giornali
giornali
Scuola e Lavoro

Crisi al Corriere del Mezzogiorno, la solidarietà del Coordinamento precari

Non rinnovati i contratti a termine a molti giornalisti e ai collaboratori

Il Coordinamento giornalisti precari esprime solidarietà ai giornalisti precari (riconosciuti redattori dall'Inpgi) e ai collaboratori del Corriere del Mezzogiorno che stanno via via perdendo il posto di lavoro. Non una parola è stata spesa per loro nei comunicati diffusi dai colleghi del Cdr e dell'Assostampa e dei numerosi politici e sindacalisti che hanno dichiarato la loro vicinanza.
Ci preme sottolineare che questi precari e collaboratori sono coloro che hanno contribuito in larga parte al successo del Corriere del Mezzogiorno Puglia, lavorando anche dalla sua fondazione all'interno della redazione del giornale, portando notizie e svolgendo persino mansioni di deskisti.

Però senza alcuna tutela, con un "compenso" molto inferiore allo stipendio di un redattore vero, dovendo battagliare ogni volta per ottenere ferie e permessi. Ma con la stessa responsabilità nei confronti dei lettori. In questa situazione di crisi, inoltre, se i redattori sono chiamati ad un sacrificio notevole in termini di taglio dello stipendio e di altri benefit, i precari storici che di fatto hanno lavorato esattamente quanto gli altri, vengono via via tagliati alla scadenza dei loro contratti. Uno ad uno, i precari storici si stanno ritrovando all'improvviso senza lavoro e senza indennità. Sorte non migliore è riservata ai collaboratori. Nel silenzio generale
  • giornali
Altri contenuti a tema
Il lettore nel paradosso delle scelte: mercoledì l'incontro nella biblioteca diocesana Il lettore nel paradosso delle scelte: mercoledì l'incontro nella biblioteca diocesana L'iniziativa promossa dall'Ufficio diocesano cultura e comunicazioni sociali
Le frontiere del giornalismo in chiave psicoanalitica: il convegno venerdì 29 novembre Le frontiere del giornalismo in chiave psicoanalitica: il convegno venerdì 29 novembre Un seminario per conoscere ed approfondire questi aspetti all’interno di una società in evoluzione
Tutti dicono "Fake news": in città è contagio collettivo Tutti dicono "Fake news": in città è contagio collettivo Mazza e panella di Giovanni Ronco
1 Informazione e comunicazione, dalla Regione nuovi finanziamenti Informazione e comunicazione, dalla Regione nuovi finanziamenti Santorsola:  «Un aiuto concreto all'editoria pugliese»
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.