzo di storia ma come succede per tutte le cose belle e che lasciano il segno il nome Bizzarro è destinato a rimanere vivo e indelebile nella mente e nel cuore dei tranesi.
  • Storia di Trani
Altri contenuti a tema
1 L'associazione Trani Tradizioni nel programma Paese che vai in onda su Rai1 L'associazione Trani Tradizioni nel programma Paese che vai in onda su Rai1 Figuranti e attori alle prese con Le Nozze di Re Manfredi e templari
Venerdì all'Anmi la storia dei marinai tranesi sulla  Regia Corazzata Roma Venerdì all'Anmi la storia dei marinai tranesi sulla Regia Corazzata Roma Una vicenda appassionante della Seconda Guerra Mondiale
1 100 anni dalla nascita di Vincenzo Caruso, sindaco  innamorato di Trani e della sua storia 100 anni dalla nascita di Vincenzo Caruso, sindaco innamorato di Trani e della sua storia Fra le sue opere, la Monumentale Storia di Trani in 6 volumi
E l'edicola se ne va. La crisi degli "eroi del quotidiano" E l'edicola se ne va. La crisi degli "eroi del quotidiano" Rimossa la struttura, ormai chiusa, in via Tasselgardo
La disfida di Trani, oggi nuovo appuntamento con Mario Schiralli La disfida di Trani, oggi nuovo appuntamento con Mario Schiralli Penultimo incontro presso la sede Arsensum
"La Befana del Vigile": l'immagine della città e le tradizioni dagli anni '50 "La Befana del Vigile": l'immagine della città e le tradizioni dagli anni '50 Una festa "uscita di scena" nel corso degli anni
1 Il libro rosso, secondo appuntamento targato Arsensum col professor Mario Schiralli Il libro rosso, secondo appuntamento targato Arsensum col professor Mario Schiralli Nel documento compendiati oltre cinque secoli di storia della città attraverso le varie dominazioni che si sono succedute
7 Deportati, internati e partigiani tranesi: i nomi Deportati, internati e partigiani tranesi: i nomi Uno studio di Francesco Pagano in occasione dei famosi fatti del 18 settembre 1943
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.