Pietra, cava
Pietra, cava
Eventi e cultura

Il riuso innovativo del materiale lapideo

Sabato "Paesaggi di pietra" a Castel del Monte e a Palazzo Covelli

"Paesaggi di pietra" è il titolo della la giornata di studi prevista per sabato 28 settembre e organizzata dall'Ordine degli Architetti della Provincia di Barletta-Andria-Trani, in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province Bari, Barletta-Andria-Trani e Foggia, con il sostegno del Comune di Andria e di alcune aziende del settore della pietra.

L'evento, organizzato in occasione delle "Giornate Europee del Patrimonio", e propone un tema di grande valenza paesaggistica che attraverso la testimonianza di esperienze internazionali, e approfondirà aspetti del processo di trasformazione del territorio interessato dall'attività estrattiva e del riuso innovativo del materiale lapideo con la finalità di stimolare riflessioni poetiche e suggestive nel campo artistico e architettonico. Il programma prevede nella mattinata di sabato, dalle ore 11.00 presso il Castel del Monte, l'inaugurazione della mostra di "progetti sperimentali sul recupero delle cave" realizzati in Portogallo in cui verranno esposte le opere di Jorge Cruz Pinto, Pedro Antonio Janeiro, Domingo Tavares e Cristina Worgado Rodriguez e dei prototipi artistici del francese Luc Tamborero. L'ingresso alla mostra è gratuito.

Nel pomeriggio, alle ore 17.00, presso le splendide sale di Palazzo Covelli a Trani, sede dell'Ordine Architetti, gli esperti internazionali parteciperanno ad una conferenza (introdotta dai saluti del sindaco di Trani Luigi Riserbato, l'assessore alle Politiche del Territorio di Barletta Azzurra Pelle e il presidente dell'Ordine Architetti della Provincia BAT.Bat Giuseppe D'Angelo) moderata dal professore Antonio Conte e che prevederà gli interventi di Francesca Onesti, presidente della Commissione Cultura dell'Ordine Architetti e di Franco Manzi imprenditore del settore lapideo.

Il compendio monumentale, in occasione del progetto "Open Days", prevederà anche l'apertura notturna di Castel del Monte dalle 20.00 alle 23.00 con visite guidate (alle 20.15 e 21.30) e accesso gratuito. L'ingresso sarà consentito fino alle 22.15.
  • Pietra di Trani
  • Design e architettura
Altri contenuti a tema
Archeoclub di Trani: in principio fu la Pietra di Trani Archeoclub di Trani: in principio fu la Pietra di Trani Da oggi il primo ciclo di incontri. Analizzerà diversi siti pugliesi e lucani e terminerà con Matera
6 Trani città della pietra: una storia e tanto lustro Trani città della pietra: una storia e tanto lustro STANDING OVATION – Le recensioni di Giovanni Ronco
Beia Bioedilizia, da oggi percorso espositivo per architetti under 35 Beia Bioedilizia, da oggi percorso espositivo per architetti under 35 I giovani avranno la possibilità di esporre un proprio progetto
"Design imperfetto", in mostra tutti i colori di Puglia "Design imperfetto", in mostra tutti i colori di Puglia Il percorso espositivo è organizzato da Beia Bioedilizia. Oggi il primo appuntamento
Nasce Trip, la startup tranese che stampa il marmo in 3D Nasce Trip, la startup tranese che stampa il marmo in 3D L'idea di Claudia Marciano e Costantino Forte presentata al Web Summit di Dublino
L'odore della Pietra L'odore della Pietra Le storie di oggi che possono cambiare il domani: Michele Storelli
Settore lapideo, per Laurora (Pd) il Comune deve fare la sua parte Settore lapideo, per Laurora (Pd) il Comune deve fare la sua parte «Salvaguardiamo la cultura e usiamo la nostra pietra nelle opere pubbliche»
Consiglio Architetti Bat, ecco le nuove cariche istituzionali Consiglio Architetti Bat, ecco le nuove cariche istituzionali Nominato presidente il tranese Giuseppe D'Angelo
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.