Manto di Maria
Manto di Maria
Religioni

Il manto di Maria dal carcere femminile di Trani a Roma

Il progetto portato a termine da una detenuta. Ecco la sua testimonianza

Radio Maria ha contattato il cappellano della Casa di Reclusione Femminile di Trani, don Raffaele Sarno, al cui interno opera una sartoria per conto del brand "Made in Carcere", per la realizzazione di un manto lungo m. 20 e largo circa m. 2, da esporre in una manifestazione, a giugno, in Piazza San Pietro, alla presenza del Pontefice. Sull'enorme tessuto doveva comparire la scritta "Tutti sotto il tuo manto", in onore della Vergine Maria, in segno di devozione nei confronti della Madonna. Ottenuti i permessi del caso, la stessa emittente ha fornito il materiale per la realizzazione di questo progetto, portato a termine nei tempi prestabiliti, da una detenuta, entusiasta per la collaborazione che ha potuto fornire.
Questa la sua commossa testimonianza:
«Sono M., sono donna, figlia, nonna, madre e, soprattutto, figlia di Dio. Nella mia vita ero credente, ma in questo posto ho trovato la vera fede che mi ha donato felicità e amore…L'amore è l'arma di Dio.
Soffro per la lontananza dei miei cari e per il dolore che ho provocato alla mia mamma; questo mi ha portato a pensare continuamente a Maria, al dolore atroce che ha dovuto sopportare per il suo figlio Gesù ed ho pregato, pregato e pregato con tutta me stessa.
Poi, improvvisamente, è accaduta una cosa bellissima: il mio "don", don Raffaele, mi ha chiesto se potevo realizzare il Manto per Radio Maria ed io, senza esitare, ho accettato, perché ho sentito i brividi sulla mia pelle, il mio cuore emanava pulsazioni che sentivo essere carezze della Madonna; sì, la mia Mamma mi accarezza nel profondo, Lei non era ferma davanti alla mia sofferenza, mi conforta, mi consola. Io ho gioito e Lei ha gioito con me, l'ho sentito nel profondo del mio cuore.
La Madonna arriva ovunque e in qualsiasi momento io la sento vicina, il suo manto è amore e misericordia.
Mi sono chiesta: perché io? Perché proprio io? E ho sentito la sua voce che mi sussurrava: "Bambina mia, io ti amo, sei importante e sei il mio tesoro".
Per me questa è stata un'esperienza meravigliosa e non è un caso che per vivere questa opportunità e avere queste sensazioni avrei dovuto essere qui.
Dio l'ha voluto per dare luce alla mia vita. Io per tutto questo e per tutte queste sensazioni ringrazio don Raffaele, l'Ispettore, il Direttore e tutti quelli che mi hanno dato la possibilità di realizzare il manto. E grazie a Radio Maria. Davvero grazie a tutti per avermi donato questa immensa felicità». (M.G.)
  • Carcere di Trani
Altri contenuti a tema
Settanta ventilatori agli istituti penitenziari di Trani Settanta ventilatori agli istituti penitenziari di Trani Gesto di solidarietà della Chiesa per rinnovare la propria vicinanza verso i più fragili
"Alleniamo la speranza", Trani dà l’esempio: ai detenuti un corso per allenatori di calcio "Alleniamo la speranza", Trani dà l’esempio: ai detenuti un corso per allenatori di calcio un percorso educativo che ha coinvolto anche le strutture di Paola e Bergamo, da un'idea di Angela Anna Bruna Piarulli
Evasi dal carcere, Mastrulli (Cosp): «Dopo la prima evasione del 2021 nessun accorgimento di sicurezza» Evasi dal carcere, Mastrulli (Cosp): «Dopo la prima evasione del 2021 nessun accorgimento di sicurezza» Il sindacato: «A Trani non c’è ad oggi un Comando Titolare di Polizia»
Evasi dal carcere, ad Andria l'ultimo avvistamento del ricercato Evasi dal carcere, ad Andria l'ultimo avvistamento del ricercato La Guardia di Finanza sta presidiando la città con elicotteri
Trani: è ancora caccia al secondo evaso dal carcere Trani: è ancora caccia al secondo evaso dal carcere Uno dei due è stato catturato ieri sera nei pressi della Madonna dello Sterpeto
16 Evasione Trani, on. Matera (FdI): "Carenza di organico e sovraffollamento, solleciterò il Ministero" Evasione Trani, on. Matera (FdI): "Carenza di organico e sovraffollamento, solleciterò il Ministero" Il sottosegretario Del Mastro aveva già assunto impegni concreti per l’Istituto
Catturato alla periferia di Barletta uno dei due evasi dal carcere di  Trani Catturato alla periferia di Barletta uno dei due evasi dal carcere di Trani Le ricerche stanno avvenendo a tappeto in tutto il territorio
Evasi dal carcere: nelle ricerche impegnato anche reparto Cacciatori dei Carabinieri Evasi dal carcere: nelle ricerche impegnato anche reparto Cacciatori dei Carabinieri La mobilitazione delle forze dell'ordine è concentrata tra Trani e Barletta
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.