Comune di Trani - ingresso
Comune di Trani - ingresso
Politica

Scontro De Noia-Lorusso sugli Sportelli sociali

Il Consigliere di FI: «Si mente sapendo di mentire»

Non è stata digerita dal consigliere comunale Francesco De Noia, la risposta dell'attuale Dirigente della ripartizione dei Servizi Sociali in merito alla mancata attivazione degli "sportelli sociali", e così è arrivata tempestiva la replica a quanto precisato dalla stessa Dirigente tramite un a nota inviata alla nostra Redazione. «La risposta fumosa del Dirigente - scrive il consigliere De Noia - alla interrogazione presentata dallo scrivente per conoscere quali siano le motivazioni che ostano all'attivazione di un servizio indispensabile per i nostri cittadini (Sportello Sociale), mi consente di precisare che nulla ha a che vedere l'Assessore ai Servizi Sociali con il ritardo in questione, atteso che la gestione della procedura per l'avviamento del servizio rientra nelle competenze del Dirigente stesso».

«Nel merito - dice ancora De Noia -, credo che si menta sapendo di mentire!!! E se qualcuno pensa di nascondere, offuscare od occultare la verità si sbaglia di grosso. La richiesta di documentazione integrativa di cui si parla nella nota di risposta ha il solo scopo di aggravare la procedura, (per usare un eufemismo) in spregio dei più elementari principi di buon andamento ed imparzialità della pubblica amministrazione. I requisiti che vengono richiesti attualmente non erano contemplati nel bando di gara e sembrano solo un modo per ostacolarne l'affidamento, tant'è che la verifica documentale era stata chiusa e gli organismi affidatari avevano provveduto al pagamento della fideiussione. Il servizio era pronto per partire ma improvvisamente, il già rilento procedimento amministrativo ha avuto una perentoria battuta d'arresto , proprio perché l'ufficio pretende che i partecipanti posseggano requisiti che non erano contemplati nel bando di gara. Assurdo!!! Anche a voler dare un qualche margine di ragionevolezza alle perplessità dell' ufficio sui requisiti che ora per allora (???) dovrebbero possedere i partecipanti soccorre un preciso indirizzo giurisprudenziale secondo il quale " L'applicazione dei principi di tutela dell'affidamento e di correttezza dell'azione amministrativa, in correlazione con la generale clausola di buona fede che deve informare l'azione amministrativa nel suo complesso impedisce che un errore imputabile all'amministrazione possa ridondare a carico degli amministrati (Consiglio di Stato, Sezione V – Sentenza 18.12.2008 n. 6316). Una recentissima sentenza del Consiglio di Stato ha inoltre chiarito che l'aver indotto un partecipante, senza possibilità per lui di porvi rimedio ex post, a confezionare un'offerta secondo una regola di gara, poi rivelatasi illegittima, non può risolversi con la eliminazione del soggetto colpevole (Consiglio di Stato, Sez. III, 18 ottobre 2013, n. 5069). Le clausole di un bando di gara costituiscono lex specialis della gara stessa, la quale vincola non solo i concorrenti ma anche la stessa amministrazione, la quale non dispone di alcun margine di discrezionalità nella loro concreta attuazione né può disapplicarle neppure nel caso in cui talune di esse risultino inopportune (Consiglio di Stato , Sez. IV, 29 gennaio 2008, n. 263). Intelligenti pauca!!!».

«A ciò si aggiunga la copiosa giurisprudenza - conclude il consigliere De Noia -, tra l'altro ripresa nel cosiddetto Decreto Sviluppo (D. L. 70/2011) che ha stabilito come Le cause di esclusione da un procedimento di evidenza pubblica siano tassativamente quelle previste dall'articolo 46 del Codice dei Contratti, eliminando qualsiasi margine di discrezionalità in capo alla stazione appaltante. Potrei continuare ancora per molto ma mi fermo qui. Se qualcuno vuole assecondare le esigenze di qualcuno lo faccia pure ma se ne assumerà le responsabilità in tutte le sedi. Non può essere assolutamente una colpa il fatto che Trani abbia associazioni, enti, organismi, sodalizi, particolarmente attente alle esigenze di assistenza delle fasce più deboli».
  • Sociale
  • Francesco De Noia
  • Piano sociale di zona
Altri contenuti a tema
Programmazione Piano Sociale di Zona 2022, prossimo appuntamento il 30 maggio Programmazione Piano Sociale di Zona 2022, prossimo appuntamento il 30 maggio Sono invitati tutti i rappresentanti del terzo settore
Un delfino nelle acque di Trani: il video fa il giro del web Un delfino nelle acque di Trani: il video fa il giro del web Le riprese di Cristoforo Todisco diventano virali
Trani Sociale non si ferma più: bonificata la zona del lido Mongelli Trani Sociale non si ferma più: bonificata la zona del lido Mongelli Un contributo quotidiano per risolvere con l'azione tanti piccoli e grandi disservizi cronici tranesi
L’ambito sociale di zona "Trani-Bisceglie" proroga le attività dello Sportello Kipepeio L’ambito sociale di zona "Trani-Bisceglie" proroga le attività dello Sportello Kipepeio L'ufficio per l’integrazione socio sanitaria e culturale degli immigrati aperto fino al 31 agosto
Politiche sociali, famiglia e sicurezza: il primo anno di Ops Politiche sociali, famiglia e sicurezza: il primo anno di Ops A Trani il bilancio del primo anno dell'osservatorio
A Trani riprende il corso di formazione per l'acquisizione di competenze educative e relazionali A Trani riprende il corso di formazione per l'acquisizione di competenze educative e relazionali Destinatari volontari, educatori, insegnanti e genitori
L'identità nel racconto, da oggi il laboratorio dedicato alla scoperta delle emozioni L'identità nel racconto, da oggi il laboratorio dedicato alla scoperta delle emozioni Percorso di gruppo con esperti del settore articolato in dieci incontri
L'identità nel racconto, al via il laboratorio dedicato alla scoperta delle emozioni L'identità nel racconto, al via il laboratorio dedicato alla scoperta delle emozioni Percorso di gruppo con esperti del settore articolato in dieci incontri
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.