Vice ministra Ascani a Trani
Vice ministra Ascani a Trani
Scuola e Lavoro

Edilizia scolastica, la vice ministra Ascani in città per visitare le scuole Papa Giovanni e De Bello

Ristrutturarle o ricostruirle: i fondi ci sono ma «bisogna fare in modo che arrivino presto»

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
«Dobbiamo fare in modo che i nostri bambini e ragazzi entrino in scuole prima di tutto sicure, poi magari anche ambienti che facilitino l'apprendimento, il loro stare insieme e la possibilità ai docenti di insegnare. Questo territorio non fa eccezione». Così la vice ministra dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Anna Ascani, ha commentato la sua visita a Trani. La vice ministra è stata in città ieri per effettuare sopralluoghi all'interno delle scuole Papa Giovanni e De Bello. Poco dopo, ha presentato le misure che il governo intende attuare per aiutare le pubbliche amministrazioni nell'attuazione di interventi di riqualificazione dell'edilizia scolastica.

«Ho visita due scuole - ha dichiarato - che hanno bisogno di interventi ed è stata corretta l'Amministrazione nel fare in modo che non si arrivasse alle situazioni che purtroppo tendiamo a commentare il giorno dopo. Ora questa Amministrazione deve essere sostenuta affinché si torni alla normalità in queste scuole».

E le risorse? «In un mese e mezzo - ha spiegato - abbiamo sbloccato circa 200 milioni in tutta la Nazione. Molte altre ce ne sono da sbloccare. In questo caso il problema non è trovare fondi, ma è fare in modo che arrivino, "sburocratizzare" e dare una mano ai Comuni affinché possano accedere ai finanziamenti».

Ad accompagnare Anna Ascani durante i sopralluoghi sono stati il presidente del Consiglio Ferrante e il sindaco Bottaro. «Stiamo affidando - ha detto il primo cittadino - un incarico di progettazione preliminare perché sappiamo come si intercettano le risorse e dobbiamo farci trovare pronti. Siamo convinti che potremmo, con l'aiuto di questo governo, intercettare i fondi necessari o per ristrutturare la scuola (capiremo in base agli importi) o se ricostruirla completamente. Questi quartieri non possono rimanere senza plessi scolastici. Siamo determinati e molto fiduciosi».
Vice ministra Ascani a Trani
  • Scuola
Altri contenuti a tema
Sanificazione delle scuole di Trani, si parte dalla Baldassarre Sanificazione delle scuole di Trani, si parte dalla Baldassarre Lavori di segnaletica stradale su strade a lunga percorrenza
1 Scuola "Rocca-Bovio-Palumbo", il biscegliese Giovanni Cassanelli è il nuovo preside Scuola "Rocca-Bovio-Palumbo", il biscegliese Giovanni Cassanelli è il nuovo preside Prenderà il posto del professor Cassanelli
Palestre scolastiche pronte a diventare aule a settembre? Palestre scolastiche pronte a diventare aule a settembre? Fipav, Fip e Figh sono contrari a questa "trasformazione"
Scuola, il nuovo anno inizierà il 24 settembre: "Ma servono certezze" Scuola, il nuovo anno inizierà il 24 settembre: "Ma servono certezze" Ok da sindacato e assessorato
Scuola, c'è l'accordo sulle linee guida: si riapre il 14 settembre Scuola, c'è l'accordo sulle linee guida: si riapre il 14 settembre Distanziamento di un metro e didattica a distanza solo alle superiori
Scuola De Amicis, due classi quinte vincono il Premio nazionale Federchimica Giovani Scuola De Amicis, due classi quinte vincono il Premio nazionale Federchimica Giovani Gli studenti salgono sul podio con l'elaborato "Ode alla Plastica"
Insegnanti in ritardo sulla tecnologia? Epilogo (semiserio) della didattica a distanza Insegnanti in ritardo sulla tecnologia? Epilogo (semiserio) della didattica a distanza L'istruzione ai tempi del Covid-19
Maturità, il presidente della Bat Lodispoto: «In bocca al lupo alla classe dirigente di domani» Maturità, il presidente della Bat Lodispoto: «In bocca al lupo alla classe dirigente di domani» «Ci impegneremo a garantire una riapertura in sicurezza per le scuole del nostro territorio»
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.