Rifiuti in piazza Mazzini
Rifiuti in piazza Mazzini
Attualità

Sporcizia e incività, Piazza Mazzini in preda al degrado totale: la denuncia

Dai rifiuti organici riversi sulla pavimentazione ad orinatoio a cielo aperto

AGGIORNAMENTO A seguito della denuncia apparsa su TraniViva, l'Amiu comunica che l'intera area è stata ripulita nel corso della mattinata.

«Situazioni appartenenti al medioevo buio». Così un lettrice rivolgendosi alla redazione di TraniViva descrive quello che oramai si vive quotidianamente in piazza Mazzini nel «tentativo disperato di trovare una soluzione».

A descrivere cosa accade nello specifico è la stessa che prosegue: «Nelle prime ore mattutine, una schiera di amanti dei piccioni si riversa nella piazza a svuotare nelle aiuole buste di rifiuti organici; più specificamente: pasta, ossa con pezzi di carne cruda, pane imbevuto di ogni sorta di condimento. La sera, invece diventa un orinatoio di un'altra schiera di cittadini che, non avendo un controllo vescicale, ritiene di dover utilizzare alberi e aiuole per mingere (proprio alla stregua dei cani) dopo aver bivaccato sulle panchine e schiamazzato in preda ai fumi dell'alcol. Sì aggiunga a tutto ciò l'enorme quantità di immondizia abbandonata quasi che la piazza fosse una discarica».

Nel tentativo di risolvere l'annosa questione l'interessata avrebbe cercato di parlare con i responsabili salvo poi essere stata aggredita verbalmente.

«Incontro ogni mattina i disperati e qualificati operatori ecologici, i quali sono stati aggrediti anche loro, non appena hanno provato a richiamare qualche cittadino a comportamenti responsabili. Rilevo, inoltre, negli ultimi tempi una massiccia invasione di blatte giganti e volanti che invadono la mia abitazione perché gli alberi sono pieni zeppi».

Da qui gli interrogativi: È evidente che da residente vivere in un contesto così dequalificato non solo mi indigna, ma mi sollecita numerose domande. Come mai l'attenzione alla piazza si attiva solo in occasione degli eventi per cui c'è una parvenza di pulizia? Quale spettacolo meraviglioso di città turistica regaliamo? La Tari, che per quel che mi riguarda è piuttosto esosa, non contiene forse una voce che riguarda l'igiene e la manutenzione degli spazi pubblici? Ve ne sono altre, ma attengono alla mia personale impossibilità di potermi affacciare al balcone perché è diventato un tappeto di escrementi che devo rimuovere aspettando la mezzanotte».

Insomma, una situazione incresciosa, segnalata per amor della verità anche da altri residenti, a cui si spera si possa dare una volta per tutte ascolto.
  • Inciviltà
Altri contenuti a tema
11 “Addio Villa Bini": il degrado continua “Addio Villa Bini": il degrado continua Giunte nuove immagini dello sfacelo del “parco” cittadino
Villa Comunale: uno stallo dei lavori che persiste Villa Comunale: uno stallo dei lavori che persiste Aggiornamenti su una situazione che non cambia
Vandali in una zona, incivili in un'altra: una battaglia quotidiana Vandali in una zona, incivili in un'altra: una battaglia quotidiana Ancora rifiuti abbandonati all'angolo di via Capirro
3 Bottiglie e bicchieri abbandonati sulle panchine: l'inciviltà corre sul lungomare di Trani Bottiglie e bicchieri abbandonati sulle panchine: l'inciviltà corre sul lungomare di Trani Ecco quel che rimane della movida pomeridiana
2 Anfore della villa comunale distrutte, simbolo del vandalismo dilagante in città Anfore della villa comunale distrutte, simbolo del vandalismo dilagante in città Curci (Articolo 97): «Torno con forza ad invocare la riattivazione del Tavolo Permanente della sicurezza e della legalità»
2 La nuova moda degli incivili buzzurri: mascherine per terra La nuova moda degli incivili buzzurri: mascherine per terra La mancanza di senso civico ai tempi del Coronavirus
2 Tra Porto e molo S. Antuono, storie di cronica inciviltà tranese Tra Porto e molo S. Antuono, storie di cronica inciviltà tranese Lattine, buste di patatine sepolte tra gli scogli e cicche di sigarette: un campionario d'insulti alla città
2 Largo Goldoni si trasforma in orinatoio a cielo aperto Largo Goldoni si trasforma in orinatoio a cielo aperto La denuncia pubblica di Daniele Santoro sui social
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.