petronelli
petronelli
Scuola e Lavoro

"OrtoCezza" e "Una scuola a vele spiegate", sipario sui Pon della Petronelli

Per i giovani alunni due esperienze uniche per imparare divertendosi

Giovedì 5 luglio si è tenuta la manifestazione finale Pon OrtoCezza. Sviluppato in ambito PON-FSE con Fondi Europei, nato congiuntamente dalla volontà di implementare la sensibilità e le prospettive della popolazione autoctona sulle tematiche del verde, e dalla necessità di lavorare sulla riqualificazione urbana dei quartieri periferici, il progetto "OrtoCezza" per mezzo della sperimentazione agricolturale ha veicolato l'istituzione di un solido partenariato tra il Circolo Didattico Petronelli ed il Comune di Trani.

Avvalendosi della collaborazione dei tecnici dell'Associazione Intubando 3Dsy nelle persone dell'agronomo dott.Nicolò De Lucia, degli arch. Andrea Mangiatordi e Andrea Silvestri, del dott. Luca Tomasicchio, la maestra Rosalba Di Grumo ha guidato i bambini di due classi di 4° primaria della Scuola Cezza alla progettazione di un orto didattico ed alla concretizzazione del percorso di coltura di piante orticole in serre autocostruite con materiali poveri. Dal seme al frutto, i bambini si sono resi operatori delle pratiche della lavorazione della terra e delle piante, completando con successo il primo step di un lungo percorso ludico/educativo/lavorativo che condurrà infine alla costruzione fisica dell'OrtoCezza presso il lotto attiguo al complesso scolastico concesso in comodato d'uso gratuito dal Comune di Trani.

Venerdì 6 luglio, invece, manifestazione finale progetto "Una scuola a vele spiegate" PON 10.1.1A-FSEPON-PU-2017-76 1 e 2, presso la Lega Navale di Trani. "Una scuola a vele spiegate" nasce con l'intento di valorizzare le eccellenze, integrare gli alunni in difficoltà favorendo l'inclusione sociale attraverso un avvicinamento degli allievi alla tecniche marinaresche e quindi, ad una conoscenza del territorio in cui vivono ed alla potenzialità e opportunità che esso offre. Finalità principale è stata quella di favorire, attraverso la cultura del mare e della navigazione, l'acquisizione di una metodologia utilizzabile in qualsiasi ambito. Il progetto assume una grande validità educativa e formativa proprio perché è stato caratterizzato da una forma di apprendimento attivo: è stata un'esperienza concreta e costruttiva che ha offerto ai piccoli protagonisti l'opportunità di stare a contatto con il mare e di imparare divertendosi. Molti sono stati gli sviluppi positivi dal punto di vista formativo come la cooperazione, il senso di responsabilità, la tutela e il rispetto verso l'ambiente, lo sviluppo della curiosità e dell'abitudine all'osservazione dei fenomeni naturali.

Gli alunni coinvolti nei due moduli di 30 ore hanno condiviso con i loro tutor lezioni e attività relative a: le imbarcazioni a vela, i principali nodi marinareschi, la simulazione, la meteorologia:vento, onde e nuvole, l'eco-vela e la salvaguardia ambientale. Le attività si sono concluse con le uscite in mare del piccolo equipaggio,grazie alla disponibilità delle imbarcazioni messe a disposizione dai soci dalla Lega Navale.

Si ringrazia il presidente della Lega Navale di Trani dott. Giuseppe D'Innella e tutto il suo meraviglioso staff per la grande disponibilità e collaborazione, per averci ospitato nella splendida location e supportato in tutte le attività,un grande grazie ai capitani delle barche a vela per le bellissime ed emozionanti uscite in mare.
10 fotoScuola Petronelli
Scuola PetronelliScuola PetronelliScuola PetronelliScuola PetronelliScuola PetronelliScuola PetronelliScuola PetronelliScuola PetronelliScuola PetronelliScuola Petronelli
  • Scuola
Altri contenuti a tema
Mensa scolastica, Forza Italia: «Bambini esclusi, ci attiveremo in ogni sede» Mensa scolastica, Forza Italia: «Bambini esclusi, ci attiveremo in ogni sede» Luca Volpe: «Sarà una battaglia di civiltà»
Contributi libri di testo: c'è ancora tempo per consegnare gli scontrini Contributi libri di testo: c'è ancora tempo per consegnare gli scontrini Ultima chiamata dal Comune, dopo non saranno più ammesse richieste
5 Bullismo e violenza in una scuola di Trani: vittima un dodicenne Bullismo e violenza in una scuola di Trani: vittima un dodicenne Lo studente dapprima insultato e poi picchiato dai suoi compagni di classe
Contributi libri di testo: c'è tempo fino al 16 novembre per consegnare gli scontrini Contributi libri di testo: c'è tempo fino al 16 novembre per consegnare gli scontrini Ultima chiamata dal Comune, dopo non saranno più ammesse richieste
A Trani un seminario di progettazione dal titolo "Cercasi talenti: vuoi realizzare un progetto?" A Trani un seminario di progettazione dal titolo "Cercasi talenti: vuoi realizzare un progetto?" Rivolto ad educatori e operatori pastorali
"Mi presento: vorrei essere un clown", al via il concorso fotografico nelle scuole di Trani "Mi presento: vorrei essere un clown", al via il concorso fotografico nelle scuole di Trani L'iniziativa del Treno del Sorriso aperta agli studenti tra i 5 e i 14 anni
Assistenza scolastica, dopo tre anni riparte il servizio di doposcuola Assistenza scolastica, dopo tre anni riparte il servizio di doposcuola Ad usufruirne in città saranno circa 70 minori
"A che pensi?": pensieri in libertà nella scuola Rocca-Bovio-Palumbo di Trani "A che pensi?": pensieri in libertà nella scuola Rocca-Bovio-Palumbo di Trani Lettura animata a cura di Marluna Teatro, Mastropasqua Maria Teresa, Poverino Stefania
© 2001-2018 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.