Bus Stp
Bus Stp
Politica

Stp, è scontro tra Gargiuolo e Fortunato. L'ex presidente «L'acquisto pensato e voluto da me»

La replica: «Non mi si risulta che se ne sia mai occupato, non ne aveva alcun titolo»

Non è passata nemmeno una settimana dall'inaugurazione dei nuovi autobus Stp e sui social impazza già la polemica. L'evento è stato definito «Teatro delle falsità» dall'ex presidente Roberto Gargiuolo contrariato per non essere stato invitato in piazza Duomo. «Sono felice - ha scritto sulla sua pagina Facebook - che i cittadini possano usufruire finalmente di un servizio migliore, allo stesso tempo, sono rammaricato nel vedere come si sia dimenticato che l'acquisto dei pullman è stato pensato e voluto dalla vecchia amministrazione più precisamente da me. Io stesso ricordo mio malgrado di decine di documenti di sollecito inviati dove mettevo in evidenza lo stato in cui si trovavano i vecchi mezzi, diventati ormai obsoleti, alcuni addirittura inagibili a causa di perdite d'acqua all'interno. Credo che un invito alla partecipazione dell'inaugurazione sarebbe stata cosa normale, che qualsiasi ex presidente si sarebbe aspettato di ricevere. Sarebbe stato semplicemente un gesto di cortesia e di apprezzamento nei confronti di chi realmente ha visto fin dall'inizio questo progetto. Ipotizzo un'eventuale vendita di quote del comune e dell'Amet nei confronti del presidente Cotrap. La predizione si avvererà? Il tempo ci darà delle risposte».

La risposta dell'attuale presidente, Francesco Paolo Fortunato, non tarda ad arrivare. «Ho ritenuto - ha dichiarato - di circoscrivere gli inviti alle sole autorità, ai consiglieri degli enti locali proprietari della Società all'attuale Cda, al collegio sindacale, ai membri dell'Odv e ai dipendenti e non anche agli ex presidenti e/o amministratori della Società. Non mi risulta che egli si sia mai occupato dell'acquisto di questi nuovi autobus, anche perché non ne aveva alcun titolo. Probabilmente egli ignora che la Stp gestisce, insieme alla quasi totalità delle imprese pugliesi, i servizi di trasporto pubblico senza avere alcun rapporto diretto sia con la Regione sia con gli enti locali affidanti, giacché l'affidatario di tutti i servizi è il Cotrap, presieduto proprio dal dr. Giuseppe Vinella, che oltretutto è anche Presidente dell'Anav nazionale e regionale: questo spiega la sua presenza sul palco. Era stato invitato anche il Presidente dell'Asstra regionale, dr. Matteo Colamussi, oltre naturalmente all'Assessore dei Trasporti, avv. Giovanni Giannini, al Presidente della Regione, dr. Michele Emiliano e, infine, al padrone di casa, il sindaco di Trani, avv. Amedeo Bottaro. Insomma, una tavola rotonda istituzionale.

Vale la pena di precisare che gli autobus sono stati acquistati da un'unica centrale di committenza, dal Cotrap, e che i modelli per la Stp sono stati indicati al Cotrap dall'Amministratore delegato e dal Direttore di esercizio, sulla base delle reali esigenze aziendali. Quanto alle caratteristiche degli autobus non potevano che essere quelle indicate dall'art. 2 del D.M. 28 ottobre 2016, n. 345, attuate con Deliberazione della Giunta della Regione Puglia 7 marzo 2017, n. 325:a) più recente classe di emissione di gas di scarico o assenza di emissioni; b) dotazione di dispositivo di conteggio dei passeggeri in salita e discesa; c) predisposizione per il rilevamento posizione durante la corsa; d) predisposizione per la validazione elettronica a bordo dei titoli di viaggio. A questi si è aggiunta la possibilità di farvi accedere i diversamente abili.

Corre ancora l'obbligo di precisare che gli autobus acquistati sono relativi agli stanziamenti disposti dalla legge di stabilità n. 190/2014, la cui ripartizione alle regioni è stata modificata con D.L. n. 210/2015, per gli anni 2015 e 2016, stanziamenti molto significativi rispetto a quelli previsti per il futuro, come vedremo. Per la Regione Puglia, per gli anni 2015 e 2016 le risorse a tale titolo ammontavano ad € 25.697.236,62. La Regione, avvalendosi del Patto per lo sviluppo della Regione Puglia del 19 settembre 2016, ha concorso con € 30 milioni, per un totale di € 55.697.236,62. La gara per l'acquisto degli autobus è stata indetta dal Cotrap il 4 luglio 2017 ed aggiudicata in circa 5 mesi, il 5 dicembre 2017.

Il Cotrap peraltro ha permesso alla Regione Puglia di risparmiare € 2.364.800,00. L'attuale Consiglio di Amministrazione, dimostrando grande buon senso, non ha ritenuto di prendersi il merito di questi acquisti perché non ne ha alcuno, come non ne ha avuto il sig. Gargiuolo, ma solo di coadiuvare il Cotrap per ottenere un risultato celere ed efficace, come è stato fatto anche a proposito delle osservazioni sui piani di Bacino della Citta Metropolitana di Bari e della Bat.

