San Domenico
San Domenico
Vita di città

"Salviamo San Domenico", raccolte oltre 4200 firme in tre mesi

L'iniziativa promossa dal Fai per il restauro e la riapertura della chiesa

Alla chiusura, il 30 novembre, del censimento Fai denominato "I luoghi del cuore", un gruppo spontaneo di soci Fai tranesi, aderendo al già costituito Comitato "Salviamo San Domenico", ha inviato alla sede centrale di Milano oltre 4.200 voti raccolti negli ultimi 3 mesi nei quali, attraverso la sua azione, ha visto crescere anche i voti diretti sul sito web da 23 a 544.

Si ritiene che aggiungendovi il voto promosso con le cartoline del Banco di Napoli si possa, di fatto, raggiungere il promettente traguardo di 5.000 voti complessivi.

L'esito può ritenersi soddisfacente per una serie di considerazioni. Prima, l'iniziativa è stata presa da pochi cittadini che si sono impegnati allo spasimo in un tempo ridotto (3 dei 6 mesi del censimento del Fai partito il 30 maggio) convinti dell'urgenza di impedire l'incombente diruire di San Domenico, monumento che oltre ad essere la seconda chiesa, per dimensione, della città, rappresenta uno scrigno unico della storia della città, un unicum con l'adiacente monastero dei Domenicani (che a breve, pare, liberato dalla funzione di carcere femminile, dovrebbe ritornare nella disponibilità comunale);

Seconda considerazione: per la prima volta sono state coinvolte tutte le scuole, in una dimensione di conoscenza storica e di sensibilizzazione alla conservazione, spazio che ha interessato, almeno per le scuole della prima infanzia, anche i genitori degli alunni.

Altra considerazione: il probabile posizionamento tra i primi 100 posti nella graduatoria nazionale, pur non garantendo alcuno dei benefici finanziari della manifestazione in questione, ci porrà tra i primissimi di quella pugliese che, ancorché non ufficiale, pare che la Regione Puglia abbia interesse a sostenere sinergicamente con il Fai.
  • Chiesa di San Domenico
Altri contenuti a tema
1 San Domenico, il Ministero finanzierà i lavori di restauro: si riapre! San Domenico, il Ministero finanzierà i lavori di restauro: si riapre! Assunto un impegno di spesa di 350mila euro. Laurora: «Un grande passo in avanti»
2 San Domenico, la verità sulla chiusura (repentina) San Domenico, la verità sulla chiusura (repentina) Ecco tutto quello che c'è da sapere spiegato da Giovanni Ronco
5 Chiesa di San Domenico, l'assessore Laurora: «L'edificio di proprietà dello Stato» Chiesa di San Domenico, l'assessore Laurora: «L'edificio di proprietà dello Stato» E puntualizza: «L'Amministrazione da sempre attenta alla problematica»
2 La Chiesa di San Domenico chiude, in programma visite straordinarie La Chiesa di San Domenico chiude, in programma visite straordinarie Da due anni nascosta da un'impalcatura, la disposizione per precauzione
San Domenico, nuove impalcature anti "intrusi" San Domenico, nuove impalcature anti "intrusi" Servivano a proteggere i pedoni dalla caduta di calcinacci
Chiesa di San Domenico, affidati i lavori per il campanile Chiesa di San Domenico, affidati i lavori per il campanile Preventivo di spesa di 11.805,85 euro per la messa in sicurezza della struttura
Rischio caduta calcinacci, ponteggio di protezione per San Domenico Rischio caduta calcinacci, ponteggio di protezione per San Domenico La chiesa necessiterebbe di lavori di manutenzione e restauro, ma tutto è fermo
Istantanea di Passione Istantanea di Passione A San Domenico per due giorni ancora la mostra sui riti della Settimana Santa
© 2001-2018 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.