Standing Ovation

Identità tranese riscoperta dalla demografia

Saverio Cortellino rivisita i caratteri della nostra popolazione

Senza bisogno di scomodare vecchi comizi politici o striscioni calcistici, appassionati interventi retorici e propositi per il futuro, eccola, la vera identità tranese nel saggio di demografia sulla nostra città, "La popolazione di Trani dal IX al XIX secolo", curato da Saverio Cortellino e stampato dalla litografia La Nuova Mezzina di Molfetta. Uno stimolante lavoro fresco di stampa ed un percorso che alimenterà la curiosità degli amanti della tradizione e della cultura tranesi, firmato da un appassionato di storia locale, che attraverso questo saggio, ha inteso regalare ai lettori una traccia indelebile, un attestato oggettivo e veritiero circa la reale gloria e blasone di Trani. Un modo per far capire che la storia si fa "dal basso": dalle famiglie, ai mestieri, dai cognomi ai soprannomi, passando per i censimenti, per arrivare agli elaborati rapporti, più o meno fruttuosi, per i tranesi, a seconda delle vicissitudini e dei contesti storici, con le varie dominazioni tranesi. E' partendo "dal basso", dalle passioni e dalle consuetudini, ai rapporti quotidiani fra cittadini stessi e con forestieri, di cui siamo notoriamente amanti, secondo un frusto luogo comune, che l'autore arriva poi ad analizzare la Storia, la "macrostoria", come direbbero i pedanti accademici, fatta di innumerevoli varianti. Pensiamo agli elementi giuridici, economici e perché no, ambientali, che hanno contribuito a fare di Trani, nella storia, questa realtà complessa che ancora oggi raccontiamo ed analizziamo.
La popolazione di Trani dal IX al XIX secolo - copertina
Leggi, commerci, clima e prodotti della terra e del mare che hanno fatto crescere sani e forti i nostri figli. Un coacervo di valori, tic, malattie e cure, governi buoni, pochissimi, e pessimi, la maggior parte; e ancora: rapporti con la ricchezza, il danaro ed il potere, di classi sociali ben definite, con la borghesia medio alta a fare da élite di riferimento, correlata ai beni, alle rendite, al patrimonio, ai mercati ed ai mercanti, oltre ad una certa taccagneria e col popolino invece preso dai minuscoli e grandi problemi della quotidianità. Sembrerebbe ostico il collegamento tra una materia arida, in quanto fatta di numeri e tendenze, raffigurate tramite grafici e tabelle, ed un quadro storico che riesce a rendere le varie sfaccettature, anche quelle minime del vissuto dei nostri concittadini, al cospetto delle svolte e delle contorsioni della Storia.

Ma la bravura di Saverio Cortellino sta proprio qui: dal grande avvenimento storico, ad esempio, la peste, evento drammatico che affonda le sue radici in dati socio – sanitari – religiosi, l'autore riesce, anche con il contributo di altri storici, rintracciati attraverso la ricca bibliografia, ad esporci un affresco, uno spaccato di vita, un'ambientazione relativa a quel periodo, per la nostra Trani. I grandi fatti storici si riflettono nello specchio tranese, che rimanda ai posteri, attraverso le reazioni ed il vissuto dei suoi cittadini, un quadro storico nitido ed appassionante, curioso e a tratti esilarante, come per gli aspetti relativi ai mestieri ed ai soprannomi. La perizia dell'autore accompagna il lettore in questo affascinate viaggio a ritroso. Da non perdere, anche stavolta, su nostro consiglio. Nelle librerie tranesi.
  • Storia di Trani
  • Libri
Altri contenuti a tema
"Oltre i limiti meravigliosa...mente", da Luna di sabbia la presentazione del libro "Oltre i limiti meravigliosa...mente", da Luna di sabbia la presentazione del libro Gli utili ricavati saranno utilizzati per migliorare la qualità della vita delle persone con disabilità
Oggi a Palazzo San Giorgio la presentazione del libro "Liberi dagli artigli" Oggi a Palazzo San Giorgio la presentazione del libro "Liberi dagli artigli" Il racconto di Nunzia Di Bari tratto da una storia vera
Damiano Carola: ci lascia un vero custode della Storia tranese Damiano Carola: ci lascia un vero custode della Storia tranese Ex dipendente comunale si è spento all'età di 73 anni
"Valerio": pubblicato il romanzo d'esordio di Giovanni Mici tranese d'adozione "Valerio": pubblicato il romanzo d'esordio di Giovanni Mici tranese d'adozione Una storia cruda e realistica che non risparmia pugni nello stomaco al lettore
Anche a Trani #ioleggoperché: lodevole iniziativa e bilancio positivo Anche a Trani #ioleggoperché: lodevole iniziativa e bilancio positivo I cittadini impegnati nel donare libri alle biblioteche scolastiche
Premio Megamark, Emanuela Canepa con il suo "L'animale femmina" vince la 3ª edizione Premio Megamark, Emanuela Canepa con il suo "L'animale femmina" vince la 3ª edizione Scelta da una giuria popolare di 40 lettori porta a casa 5000 euro
Il regista romano Paolo Genovese fa tappa a Trani Il regista romano Paolo Genovese fa tappa a Trani Il 18 settembre presenterà il suo ultimo romanzo "Il primo giorno della mia vita"
"Valerio": a dicembre l'esordio letterario di Giovanni Antonio Mici "Valerio": a dicembre l'esordio letterario di Giovanni Antonio Mici L'autore di adozione tranese presenta in anteprima il suo primo romanzo
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.