via delle Crociate e Via M. di Borgogna
via delle Crociate e Via M. di Borgogna
Inbox

Eppur si muove: il lento, silenzioso e continuo spostarsi del cordolo di un marciapiede

Lettera in redazione di un cittadino

Prendo spunto dalla frase attribuita al celebre Galileo Galilei per parlare della sperimentazione a cui, dal mese di maggio dello scorso anno, si può gratuitamente assistere in una zona del centro di Trani. Si tratta del lento, silenzioso e continuo spostarsi del cordolo di un marciapiede, probabilmente dotato di energia propria, situato nell'area dell'incrocio tra via delle Crociate e Via M. di Borgogna, che, come mostrano le foto allegate (le prime tre riferite al 31/10/19 e le altre al 23/1/20) sta attirando l'attenzione dei passanti, dei residenti e degli appassionati di fisica.

Tra questi, i più curiosi si prefigurano vari scenari. Chi ritiene che tra qualche altro mese, in quell'area sorgerà uno spartitraffico, chi, invece, pensa che sarà realizzata una rotatoria o, infine, chi si spinge fino a credere che quel pezzo di pietra rappresenti un'opera di arte futurista, anche se incompresa dai più, tra cui il sottoscritto, che sarà collocata quando e dove cesserà il suo moto inerziale. Fatto sta che l'evoluzione di questo incrocio è tutta in divenire e viene da pensare che, forse, la particolare condizione del marciapiede, raffigurata in foto, non sia stata colta dagli amministratori della città oppure che la sua sistemazione non rientri tra le loro priorità.

In ogni caso, da questo fatto, piccolo e apparentemente insignificante, scaturisce una considerazione: è regolare tenere un marciapiede in queste condizioni, visto che la manutenzione e la custodia delle strade costituisce per l'ente pubblico un dovere istituzionale, rispondenti a specifiche norme e a comuni regole di prudenza e diligenza, dettate a tutela dell'integrità personale e del patrimonio dei terzi? O riparare questo marciapiede è un'opera tanto difficile e straordinaria?

Riscopriamo la bellezza delle e nelle piccole cose, che non è certo il marciapiede in sé, ma ciò che esso rappresenta una volta riparato: la doverosa attenzione di chi si pone a servizio dell'utilità comune e l'armonia che genera la bellezza nella politica dell'ordinario e che si realizza anche attraverso la scelta, come il buon padre di famiglia, di sistemare quanto prima questo marciapiede. L'auspicio è che questa segnalazione susciti un altro tipo di moto, quello interiore, che valga a orientare le scelte, le decisioni e le azioni di chi già amministra la nostra bella Città e i programmi di chi aspira a farlo, e faccia scoprire a tutti loro che la Politica è una delle più alte forme di carità che si realizza soltanto nella ricerca del bene comune.

Nicola Ulisse
5 fotoVia delle Crociate e via M. di Borgogna
Via delle Crociate e Via M. di BorgognaVia delle Crociate e Via M. di BorgognaVia delle Crociate e Via M. di BorgognaVia delle Crociate e Via M. di BorgognaVia delle Crociate e Via M. di Borgogna
  • Strade
Altri contenuti a tema
Le migliori strade panoramiche intorno a Trani Le migliori strade panoramiche intorno a Trani Garantire la sicurezza e godere di splendidi panorami
Ripresi i lavori sulle strade, si comincia dalla campagna Ripresi i lavori sulle strade, si comincia dalla campagna Avviato l'intervento finanziato con fondi GAL. Nelle prossime settimane si torna ad intervenire in città
Limite di velocità a 20 km/h su via Martiri di Palermo: l'ordinanza della Polizia locale per ragioni sicurezza Limite di velocità a 20 km/h su via Martiri di Palermo: l'ordinanza della Polizia locale per ragioni sicurezza La decisione a causa delle deformazioni della sede stradale per via delle radici arboree
S.O.S. buchi nell'asfalto: troppi, profondi, pericolosi S.O.S. buchi nell'asfalto: troppi, profondi, pericolosi ll manto stradale di moltissime vie a Trani è costellato di cedimenti che spesso sono piccole voragini
Riaperto il chiusino tra Corso Imbriani e Corso Italia, transennato il centro dell'incrocio Riaperto il chiusino tra Corso Imbriani e Corso Italia, transennato il centro dell'incrocio Per il cedimento del tombino era stato provvisoriamente posizionato un bidoncino della differenziata
Marchio Rossi: "Il ponte sulla Trani-Andria diventa realtà" Marchio Rossi: "Il ponte sulla Trani-Andria diventa realtà" Il vice presidente vicario della Bat annuncia l'opera pubblica tanto attesa specialmente dagli operatori del comparto lapideo e agricolo
Attenti al buco! Voragini, crateri e cedimenti per le strade di Trani Attenti al buco! Voragini, crateri e cedimenti per le strade di Trani Qualcosa non va negli interventi che vengono realizzati, in quelli che non avvengono e nei ripristini dopo i lavori per fibre ottiche o tubazioni.
Via Elena Commeno al buio da ieri, disagi per i residenti Via Elena Commeno al buio da ieri, disagi per i residenti Non funzionano almeno quattro lampioni
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.