Tribunale Trani - Procura
Tribunale Trani - Procura
Vita di città

Procura di Trani: quel potere (giudiziario) reso pallido

Dopo i recenti fatti di cronaca i cittadini costretti a rivedere il loro rapporto con i magistrati

Lontani i tempi della "denuncia" facile in Procura (ce ne accorgiamo dalla penuria d'inchieste -spettacolari-). Lontani i tempi delle ribalte nazionali a suon d'inchieste sulle agenzie di raiting per la Procura di Trani. E nonostante sappiamo bene di esposti da parte di consiglieri di opposizione, non abbiamo visto in questi anni l'avvio di alcuna inchiesta. Le notizie riportate quotidianamente dalla stampa sugli ultimi risvolti delle inchieste riguardanti i due magistrati che hanno operato a Trani danno la sensazione di incarnare colpi di scure contro quell'albero apparentemente florido e vigoroso agli occhi dell'opinione pubblica come il simbolo del Potere giudiziario tranese: la Procura.

Inteso in passato come una sorta di "confessionale - sfogatoio", mi si passi l'espressione da parte di politici che odiavano altri politici. Vedi denunce finite con nulla di fatto. Inteso come un tramite tra la giustizia umana e quella divina, nel senso che ogni sola apertura d'inchiesta dava la stura ad esultanze popolari di rivincita contro i politici sporchi e cattivi. Crediamo che si sia prodotto un grande equivoco qui a Trani nel rapporto tra cittadini e magistrati. I primi hanno intravisto nei secondi un gruppo umano superiore ed intoccabile, capace di risolvere, tramite un cenno di mano (l'apertura di un'inchiesta) un problema tra cittadini, una controversia politica.

Ricordo che anche colleghi giornalisti erano invasati dalle figure dei Magistrati: se il sottoscritto scriveva qualche critica come al solito senza guardare in faccia a nessuno, magistrati compresi, l'occhio ed il sopracciglio del collega si innalzavano con espressione dispregiativa, come se stessi spruzzando una bomboletta spray in chiesa. Grazie a Dio questo grande equivoco tra cittadini e magistrati a Trani si sta allentando: la Procura sembra aver abbracciato uno stile all'insegna del basso profilo e le inchieste di questi giorni hanno riportato il Potere giudiziario sulla Terra.
  • Procura di Trani
Altri contenuti a tema
Minacce a testimoni, condannati gli ex pm di Trani Michele Ruggiero e Alessandro Pesce Minacce a testimoni, condannati gli ex pm di Trani Michele Ruggiero e Alessandro Pesce L'indagine riguarda presunte pressioni fatte dai due su tre testimoni di un'inchiesta
Presunti illeciti nella gestione del contenzioso con Le Lampare, ascoltato in Procura Michele Capurso Presunti illeciti nella gestione del contenzioso con Le Lampare, ascoltato in Procura Michele Capurso Le dichiarazioni del responsabile dell’ufficio legale del Comune hanno ricalcato quelle rese dal sindaco
Procuratore di Trani: il Consiglio di Stato dà ragione a Nitti ma Di Maio per ora resta al secondo piano di piazza Duomo Procuratore di Trani: il Consiglio di Stato dà ragione a Nitti ma Di Maio per ora resta al secondo piano di piazza Duomo Con la sentenza di oggi il Consiglio di Stato sconfessa nuovamente il Consiglio superiore della Magistratura
Giudici corrotti, chiesto rinvio a giudizio per 10 imputati Giudici corrotti, chiesto rinvio a giudizio per 10 imputati Si andrà davanti al gip il prossimo 11 settembre
Spaccio di droga nel centro di Andria, tra gli arrestati anche un 33enne di Trani Spaccio di droga nel centro di Andria, tra gli arrestati anche un 33enne di Trani L'operazione della Polizia di Stato a seguito di numerosi servizi di pedinamento
L'ex procuratore tranese Carlo Capristo nel registro degli indagati per abuso di ufficio L'ex procuratore tranese Carlo Capristo nel registro degli indagati per abuso di ufficio Al centro la vicenda dell'esposto anonimo sul presunto complotto contro l'Eni recapitato alle procure di Trani e Siracusa
1 Chiavi della città: dalla Procura le precisazioni sul dissequestro dei beni del sindaco Chiavi della città: dalla Procura le precisazioni sul dissequestro dei beni del sindaco Il procuratore Di Maio: «Il Tribunale non ha accolto l’istanza dell’indagato»
Chiavi della città, Cosmo Giancaspro resta in carcere Chiavi della città, Cosmo Giancaspro resta in carcere Rigettata l'istanza di revoca presentata dalla difesa. Ancora ai domiciliari gli altri quattro
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.