Felice Di Lernia
Felice Di Lernia
Vita di città

"Vittorio Emanuele II", via il presidente Craca. Di Lernia: «Inizia nuovo ciclo»

Le dimissioni avviano un lungo iter di ristrutturazione aziendale

Le dimissioni della presidentessa Carmen Craca hanno di fatto chiuso un ciclo per l'azienda di servizi alla persona "Vittorio Emanuele II" di Trani. Sulla situazione dell'ex-casa di riposo è intervenuto Felice Di Lernia, assessore alle Politiche Sociali, che ha seguito da vicino gli ultimi sviluppi: «Abbiamo portato a casa un risultato non indifferente, con i sei dipendenti della struttura, di cui quattro provenienti da Trani e due da Barletta, sono stati assorbiti dalla Asl Bat, con l'istituto del comando. Questo ci mette in tranquillità rispetto alla situazione di queste famiglie. Quattro di loro sono stati già assegnati ad una nuova sede operativa, mentre per i restanti la questione è in via di definizione. Con questo, abbiamo risolto il problema di più angosciante attualità, visto che i dipendenti non ricevevano lo stipendio da mesi ed erano in condizione di estrema difficoltà. Registriamo le dimissioni dell'avvocato Craca, che ha operato in questi due anni in maniera notevole e con grande sensibilità, in condizioni di estrema fatica. Questa decisione non ci stupisce, la normativa regionale prevede, inoltre, la completa gratuità dell'operato e il lavoro svolto è ancor di più simbolo di grande generosità».

«A questo punto, dobbiamo aspettare che la Regione nomini un commissario, cosa che ci auguriamo avvenga nei prossimi giorni, affinché riprenda la progettazione sulla "Vittorio Emanuele II", che, ribadisco e confermo, ha ricevuto la totale adesione del sindaco, Amedeo Bottaro, ma anche del primo cittadino di Bisceglie, Francesco Spina, visto che la responsabilità è dell'Ambito di Zona Trani-Bisceglie. Abbiamo intenzione di investire tantissimo e di fare in modo che l'azienda prenda in mano gran parte delle attività sociali di questa città».
Carico il lettore video...
  • Felice Di Lernia
  • Asl Bat
  • Casa di riposo
Altri contenuti a tema
1 Nuova automedica a Trani, Delle Donne: «Infondata e fuorviante l'istanza di annullamento avanzata dalle associazioni» Nuova automedica a Trani, Delle Donne: «Infondata e fuorviante l'istanza di annullamento avanzata dalle associazioni» «Abbiamo fatto un affidamento diretto per un periodo di tempo molto limitato per ragioni di urgenza e necessità»
1 Nell'Asl Bat al via una nuova organizzazione dipartimentale Nell'Asl Bat al via una nuova organizzazione dipartimentale Delle Donne: «Una rivoluzione in termini organizzativi, un nuovo assetto aziendale che garantirà maggiore efficacia ed efficienza»
Asl Bat, approvato il piano aziendale per le liste d'attesta Asl Bat, approvato il piano aziendale per le liste d'attesta Delle Donne: «Abbiamo individuato strumenti e metodo di collaborazione tra tutti gli attori del sistema»
Asl Bat, in arrivo un radiofarmaco innovativo per i tumori nueroendocrini Asl Bat, in arrivo un radiofarmaco innovativo per i tumori nueroendocrini Oggi la presentazione al "Dimiccoli" di Barletta
Come stanno i dipendenti? L'Asl partecipa ad un'indagine di clima interno Come stanno i dipendenti? L'Asl partecipa ad un'indagine di clima interno L'iniziativa promossa dalla Regione Puglia e la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa
Liste di attesa, Delle Donne (Asl Bt): ​«Al lavoro per garantire il diritto all'erogazione corretta e nei tempi giusti» Liste di attesa, Delle Donne (Asl Bt): ​«Al lavoro per garantire il diritto all'erogazione corretta e nei tempi giusti» Ed aggiunge: ​«Siamo consapevoli delle difficoltà presenti ma la nostra attenzione è massima»
Rapporto tumori, nella Bat si ammala un uomo su tre e una donna su quattro Rapporto tumori, nella Bat si ammala un uomo su tre e una donna su quattro Reso noto il lavoro svolto dall'unità operativa complessa di Epidemiologia e Statistica
Liste d'attesa nella Asl Bat, la sezione T.D.M pronta a ricevere segnalazioni e testimonianze Liste d'attesa nella Asl Bat, la sezione T.D.M pronta a ricevere segnalazioni e testimonianze Il 18 aprile aperta mattina e pomeriggio per la giornata nazionale dei diritti del malato
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.