Petronelli
Petronelli
Eventi e cultura

"Come il teatro dei grandi": gli alunni della Petronelli incantano con "Tamburopoli"

L'iniziativa di due insegnanti di Trani che hanno sceneggiato una favola moderna

"La mia grande emozione è stata girarmi e trovare il pubblico che mi applaudiva e tante persone importanti tra cui il Sindaco!"; "La mia quella di essere su un vero palcoscenico!", "La mia di far capire che si può vivere in pace..": la gioia dei bambini è incontenibile dopo il grande successo della rappresentazione teatrale in cui sono stati protagonisti venerdì scorso nell' Auditorium della chiesa dello Spirito Santo. E straordinariamente preziosa è stata l'opportunità loro data da due loro maestre, Valeria Bellavia e Concetta Palmieri che hanno trovato un libro speciale, ne hanno percepito la portata educativa e l'hanno trasformato in una sceneggiatura teatrale.

E così ha preso vita il "c'era una volta Tamburopoli" un paese dove gli abitanti avevano pance grandi e dure come grancasse e ogni giornata iniziava festosa con una rullata di pance- tamburo suonate con le dita delle mani. Un giorno però la quiete nel paese venne turbata da inaspettati invasori provenienti nientemeno che dal paese di Pianopoli e quel luogo tamburellante di gioia si sentì minacciato. Ma, come ogni fiaba che si rispetti, almeno quelle che ci piacciono, c'è il lieto fine: e non lo spoileriamo del tutto, perché non solo la fiaba è pubblicata su un libro bellissimo, edito dalla casa editrice Secop da leggere e guardare per grandi e piccini, scritto da Bianca Maria Tricarico e illustrato con la magia del linguaggio dell'artista estone Viive Noor; ma anche perché, chissà, la straordinaria performance dei piccoli alunni della V C della scuola primaria 2° circolo Monsignor Petronelli Di Trani, potrebbe prevedere delle repliche e non vogliamo rivelare come si risolve il finale!

Stiamo parlando di una fiaba nella quale in realtà vi sono tante fiabe, e e quando a Trani avvengono cose belle ci piace raccontarle. C'è la storia di una scrittrice per l'infanzia e giornalista e del suo incontro con una illustratrice incontrata alla fiera del libro di Bologna, del loro immediato feeling; e poi l'idea di costruire qualcosa di speciale insieme per i bambini, la pubblicazione di Tamburopoli ( sia in Italia che in Estonia ) e la menzione d'onore per questa opera da parte di Sharjan Children's book Illustration Exhibition al Sahara Children's reading festival negli Emirati Arabi Uniti. E poi c'è la fiaba di due maestre che prendono quel libro , ne fanno una scrittura teatrale, e con i propri alunni allestiscono uno spettacolo in piena regola con tanto di costumi, scenografie e accompagnamento musicale.

A riprova della enorme opportunità data dalle maestre ai loro allievi sono le testimonianze stesse dei bambini, che hanno riconosciuto l'importanza della preparazione e della concentrazione sui movimenti scenici, della difficoltà nel ricordare a memoria le parti assegnate, la laboriosità del realizzare i costumi di scena, l'armonia di un obiettivo comune declinato all'insegna di una produzione artistica destinata a un pubblico; il senso di responsabilità di dare il meglio di sé per non sciupare il lavoro di tutti; e ancora la rappresentazione di temi come la libertà, la condivisione, la legalità contro le guerre e l'oppressione.

Il teatro,si sa, dando la possibilità di diventare altro da sé, offre la prospettiva di sguardi più ampi sul mondo, con la possibilità di sviluppare un senso critico autonomo nei confronti di ciò che accade o ciò che si vive: ciò che nell'era dei social - e dell'omologazione di quello che l'influencer più forte è capace di inculcarci - è un'arma preziosa, grazie all'azione e alla dedizione di insegnanti come queste.

Entusiasta il pubblico, che si potrebbe dire delle grandi occasioni, a partire dal Sindaco (lapidario su fb:" bravissimi!"), Il vicesindaco, diversi assessori, rappresentanti di Libera, Trani nostra, Legambiente Trani, Enzo Covelli, l'indispensabile e infaticabile libraio per bambini che ha fatto da tramite con la scrittrice e l'illustratrice portandole a Trani in Biblioteca; e ovviamente le orgogliose famiglie e la dirigente della Scuola, la dottoressa Pina Tota.
"Quel che mi ha emozionato di più è stato conoscere aspetti nuovi nei miei compagni e raccontare che si può vivere in pace": ecco , il mondo nuovo che offre il luogo antico del teatro . Il mondo insegnato dai ragazzini e che i grandi fanno dimenticare troppo presto.
PetronelliPetronelliPetronelliPetronelliPetronelliPetronelli
  • Teatro
Altri contenuti a tema
Il potere salvifico dell'abbraccio, Il Giullare entra nel vivo con il contest teatrale Il potere salvifico dell'abbraccio, Il Giullare entra nel vivo con il contest teatrale Domenica 7 luglio alle ore 21 “Soqquadri d’autore” con la compagnia Aipd Lecce di Nardò
Teatro a Corte, in scena sabato 6 luglio “Non ti pago”, un grande classico di Eduardo De Filippo Teatro a Corte, in scena sabato 6 luglio “Non ti pago”, un grande classico di Eduardo De Filippo A Palazzo delle Arti Beltrani per la IV edizione della rassegna nazionale legata al Premio ‘Giovanni Macchia’ La Bottega dei Teatranti di Salerno
A Trani la poesia incontra il teatro con lo spettacolo "Amore, non esisti" A Trani la poesia incontra il teatro con lo spettacolo "Amore, non esisti" La performance, andata in scena ieri, ha esplorato l'amore in tutte le sue forme e contraddizioni
Teatro a Corte, il 29 giugno in scena "I Ri...Promessi Sposi" Teatro a Corte, il 29 giugno in scena "I Ri...Promessi Sposi" Lo spettacolo della Compagnia dei Teatranti
Teatro a Corte, torna a Palazzo Beltrani una stagione artistica ricca di appuntamenti Teatro a Corte, torna a Palazzo Beltrani una stagione artistica ricca di appuntamenti Si inizia sabato 15 giugno con lo spettacolo Matrimoni Sospesi della Compagnia 30allora
Tata Matilde della Compagnia dei Teatranti conquista sei premi alla rassegna teatrale Domenico Modugno Tata Matilde della Compagnia dei Teatranti conquista sei premi alla rassegna teatrale Domenico Modugno Ad Enzo Matichecchia il premio miglior regia
Premio nazionale Giustina Rocca. Tra le iniziative anche lo spettacolo teatrale ‘La Rocca di Giustina’ Premio nazionale Giustina Rocca. Tra le iniziative anche lo spettacolo teatrale ‘La Rocca di Giustina’ Una produzione Marluna Teatro, in scena venerdì 24 maggio nel Salone del Centro Bethel a Trani
"Forza venite gente!": il 24 e il 25 maggio a San Magno il musical sulla vita di San Francesco "Forza venite gente!": il 24 e il 25 maggio a San Magno il musical sulla vita di San Francesco Un gruppo teatrale di tutte le età porta in scena uno spettacolo replicato da quarant' anni
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.