Egli si vanta di aver chiuso i bilanci con degli utili di esercizio. Al posto suo, che ha velleità politiche, non lo farei perché non saprei come spiegare ai cittadini per quale motivo non avrei mai pensato di investire quegli utili nell'acquisto di nuovi autobus, sopperendo quindi ai disagi da egli stesso evidenziati, anzi solo grazie all'attuale Consiglio di Amministrazione, sbloccando proprio una delibera bloccata dal sig. Gargiuolo, si è provvedendo all'acquisto, con fondi propri, di due autobus Euro 6.

Per il futuro le risorse annue per tutto il Paese ammonteranno a circa € 200 milioni, di cui circa 8 milioni spetterebbero alla Regione Puglia, appena sufficienti per acquistare circa 40 autobus per tutte le imprese pugliesi, risorse quindi assolutamente insufficienti per perseguire l'obiettivo dell'intero rinnovo del parco rotabile. Non solo, ma stante la convenzione firmata con la centrale unica nazionale, rispetto al costo sostenuto per ogni autobus dal Cotrap si sarebbero spesi circa € 40 mila in più per ogni autobus: insomma paghi 6 e ne prendi 5. Questo è il vero problema, che l'attuale Consiglio di Amministrazione è ora tenuto ad affrontare.

Se si tiene conto dell'attuale parco autobus, si desume che la questione non è facile da risolvere e che sarebbe utile ed opportuno sostituire da subito almeno i 43 autobus Euro 2. Sono queste le ragioni per le quali il Consiglio di Amministrazione è impegnato a ridurre i costi di gestione in maniera drastica con l'obiettivo di pervenire alle prossime imminenti gare con i fondamentali a posto e cercando di rinnovare più autobus possibili con il concorso parziale di Stato e Regione prima delle gare. Dopo, se il sistema dei costi standard (costi standard e ricavi presunti), funzionerà bene, cioè se comprenderà senza abbattimenti di sorta, il costo pieno degli ammortamenti e un ragionevole margine di utile, e se i ricavi presunti si avvicineranno a quelli effettivi, agendo sia sull'organizzazione dei servizi sia sul regolare adeguamento delle tariffe, le imprese di TPL - come peraltro previsto nell'art. 27 del D.L. 50/2016 -, dovranno essere in grado di rinnovare il parco in autofinanziamento, per almeno il 10% dei corrispettivi annui.

Quanto alle così dette "voci di corridoio", infine, il sig. Gargiuolo dovrebbe infornarsi meglio. Il sindaco di Trani, Avv. Amedeo Bottaro - me ne ha parlato - ha iscritto l'Amet al Cotrap - che gestisce i servizi urbani d Trani - per attuare un eventuale piano B, qualora, considerate le penalità previste per gli affidamenti diretti in house prodiving dal D.L. 50/2016 - abbattimento del 15% dei corrispettivi - non sia in grado di trovare un solo dirigente disposto a prendersi le responsabilità costituzionali, di firmare una relazione che avvalori l'economicità e l'efficienza di una siffatta scelta, si vedrebbe costretto ad andare a gara tramite il Cotrap e ciò proprio per non gravare sui cittadini mediante l'aumento della spesa pubblica.

Le affermazioni del sig. Gargiuolo sono quindi strumentali e prive di fondamento: è un attacco politico bello e buono all'attuale sindaco. Gli consiglierei di non servirsi più d'ora in avanti a tali fini della Stp di Bari. Non mi sono mai permesso prima di oggi di criticare la sua gestione, lasci lavorare gli attuali amministratori, che hanno bisogno della serenità e solidarietà necessarie in questo delicato momento per rendere celermente più efficiente e competitiva la Società».
  • Stp
Altri contenuti a tema
Nuovi autobus, il sindaco Bottaro: «Trasformiamo la Stp in una grande azienda pubblica» Nuovi autobus, il sindaco Bottaro: «Trasformiamo la Stp in una grande azienda pubblica» E il presidente Fortunato annuncia: «Stiamo riorganizzando la forza lavoro»
Autobus Stp, presentati i nuovi veicoli all'insegna dell'innovazione Autobus Stp, presentati i nuovi veicoli all'insegna dell'innovazione Da oggi tra le vie del territorio per un investimento complessivo di oltre 6 milioni
Stp, questa sera la presentazione dei nuovi 33 autobus in piazza Duomo Stp, questa sera la presentazione dei nuovi 33 autobus in piazza Duomo L'investimento per oltre 6 milioni, 16 in funzione già da domani
Nuovi pullman Stp, mercoledì l'inaugurazione in piazza Duomo Nuovi pullman Stp, mercoledì l'inaugurazione in piazza Duomo Saranno presentati ai cittadini i simboli del piano di rinnovo del parco rotabile
1 Zitoli-Amoruso e la richiesta di accesso agli atti in Stp Zitoli-Amoruso e la richiesta di accesso agli atti in Stp Dopo le polemiche si snoda la trasparenza sullo studio delle carte
9 Incarichi in Stp, monta la polemica fuori e dentro la maggioranza Incarichi in Stp, monta la polemica fuori e dentro la maggioranza In città è bufera dopo le accuse di "parentopoli"
Parentopoli in Stp, Merra e Barresi: «Si è consumato l'ennesimo scempio politico» Parentopoli in Stp, Merra e Barresi: «Si è consumato l'ennesimo scempio politico» Le due consiglieri indipendenti contro il sindaco Bottaro
1 "Illegalità e parentopoli", così il centrodestra unito torna ad attaccare Bottaro "Illegalità e parentopoli", così il centrodestra unito torna ad attaccare Bottaro Nel mirino la gestione di Stp ed Amiu. I consiglieri vogliono accedere agli atti
© 2001-2018 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.