Cessata attività
Cessata attività
Politica

Vito Branà: «Per non far morire il commercio serve cambiare»

Nota del candidato sindaco e dell'attivista M5S Anna Blasi

La città di Trani vanta una tradizione giuridica, culturale, religiosa, economica e turistica di primaria importanza nell'ambito regionale.

Così recita l'articolo 1 al primo comma dello Statuto del Comune di Trani. Sin dalla sua storia più remota, Trani ,la nostra città era famosa per i suoi scambi commerciali e per la sua "veste" multiculturale, questa caratteristica avrebbe dovuto rappresentare un valore aggiunto che sicuramente nel tempo l'avrebbe contraddistinta dalle altre città pugliesi.

Purtroppo però, la politica e le varie amministrazioni che si sono succedute, non hanno valorizzato questo settore per sfruttare al meglio le sue potenzialità e per poter consentire una crescita dell'economia locale così come avvenuto in altre realtà turistiche. Nonostante tutto però, il settore della ristorazione e del commercio sono stati sempre esempi trainanti per la sua economia territoriale. L'avvento della vendita on-line ha accentuato ancora di più la crisi che ha portato alla chiusura di tante attività commerciali sia del territorio che a livello nazionale.

Tante piccole imprese sono state costrette a chiudere a causa del crollo delle vendite a vantaggio del e-commerce, in quanto, tra le mille difficoltà e inefficienze della burocrazia ad opera degli amministratori pubblici, non sono state capaci di aggiornarsi e non sono state guidate in un processo di trasformazione, creando così fenomeni di desertificazione in molte zone della città prima frequentate da turisti e residenti e luogo di passeggio e di ritrovo.

Noi imprenditori per assecondare la trasformazione in atto e trovare nuove strategie per fronteggiare la perdita di quote di mercato vorremmo insieme all'amministrazione confrontarci in "tavoli tecnici e programmatici" in cui si affrontino problematiche quali ad esempio il piano della mobilità, la pulizia delle strade, la questione sicurezza e altre strategie che possano aiutare questo processo di cambiamento ad andare nella direzione giusta, favorendo lo sviluppo e la crescita economica di questo territorio.

Il Movimento Cinque Stelle vuole che il comune di Trani sia garante delle risorse già esistenti e che assolvi al proprio ruolo,accompagnando questa trasformazione, facendo anche connettere tra di loro le categorie del commercio e turismo con la creazione di una piattaforma internet locale dove poter far confluire tutte queste realtà e dove esse stesse possono promuovere e vendere i propri prodotti.

Serve quindi una connessione tra l'amministrazione e le varie categorie presenti sul territorio insieme per "il bene comune", perché il "Covid19" ha messo in risalto tutti i limiti della globalizzazione, facendo emergere i vantaggi della "localizzazione" .

Questa processo di trasformazione necessita delle nuove tecnologie informatiche a cominciare dalla creazione di un App con il marchio Trani, in cui l'amministrazione sia alleata e artefice dei successi che gli imprenditori riusciranno ad ottenere e che quindi darà lustro al nome della città.
I commercianti (piccole imprese) , ed anche i produttori potranno progettare e fruire di una piattaforma di e-commerce. All'interno di questa piattaforma informatica, sarà previsto il pagamento di un contributo che andrà a finire nelle casse comunali e non più nelle casse delle multinazionali del commercio on-line.

Anche Il turista potrà seguire continuamente la nostra città (follower) e prenotare la sua vacanza con semplici e veloci passaggi sulla piattaforma.

Questo favorirà un "turismo intelligente " caratterizzato da un permanenza del turista per più giorni al fine di cogliere una molteplicità di eventi culturali, enogastronomici, artistici che faranno da polo attrattivo e che saranno pubblicizzati nelle strutture ricettive (alberghi, B&B) e negli esercizi commerciali, creando così, un interscambio continuo dell'offerta. Bisogna quindi progettare, innovare e trasformare con l'uso delle risorse pubbliche e private che vengano indirizzate su investimenti a lungo termine.

Il mondo intero sta riscoprendo i borghi storici, il suo fascino e le botteghe che li popolano, aprendo una finestra sul web, Trani, verrà vista e visitata virtualmente da tanti cittadini (turisti virtuali) nel mondo!

Questa "visione artificiale" ci permetterà di acquistare dati importanti sui nostrituristi, sui loro gusti e sulle tendenze. Questa mole di informazioni permetterà alla macchina amministrativa di organizzare eventi di sicuro interesse e grande richiamo e favorirà anche gli esercenti commerciali nel programmare in maniera ottimale la gestione delle scorte.

Realizzando questo portale "Trani 4all 3.0" (nome indicativo) l'economia locale ne trarrà vantaggio e la comunità potrà crescere sia per l'aumento del reddito pro-capite che per i dati occupazionali.

Anni di esperienza nel settore della vendita al dettaglio mi hanno indotto a fornire il mio contributo per stimolare la politica e l'amministrazione locale a trovare soluzioni praticabili per favorire un settore che vede sempre più vantaggi per le grosse multinazionali o grandi realtà commerciali a svantaggio dei piccoli esercenti.

- Anna Blasi, attivista candidata al Consiglio comunale
- Vito Branà, portavoce e candidato sindaco del Movimento Cinque Stelle Trani
  • M5S
Altri contenuti a tema
Vito Branà: «La legge sulla propaganda va rispettata e gli spot che pagano i cittadini» Vito Branà: «La legge sulla propaganda va rispettata e gli spot che pagano i cittadini» «Alcuni candidati alle prossime elezioni comunali continuano attraverso i loro manifesti a violare le norme»
2 Trani città balneare blindata, Branà (M5S): «Accessi al mare negati» Trani città balneare blindata, Branà (M5S): «Accessi al mare negati» Dallo Scoglio di Frisio alle Matinelle, il candidato sindaco: «Manca un serio piano delle coste»
Elezioni amministrative, M5S: «Si avvicina il periodo dei cacciatori di scrutatori» Elezioni amministrative, M5S: «Si avvicina il periodo dei cacciatori di scrutatori» I portavoce Branà e Di Lernia presentano un'interrogazione alla Commissione elettorale
2 Sport, M5S Trani: «Incentiviamo gli investimenti in un settore spesso dimenticato» Sport, M5S Trani: «Incentiviamo gli investimenti in un settore spesso dimenticato» Nota di Vito Pappalettera, Pietro Rutigliano, Luisa Di Lernia e Vito Branà
Bagni chimici in piazza Madre Teresa di Calcutta, il M5S si fa voce della rabbia dei residenti Bagni chimici in piazza Madre Teresa di Calcutta, il M5S si fa voce della rabbia dei residenti Branà e Di Lernia: «Quartiere come un ghetto dove nessuna giovane famiglia vorrebbe vivere»
Centro comunale per la raccolta differenziata dei rifiuti, il progetto è nel cassetto? Centro comunale per la raccolta differenziata dei rifiuti, il progetto è nel cassetto? Prorogato il termine per la richiesta del finanziamento. Di Lernia e Branà (M5S): "Partecipiamo al bando"
Coronavirus: alle postazioni di guardia medica della Puglia i kit di dispositivi di protezione Coronavirus: alle postazioni di guardia medica della Puglia i kit di dispositivi di protezione Acquistati con i 160mila euro del taglio stipendi dei consiglieri del M5S
Regolamento della consulta ambientale, il M5S organizza un incontro con le associazioni di Trani Regolamento della consulta ambientale, il M5S organizza un incontro con le associazioni di Trani Appuntamento il 22 gennaio presso la sede cittadina
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.