Lido Matinelle
Lido Matinelle
Enti locali

Confesercenti Bat a Roma per denunciare lo stato di malessere delle imprese balneari

Landriscina e Canfora all'Assemblea nazionale per ribadire le loro proposte

Ieri, 13 novembre si è svolta a Roma l'Assemblea Elettiva della Federazione Imprese Balneari di Confesercenti; in tale sede si ribadirà con forza che le Imprese Balneari si trovano in uno stato di profondo malessere per la mancata soluzione di problemi vecchi e nuovi. L'attuale assetto normativo va profondamente riformato eliminando la condizione di precarietà e provvisorietà che oggi caratterizza le imprese che operano sul demanio marittimo; tale situazione ha provocato un blocco totale di nuovi investimenti con conseguenze rilevanti nell'indotto e nelle aziende produttrici di attrezzature balneari.

La scadenza del 2020 (Direttiva Bolkenstein) è dietro l'angolo, non c'è più molto tempo da perdere in tavoli più o meno tecnici per redigere documenti da presentare alla Comunità Europea; si deve subito mettere mano a un poderoso intervento legislativo che riordini organicamente l'intera materia, così come più volte sollecitato dalla Conferenza delle Regioni, da ANCI, UPI e da tutte le Organizzazioni di Categoria. Serve subito una norma precisa e solida che metta innanzitutto in sicurezza le imprese attualmente operanti.

Deve essere prioritario affermare legislativamente la certezza del diritto e della buona fede di chi ha confidato nell'assetto normativo e amministrativo previgente, nel rinnovo automatico e nel diritto di insistenza. Nello stesso tempo va garantito il diritto alla proprietà della propria azienda da parte degli attuali concessionari, così come costituzionalmente previsto; infatti la concessione demaniale costituisce un elemento essenziale per la esistenza dell'azienda, così che la perdita della concessione comporterebbe il venir meno dell'azienda.

A tal fine F.I.B.A. - Confesercenti propone:
1. Una durata minima delle concessioni demaniali marittime di 30 anni da riconoscere ed assicurare anche alle imprese attualmente operanti;
2. Il riconoscimento del valore commerciale dell'azienda da trasformarsi in ristoro a favore del concessionario alla scadenza della concessione;
3. La sdemanializzazione delle aree che hanno perso le caratteristiche della demanialità e la loro cessione con diritto di opzione al concessionario;
4. L'applicazione dell'aliquota IVA al 10%;
5. Una interpretazione definitiva del concetto di facile e difficile rimozione valevole per tutto il territorio nazionale;
6. Il superamento della stagionalità nel mantenimento delle opere e delle attrezzature balneari;
7. La soluzione definitiva delle questioni in essere relative ai canoni pertinenziali.

I nostri dirigenti territoriali, rappresentanti dei Balneari della FIBA Confesercenti B.A.T. hanno partecipato all'Assemblea Nazionale per ribadire tali proposte e per spingere l'intera organizzazione nazionale a prendere iniziative concrete e definitive verso il nuovo Governo che, attraverso il Ministro Centinaio si è impegnata seriamente a salvaguardare i diritti acquisiti dai nostri imprenditori.

Il direttore Confesercenti Bat, Raffaele M.Landriscina
Il presidente F.I.B.A Confesercenti Bat, Palmino Canfora
  • Confesercenti
Altri contenuti a tema
Disparità e abusivi, Confesercenti Bat chiede azioni concrete per contrastare il fenomeno Disparità e abusivi, Confesercenti Bat chiede azioni concrete per contrastare il fenomeno Caffarella e Landriscina: «Si chiariscano le competenze di Stato, Regioni e organi di controllo»
Distretto di Commercio, il nuovo strumento di opportunità per i Comuni Distretto di Commercio, il nuovo strumento di opportunità per i Comuni Se n'è parlato in un convegno promosso dalla Confesercenti Puglia e Bat
3 Dal turismo ai parcheggi, lettera aperta di Andrea Orciuolo al sindaco Bottaro Dal turismo ai parcheggi, lettera aperta di Andrea Orciuolo al sindaco Bottaro L'ex presidente Confesercenti: «Sindaco, è arrivato il momento di lasciare questa carica»
Dehors, a Trani il primo regolamento della Provincia Dehors, a Trani il primo regolamento della Provincia Confcommercio e Confesercenti: «Il documento unisce la volontà della Sovrintendenza alle esigenze imprenditoriali»
Saldi invernali, Confesercenti Bat mette in guardia i consumatori Saldi invernali, Confesercenti Bat mette in guardia i consumatori E lancia un appello: «Le associazioni di categoria devono indirizzare gli imprenditori»
1 Regolamento dehors, Confersercenti: «Data storica per la città» Regolamento dehors, Confersercenti: «Data storica per la città» Ecco le novità per i gestori di attività
Bevande alcoliche, eliminato l'obbligo di richiedere la licenza Bevande alcoliche, eliminato l'obbligo di richiedere la licenza Legge "Concorrenza", soddisfatte le associazioni di categoria
Confesercenti, Mario Landriscina è il nuovo vice direttore regionale Confesercenti, Mario Landriscina è il nuovo vice direttore regionale Tra i progetti a breve termine l'ampliamento dei servizi
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.