Pezzetta
Pezzetta
Vita di città

Va via un altro simbolo del randagismo locale: addio Pezzetta

Si è spenta nella casa che con amore le ha offerto assistenza negli ultimi mesi, anziana e ammalata

Sono distacchi sentiti da un'intera cittadina. Perché Pezzetta abitava Trani, nel centro, le strade i marciapiedi e gli anfratti che erano la casa che aveva scelto e che attraverso tante persone la curava e proteggeva.

Grazie alla amorevole ed efficiente attenzione della sede di Trani della lega Nazionale difesa del cane i suoi ultimi mesi di vita ormai anziana, malata e bisognosa di cure sono trascorsi in una famiglia che la ha assistita con tanta cura e amore.

Ed è la stessa lega Nazionale difesa del cane sezione di Trani a darne l'annuncio su Facebook con un comunicato emozionato e pieno d'affetto per questa cagnetta che faceva parte della quotidianità di tanti tranesi.

«Non è mai facile tradurre in parole le emozioni molto forti, ma due parole a "lei" le dobbiamo, seppur con gli occhi inondati di lacrime e un gran vuoto nel cuore.

"Pezzatina (per tanti Pezzetta, Alice, Macchiolina, Mascherina e chissà quanti altri nomi) era molto conosciuta e molto amata dai cittadini di Trani e da chi ha frequentato la nostra città, un cane di quartiere ormai presente da anni e anni ma sempre solitaria, tranquilla e discreta.

Chi non la ricorda all'ingresso della posta centrale insieme a Nerone o nella zona stadio con il suo inseparabile amico Pikachu?

Chi non la ricorda seguire silenziosa la coppia di turno che passeggiava fino al porto? Chi non ricorda il suo cauto accostarsi a chi sedeva ai bar di via Bovio, solo per stare un po' in compagnia?

Libera, saggia, dolce, indipendente, prudente, riservata, a volte anche antipatica se la si forzava a far qualcosa (per il suo bene), Pezzatina è stata amata, curata da tante persone, sempre controllata e soprattutto rispettata. In tanti le avrebbero aperto la porta di casa, ma lei ha sempre declinato...amava la sua città e non ha mai voluto vincoli.

Ieri abbiamo dovuto dirle addio, con tanta tristezza per ciò che lei rappresenta, per il periodo storico dei "cani di quartiere" che si chiude insieme a lei, ma con la consapevolezza che ogni singolo giorno lo ha vissuto a modo suo.

Si è spenta nella casa in cui, ormai vecchietta e malata, era stata accolta con tanto amore pochi mesi addietro, da una famiglia che ringraziamo infinitamente per tutto ciò che le ha regalato nei suoi ultimi giorni.

...vai, piccola ragazza coraggiosa, conquista il paradiso con la tua determinazione e con quei tuoi occhi immensamente dolci...noi qui continueremo a parlare di te».

(Foto icona di Lega del Cane)
  • Attualità
Altri contenuti a tema
Al Senato la seconda edizione del "Premio Vittoria" dell'Osservatorio Ops di Trani Al Senato la seconda edizione del "Premio Vittoria" dell'Osservatorio Ops di Trani Un prestigioso riconoscimento a personalità di spicco italiane e non
1 Il vecchio e il mare: il nuovo trabucco negli occhi di chi settant’anni fa vi andava a pescare Il vecchio e il mare: il nuovo trabucco negli occhi di chi settant’anni fa vi andava a pescare Memorie e nostalgie riprendono vita quando pezzi di storia della città risorgono nei luoghi da dove erano scomparsi
1 Si è spenta la luce di Martina Luoni: lottando contro il cancro era stata testimonial della campagna anticovid Si è spenta la luce di Martina Luoni: lottando contro il cancro era stata testimonial della campagna anticovid Aveva vissuto a Trani, dove aveva promesso di tornare, appena guarita
8 Concerti in piazza Duomo e centro storico, Trani finisce nel "mirino" de La Stampa Concerti in piazza Duomo e centro storico, Trani finisce nel "mirino" de La Stampa Un articolo sul noto quotidiano nazionale non risparmia giudizi sulla gestione della nostra bellezza artistica famosa nel mondo
Baia dei Pescatori, ripulito il tratto di spiaggia libera Baia dei Pescatori, ripulito il tratto di spiaggia libera L'intervento dopo l'articolo di denuncia di Traniviva
Patrick Zaki, cittadino onorario di Trani,  resta in carcere: rinnovata la custodia cautelare Patrick Zaki, cittadino onorario di Trani, resta in carcere: rinnovata la custodia cautelare Lo studente si trova in carcere in Egitto in condizioni disumane. A giugno gli fu conferita la cittadinanza onoraria tranese
Le agognate vacanze non sono per tutti: ma è davvero quella la felicità?  Le agognate vacanze non sono per tutti: ma è davvero quella la felicità?  Gli psicologi rassicurano: “L’importante è ricostruire e mantenere la quotidianità e ritagliare momenti per stare bene con sé stessi e coltivare le proprie passioni”
Non si è mai troppo grandi per tornare a scuola, il racconto dello studente Antonio Cioce Non si è mai troppo grandi per tornare a scuola, il racconto dello studente Antonio Cioce Pasticciere di 51 anni, frequenta l'Istituto Aldo Moro
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.