Iamme
Iamme
Speciale

Filiera etica contro il caporalato: al via la vendita dei prodotti biologici ‘Iamme’ negli oltre 500 supermercati del Gruppo Megamark

Cinque referenze di conserve di pomodoro disponibili nei supermercati A&O, Dok, Famila, Iperfamila e Sole365 presenti nel Mezzogiorno

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Sono sugli scaffali degli oltre 500 punti vendita del Gruppo Megamark di Trani – leader della distribuzione moderna nel Mezzogiorno – i primi prodotti biologici 'Iamme', frutto dell'intesa con l'associazione internazionale anticaporalato NO CAP (impegnata nel promuovere e valorizzare le aziende agricole che rispettano la legalità e i diritti dei lavoratori) e Rete Perlaterra (associazione e rete tra imprese che promuovono pratiche agroecologiche di lavoro della terra).

Cinque, nello specifico, le referenze 'Iamme' disponibili nei supermercati a insegna A&O, Dok, Famila, Iperfamila e Sole365 presenti in Puglia, Campania, Molise, Basilicata e Calabria: la passata di pomodoro biologica, i pelati biologici, la salsa di datterino bio, la salsa di ciliegino bio e, in edizione limitata, la salsa di datterino giallo bio.

"Ognuno è artefice della propria vita e può essere protagonista di un cambiamento – ricorda il cavaliere del lavoro Giovanni Pomarico, a capo del Gruppo Megamark -. Noi abbiamo creduto in questo cambiamento, tuttavia adesso saranno i clienti dei supermercati, liberi di scegliere prodotti etici, a decretare il successo di questa iniziativa, facendoci capire che anche loro desiderano cambiare le cose e contrastare la piaga del caporalato".

Il progetto mira a contrastare il caporalato e il lavoro irregolare nel settore agricolo, garantendo ai produttori un prezzo giusto per i loro prodotti e ai lavoratori il pieno rispetto dei loro diritti, a partire dall'applicazione dei contratti collettivi del lavoro. Nel protocollo il Gruppo Megamark si è impegnato ad acquistare prodotti etici garantiti dal bollino NoCap, rilasciato alle imprese agricole e di trasformazione dopo apposite verifiche effettuate dagli ispettori dell'Associazione NO CAP e, successivamente, dall'ente di certificazione DQA accreditato presso il Minpaf e Accredia.

"Abbiamo lavorato su un sistema di tracciabilità della filiera – dichiara Yvan Sagnet, a capo dell'associazione NO CAP - per portare sul mercato prodotti che rispettano, oltre che la qualità, anche i diritti dei lavoratori. Purtroppo, se i consumatori non si pongono domande sulla provenienza di alcuni prodotti, continueranno ad alimentare inconsapevolmente un sistema malato e dominato dai caporali".

Il progetto si sta svolgendo in diverse aree del Mezzogiorno, tra le quali la Capitanata in Puglia e il Ragusano in Sicilia, dove un centinaio di lavoratori hanno coltivato e raccolto pomodori biologici, pachino, ciliegino e datterino giallo, poi trasformati in salse, pelati e passate.

"Vedere i primi prodotti biologici a marchio 'Iamme' sugli scaffali – spiega Francesco Pomarico, direttore operativo del Gruppo Megamark – è il coronamento di un sogno lungo un anno, il tempo trascorso da quando abbiamo incontrato Yvan Sagnet, condiviso i risvolti etici di questo progetto e avviata l'organizzazione della macchina produttiva e distributiva passando per la selezione delle aziende agricole e di trasformazione più virtuose".

Il Gruppo Megamark di Trani è la realtà leader del Mezzogiorno nella distribuzione moderna con 1,6 miliardi di vendite alle casse nel 2018, oltre 5.500 addetti e più di 500 punti vendita serviti a insegna Dok, Famila, Iperfamila, Sole365 e A&O. Attraverso la Fondazione Megamark promuove iniziative in ambito sociale, culturale e ambientale nei territori in cui opera.

L'associazione internazionale NO CAP è stata creata da Yvan Sagnet nel 2011 successivamente alla prima protesta di braccianti per le condizioni di vita e di lavoro avvenuta a Nardò, in provincia di Lecce. In prima linea per tutelare la dignità e i diritti dei lavoratori, è attiva nella lotta al caporalato, mette l'essere umano al centro rispetta l'ambiente e valorizza i prodotti del territorio.

Rete Perlaterra è un'associazione che, applicando i principi contadini della sovranità alimentare, promuove le pratiche agroecologiche di lavoro della terra e di produzione del cibo buono, con alla base alti contenuti etici e sociali. È anche una rete d'imprese agricole e della trasformazione impegnate a creare economia circolare e garantire con il proprio lavoro una prospettiva di giustizia.
IammeIammeIammeIammeIammeIamme
  • Gruppo Megamark
  • Iamme
Altri contenuti a tema
"Donne braccianti contro il caporalato", presentato il progetto di Megamark, No Cap e Rete Perlaterra "Donne braccianti contro il caporalato", presentato il progetto di Megamark, No Cap e Rete Perlaterra La prima filiera bio-etica contro lo sfruttamento dedicata alle donne è realtà
A giugno nuove aperture a Cerignola e Conversano per il Gruppo Megamark A giugno nuove aperture a Cerignola e Conversano per il Gruppo Megamark Oltre 15 milioni l’investimento totale, occupate 83 persone
Sorrisi dietro la mascherina, Megamark omaggia con un video tutti i lavoratori Sorrisi dietro la mascherina, Megamark omaggia con un video tutti i lavoratori La nuova quotidianità dei supermercati Dok, Famila e Sole365 nel video realizzato “da casa” dall’agenzia di comunicazione “I Monelli”
5 Coronavirus, Megamark dona 400mila euro a sostegno del sistema sanitario pugliese Coronavirus, Megamark dona 400mila euro a sostegno del sistema sanitario pugliese Giovanni Pomarico: «Invito alla massima collaborazione per evitare “assembramenti” nei supermercati»
Congedo extra per i collaboratori del Gruppo Megamark che diventano papà: l’annuncio durante l'evento di beneficenza Congedo extra per i collaboratori del Gruppo Megamark che diventano papà: l’annuncio durante l'evento di beneficenza Durante la serata presentati i vincitori dell’ottava edizione del bando "Orizzonti solidali"
Successo per i prodotti etici "Iamme" nei supermercati Megamark Successo per i prodotti etici "Iamme" nei supermercati Megamark In 10 giorni vendute oltre 10mila confezioni di conserve di pomodoro
Nasce "Iamme", il marchio di qualità etico che sfida il caporalato Nasce "Iamme", il marchio di qualità etico che sfida il caporalato Il progetto "No Cap" e "Megamark". Comunicazione a cura dell'agenzia "I Monelli"
Premio Megamark, la vincitrice della quarta edizione è Eleonora Marangoni con il suo romanzo "Lux" Premio Megamark, la vincitrice della quarta edizione è Eleonora Marangoni con il suo romanzo "Lux" Tra i finalisti del Premio Strega 2019, la giovane scrittrice porta a casa 5 mila euro
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.