Violenza sulle donne
Violenza sulle donne
Attualità

Il coordinamento tranese contro la violenza di genere annuncia un presidio in piazza per il ritiro dell'emendamento del Consigliere Biancolillo

«Il Consiglio comunale di Trani durante la votazione del piano per diritto allo studio ha dimostrato tutta la sua omo-bi-transfobia e misoginia»

«Il consiglio comunale di Trani durante la votazione del piano per diritto allo studio ha dimostrato tutta la sua omo-bi-transfobia e misoginia. L'emendamento del consigliere Biancolillo intrinseco di mala fede ha stravolto il testo originario del provvedimento che prevedeva importanti misure ed interventi nell'ambito della formazione sull'identità di genere e sull'orientamento sessuale rivolti a docenti, educatori e genitori: sostanzialmente argomentazioni retrograde e incompetenti, hanno sottratto alla città un'importante occasione di formazione e progresso culturale». E' quanto si apprende in una nota a firma del Coordinamento contro la violenza di genere.

«Sembrerebbe inutile elencare qui ed ora i già troppi casi di femminicidi, gli episodi di violenza omo-transfobica e la strutturale prevaricazione maschile sulle donne e sulle soggettività LGBTIQ+.

A quanto pare però Biancolillo e gran parte della nostra amministrazione comunale hanno bisogno di un reminder speciale sul tema. Nel 2021 i femminicidi sono aumentati dell'8%, con più di 80 vittime fino al mese di Novembre (Dipartimento della pubblica sicurezza- Dati della direzione centrale polizia criminale). I casi di omofobia dal 17 Maggio 2020 al 17 Maggio 2021 sono più di 190, senza calcolare chi ha scelto di non denunciare (Fonte: Cronache di ordinaria Omofobia.org). Inoltre come rilevato da un'indagine dell'Istat, certi stereotipi sono ancora molto presenti nella popolazione.

Tra i più comuni: "gli uomini sono meno adatti a occuparsi delle faccende domestiche" (31,5%); sulla violenza sessuale, il 39,3% della popolazione ritiene che una donna è in grado di sottrarsi a un rapporto se davvero non lo vuole, il 23,9% pensa che le donne possano provocare uno stupro con il loro modo di vestire... Quando nelle sue dichiarazioni il consigliere Biancolillo si esprime con la frase: "dubbia identità sessuale", afferma la sua intrinseca transfobia e dunque un'impostazione di fatto violenta nei confronti della comunità LGBTIQ+ e di tutte le donne. Parlare di educazione di genere significa parlare di rispetto, di empatia contro ogni forma di violenza, bullismo compreso, che affligge molti/e nostri/e figli/e e ragazzi/e; significa educare ad un linguaggio corretto e ad usarlo in modo da non offendere e ferire nessun essere umano.

Parlare di genere nelle nostre scuole significa insegnare alle ragazze e ragazzi che non esistono "cose da maschi e cose da femmine" o di "dubbia identità sessuale"; significa educare alla differenza e che questa non va temuta e violata. Riteniamo che l'insegnamento della cultura di genere nelle scuole sia la strada verso una cultura non violenta basta sul rispetto dei diritti e delle pari opportunità tra persone, senza alcuna distinzione e basata sul principio costituzionale dell'uguaglianza. Come Coordinamento tranese contro la violenza di genere richiediamo un serio impegno del sindaco e del consiglio comunale sulle questioni legali all'identità di genere e orientamento sessuale. Chiediamo – l'immediata rettifica da parte del consiglio comunale dell'emendamento di Biancolillo; – una casa delle donne e per la cultura di genere nella città di Trani; – la creazione della commissione pari opportunità e di genere; – un piano comunale strategico contro la violenza maschile sulle donne; – una progettualità giovanile idonea sulla discriminazione di genere, l'omofobia e la transfobia.

Inviamo tutte le realtà sociali del territorio, i centri antiviolenza e le singole soggettività a partecipare al Presidio in piazza Domenica mattina 19 Dicembre alle ore 10.30. L'appuntamento è nella piazzetta nei pressi della chiesa di San Rocco. Bandiere arcobaleno e panuelos fucsia serviranno per colorare la piazza!».
  • Attualità
Altri contenuti a tema
È morto Piero Angela, un lutto per l'intera nazione È morto Piero Angela, un lutto per l'intera nazione Ha portato l'informazione scientifica e la cultura in televisione con audacia e chiarezza prima e come nessun altro
San Lorenzo: istruzioni e consigli per non perdere le stelle cadenti e sognare a occhi aperti San Lorenzo: istruzioni e consigli per non perdere le stelle cadenti e sognare a occhi aperti Meteo permettendo, il cielo da stasera promette magiche scie luminose per alcune notti
Il clochard tranese Marino ora è ospite di una Rsa a Corato Il clochard tranese Marino ora è ospite di una Rsa a Corato Le sue condizioni sono in miglioramento dopo un intervento chirurgico d'urgenza a Bari
La Questura della Bat compie un anno, Pellicone: «Orgoglioso del nostro impegno» La Questura della Bat compie un anno, Pellicone: «Orgoglioso del nostro impegno» Ieri sera è stata anche inaugurato il Centro Operativo Telecomunicazioni
9 Grave l'infezione del clochard in Piazza della Repubblica: ma l'uomo rifiuta il ricovero Grave l'infezione del clochard in Piazza della Repubblica: ma l'uomo rifiuta il ricovero Il testo integrale della lettera inviata da un cittadino al Sindaco qualche giorno fa
Donald, Rossano e l'amicizia con Domenico Vacca: il suo ricordo di Ivana Trump Donald, Rossano e l'amicizia con Domenico Vacca: il suo ricordo di Ivana Trump Dagli esordi fino al matrimonio con l'ex presidente degli Stati Uniti
Achille Lauro festeggia i suoi 32 anni a Trani nel ristorante stellato Casa Sgarra Achille Lauro festeggia i suoi 32 anni a Trani nel ristorante stellato Casa Sgarra La festa nel giorno della ricorrenza dei due anni dall’apertura del locale
Romanticismo d'altri tempi a Trani: "Ti amooo!" dallo striscione di un aereoplano Romanticismo d'altri tempi a Trani: "Ti amooo!" dallo striscione di un aereoplano Sorvola i nostri cieli da questa mattina una bellissima dichiarazione d'amore con appuntamento
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.