Mani, solidarietà
Mani, solidarietà
Solidarietà

Una staffetta di solidarietà per aiutare Manuela a sconfiggere un raro tumore

La storia della giovane mamma che lavora nel suo centro estetico di Trani

La storia di Manuela, giovane mamma colpita da un raro tumore al cervello. La storia di una donna con tanta voglia di vivere che si appella alla generosità dei tanti concittadini per sconfiggere il grave male che l'ha colpita. Su https://www.gofundme.com/f/manuela-alias-biancoimperiale-davide-contro-golia è stata avviata una raccolta fondi. In queste righe le coordinate per dare il proprio contributo

PREMESSA: "Nessuno ci pensa se non dopo. Può capitare a chiunque ma, dopo, il pensiero comune è: non avrei mai immaginato potesse capitare a me! Invece, nessuno è immune. La tragedia però, la si scopre subito dopo: la ricerca è ancora molto indietro. Da quel momento, la tua vita e di quelli che ti sono vicini, verrà totalmente stravolta. Ma non è facile comprenderne gli effetti se non ci si passa di persona".
 
Lei si chiama Manuela, 31 anni, un "Leone" dalla dedizione, simpatia e risata contagiosa ma particolarmente sfortunata. A sedici anni è stata vittima di un banale incidente stradale ma con molteplici conseguenze permanenti. Ciò l'ha costretta a rinunciare definitivamente al sogno di realizzarsi nel mondo dello spettacolo già intrapreso da qualche anno a livello semiprofessionistico e con ottimi riscontri.
 
Dopo il percorso adolescenziale, duramente provato nel fisico e nell'anima, con un radicale cambio di rotta negli studi e sacrifici di ogni tipo, inizia a dispensare la sua esperienza e professionalità, tra gli altri, verso quanti come lei, potessero trovarsi in analoghe o similari vicissitudini.
 
Per cui, a fine Dicembre del 2019, inaugurando un istituto di bellezza, realizza l'inizio del suo secondo sogno. Purtroppo, come noto ormai a tutti, dopo solo due mesi, il mondo ha iniziato ad assistere ad uno stravolgimento globale senza precedenti per l'umanità.
 
Con grande difficoltà continua a lottare per difendere questo nuovo progetto, anche perché, a Settembre del 2021 avrebbe dovuto coronare un altro suo sogno per cementare l'unione col suo compagno dal quale tre anni prima è venuta al mondo la piccola Nawel. (Per chi non lo sapesse significa dono di Dio e protettrice dell'amore).
 
Invece, a Gennaio 2021, casualmente, gli viene diagnosticato un raro tumore al cervello. Due settimane dopo viene subito operata dal Prof. Di Meco e la sua equipe che ringrazieremo a vita TUTTI, UNO PER UNO, per aver fatto il primo miracolo.
 
Come non bastasse, due giorni dopo l'intervento, è stata immotivatamente, come tutte le colleghe della sua categoria, gravemente offesa, umiliata e denigrata ingiustificatamente, subendo anche tale affronto ma non è questa la sede giusta per dilungarsi.
 
Ritornando al miracolo effettuato dall'equipe medica, ciò purtroppo non basta. Ne serve necessariamente un altro. Deve iniziare il più presto possibile una cura, che si spera funzioni, presumibilmente della durata di almeno due anni con annessi particolari esami sistematici mensili e trimestrali di controllo, oltre ad altre spese (già in parte affrontate) per fisioterapia, logopedista, spostamenti, alloggio ecc. a totale suo carico, impossibile da sostenere in autonomia.
 
Per cui, l'unica speranza è data dalla sensibilità delle persone di buona volontà (che per fortuna sono tante). Infine, ma non per ultimo, l'ultima parola è sempre del "Signore".
 
Ove mai si riuscisse nell'intento, cioè a remissione completa e definitiva, le eventuali donazioni aggiuntive, saranno destinate sia a quanti ne avranno bisogno, sia alla ricerca. Grazie a tutti coloro che, anche con un solo piccolo gesto, vorranno partecipare per la nobile causa.
 
IBAN: IT51V0760104000001022635591
Poste Italiane
Intestato a: Manuela Lamonaca
Causale: Manuela alias BiancoImperiale. (Davide contro Golia).
 
Postepay: 4023600941117691
Intestato a: Manuela Lamonaca
  • Solidarietà
Altri contenuti a tema
Raffaele Lavacca, la famiglia valuta l'ipotesi di vendere casa per l'acquisto delle protesi Raffaele Lavacca, la famiglia valuta l'ipotesi di vendere casa per l'acquisto delle protesi Il 31 agosto termina la raccolta fondi, finora raccolti 65mila euro
Un pomeriggio di risate e spensieratezza sulle giostre per i ragazzi del Trani Autism Friendly Un pomeriggio di risate e spensieratezza sulle giostre per i ragazzi del Trani Autism Friendly I giostrai hanno messo a disposizione gratuitamente per i ragazzi le attrazioni del Luna Park
1 Salvate il collarino rosso! L'appello urgente di Irene Carbonara per fondi e un locale per la degenza dei gatti randagi Salvate il collarino rosso! L'appello urgente di Irene Carbonara per fondi e un locale per la degenza dei gatti randagi Una lettrice da Venezia scrive a Traniviva sapendo quanto valore e quanti sacrifici vengono fatti da trent'anni
Le farfalle a maglia dei folletti laboriosi sparse a Trani e dintorni: chi ne trova ancora le pubblichi! Le farfalle a maglia dei folletti laboriosi sparse a Trani e dintorni: chi ne trova ancora le pubblichi! Ieri la manifestazione nel Parco delle Tufare, decine di manufatti attendono di essere trovati
Lavoro a maglia, che passione! Sabato una giornata di solidarietà sferruzzando per i bisognosi Lavoro a maglia, che passione! Sabato una giornata di solidarietà sferruzzando per i bisognosi L'evento organizzato dall'associazione " I Folletti Laboriosi "di Trani
Una domenica per Raffaele! Dal pomeriggio fino a sera una festa di spettacoli in piazza Duomo Una domenica per Raffaele! Dal pomeriggio fino a sera una festa di spettacoli in piazza Duomo Numerose le associazioni artistiche che offriranno le loro performance per raccogliere fondi
Raffaele Lavacca ha una nuova  sedia grazie alla generosità di Gianluca Di Terlizzi e Pasquale Brescia Raffaele Lavacca ha una nuova sedia grazie alla generosità di Gianluca Di Terlizzi e Pasquale Brescia La sedia di Raffaele era stata rubata dal portone di casa e mai ritrovata
Apertura con sorpresa per i ragazzi con disabilità e fragilità de "La Locanda del Giullare" Apertura con sorpresa per i ragazzi con disabilità e fragilità de "La Locanda del Giullare" Sabato sera, prima del taglio del nastro,  i ragazzi hanno siglato i contratti con la cooperativa
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.