Gas
Gas
Cronaca

Gdf Suez, ancora segnalazioni di bollette pazze

La disavventura di un tranese residente nelle Marche. Una storia alquanto singolare

Una bolletta di 365 euro, l'equivalente di un consumo di circa 400 metri cubi di gas. E' quella che si è vista recapitare da Gdf Suez (ex Italcogim) un tranese da anni residente nelle Marche (per motivi di lavoro) e relativa ai presunti consumi nell'appartamento dei genitori raramente utilizzato. Ancora segnalazioni di bollette pazze provenienti dall'azienda distributrice di gas, non una novità a Trani visto che già passato ce ne siamo occupati a più riprese.

La storia in questo caso è alquanto singolare perché il protagonista (che sta meditando di sporgere denuncia) alla richiesta di chiarimenti presso il call center della Gdf Suez oltre a sentirsi rispondere la fastidiosissima frase «sono cose che possono accadere» ha scoperto dalla vive voce della centralinista che la lettura del contatore dell'abitazione dei genitori sarebbe stata fatta direttamente sul posto da un operatore incaricato dalla società. Peccato però che il contatore in questione fosse posizionato all'interno dell'abitazione e che in quel periodo in casa non ci fosse nessuno.

Alla richiesta di rettifica dell'importo (mediamente la bolletta del gas oscillava dai 37 ai 44 euro) il tranese si è sentito rispondere che sarebbe stata necessaria una nuova lettura da parte dell'operatore della società. Il caso non sarebbe isolato. Probabilmente, dunque, per risolvere almeno parzialmente la vicenda, l'uomo sarà costretto ad una trasferta fuori programma a Trani per riparare ad un errore non certo suo.
  • Gas
  • Italcogim - Gdf Suez
Altri contenuti a tema
Fuga di gas a Barletta, crolla la parete di una palazzina Fuga di gas a Barletta, crolla la parete di una palazzina Diversi feriti ustionati trasportati in ospedale
Fornitura gas, torna la lettura a domicilio Fornitura gas, torna la lettura a domicilio Incaricata la società MBS Group
Forniture gas metano, i Verdi chiedono un aggiornamento sulla situazione Forniture gas metano, i Verdi chiedono un aggiornamento sulla situazione Laurora e di Gregorio, in coro: «Cosa è stato fatto?»
Fuga di gas in via Rubini: allarme rientrato Fuga di gas in via Rubini: allarme rientrato Solo tanto spavento, tutti i residenti sono tornati nelle proprie abitazioni
Distribuzione gas, convenzione scaduta nel 2009: De Noia vuol vederci chiaro Distribuzione gas, convenzione scaduta nel 2009: De Noia vuol vederci chiaro Il consigliere comunale presenta un'interrogazione
Dall'ufficio al totem: come cambia l'assistenza Gdf Suez a Trani Dall'ufficio al totem: come cambia l'assistenza Gdf Suez a Trani A breve sarà avviato un programma per l’installazione di colonnine interattive
Paura per una fuga di gas in via Maiorano Paura per una fuga di gas in via Maiorano Intervengono i Vigili del Fuoco
Falsi operatori gas, anche Federconsumatori coinvolta Falsi operatori gas, anche Federconsumatori coinvolta Incaricati di alcune aziende si spacciano per dipendenti dell’associazione
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.