Eventi e cultura

"Parliamo insieme di Alzheimer: come riconoscerlo, come curarlo"

Oggi un convegno presso l'auditorium San Paolo dei Padri Barnabiti

"Parliamo insieme di Alzheimer: come riconoscerlo, come curarlo" è il tema del convegno che si terrà oggi 27 aprile, dalle ore 18.30, presso l'auditorium San Paolo dei Padri Barnabiti.

L'incontro è organizzato dall'associazione Alzheimer di Bari e dall'associazione culturale Teatro Trani.

Introducono:

Ing. Elio Loiodice
Presidente Associazione Culturale "Teatro Trani"

Dott.ssa Annalisa Altomare
Geriatra Ausl Ba/2

Intervengono:

Dott. Mauro Minervini
Direttore dell'Unità di Riabilitazione Alzheimer presso "Opera Don Uva" – Bisceglie

Dott.ssa Katia Pinto
Psicologa presso "Opera Don Uva" – Bisceglie

Dott. Pietro Schino
Presidente Associazione Alzheimer – Bari

Conclude:

P. Enrico M. Sironi
Teologo

Cos'è l'Alzheimer?
E' una malattia neurodegenerativa progressiva ed irreversibile a carico del sistema nervoso centrale. Prende il nome da Alois Alzheimer 1863-1915), un neuropatologo tedesco che per primo, nel 1907, ne descrisse i sintomi durante un convegno di psichiatria, a Tubingen, illustrando il caso di una donna di 51 anni affetta da una sconosciuta forma di demenza.
Nella caratterizzazione della malattia ha collaborato anche un ricercatore italiano, Gaetano Perusini (1879-1915).

Come viene diagnosticata?
Non esiste un esame specifico per determinare se una persona è affetta dalla malattia di Alzheimer. Si arriva alla diagnosi per esclusione, dopo un'attenta verifica delle condizioni fisiche e mentali.

Qual è la causa?
Non è stata ancora individuata con esattezza.

Si può guarire dalla malattia di Alzheimer?
Attualmente no, ma ci sono farmaci che possono rallentarne l'evoluzione e, in alcuni casi, migliorare alcuni sintomi cognitivo-funzionali e comportamentali.
In una fase iniziale, oltre al trattamento farmacologico, contribuiscono a ridurre taluni disturbi del comportamento anche tecniche e terapie di riabilitazione (come ad es. quella occupazionale, la stimolazione cognitiva, la musicoterapia, la psicomotricitaà, ecc.) che mirano a mantenere il più lungo possibile le capacità residue del malato per migliorare la sua qualità della vita e di riflesso alleviare l'affaticamento dei familiari.

L'Alzheimer in Italia.
Si stima (per difetto) che in Italia vi siano 700-800 mila casi, con un'incidenza percentuale di circa il 5% della popolazione oltre i 65 anni. Percentuale che sale fino al 30% nel caso di soggetti oltre gli 85 anni. Sebbene la probabilità di contrarre la malattia cresca proporzionalmente con l'aumentare dell'età, tuttavia non è da considerare una diretta conseguenza della vecchiaia. Difatti, purtroppo, si registrano casi di persone affette dalla malattia anche in età giovanile.
Inoltre, ad essere sono colpite in prevalenza le donne rispetto agli uomini.
Infine, essendo innalzatasi l'età della vita media, il numero delle persone malate pare sia destinato a salire.

La situazione nel nord barese.
Presso l'Opera Don Uva di Bisceglie è presente l'Unità di Riabilitazione Alzheimer (o centro di ricovero riabilitativo) diretta dal dott. Mauro Minervini.
Qui vengono prestate le cure secondo un iter sanitario sempre adeguato alle esigenze del paziente, assicurando un continuo servizio terapeutico-assistenziale in modo da ridurre anche il carico delle famiglie.
Attualmente i posti letto a disposizione sono 60 e, probabilmente, se il piano verrà approvato dalla Regione Puglia, se ne aggiungeranno altri 60 per i malati lungodegenti.
Presso questo centro sono in cura circa 300 persone provenienti dal solo nord barese.

Per ogni informazione in provincia di Bari è presente l'Associazione Alzheimer – Bari che è possibile contattare al n° 080-3994455 (lun. sab. dalle 9 alle 13) che offre consulenza per il supporto medico ai malati e sostegno ai loro familiari.

  • Teatro Trani
Altri contenuti a tema
"Novantadue-Falcone e Borsellino 20 anni dopo" questa sera all'Impero "Novantadue-Falcone e Borsellino 20 anni dopo" questa sera all'Impero Anche a Trani il presidio di Libera ricorda le vittime di mafia
Cinema Impero, a fine mese "Pinuccio chiama Trani" Cinema Impero, a fine mese "Pinuccio chiama Trani" Giovedì 26 febbraio appuntamento con il comico barese Alessio Giannone
"Merecule a…Natale!", oggi la prima al Teatro Impero "Merecule a…Natale!", oggi la prima al Teatro Impero Fino a sabato 13 in scena la nuova commedia in vernacolo di Enzo Guacci
Signore e signori ecco "Merecule a…Natale!" Signore e signori ecco "Merecule a…Natale!" Dal 10 al 13 dicembre in scena all'Impero la nuova commedia di Enzo Guacci
Il teatro di Guacci scalda i motori: da domani all'Impero "…Ce s’è pegghiate u' proeise?" Il teatro di Guacci scalda i motori: da domani all'Impero "…Ce s’è pegghiate u' proeise?" Biglietti ancora disponibili per la nuova commedia in vernacolo di Teatro Trani
…Ce s’è pegghiate u' proeise? A marzo si torna a ridere con Teatro Trani …Ce s’è pegghiate u' proeise? A marzo si torna a ridere con Teatro Trani All'Impero arriva la nuova commedia in vernacolo di Enzo Guacci
Intramontabili Rino ed Enzo Intramontabili Rino ed Enzo Quattro ruote e full optional
Festeggiati i dieci anni dell'associazione Teatro Trani Festeggiati i dieci anni dell'associazione Teatro Trani In scena all'Impero fino a venerdì 14 dicembre
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.