Lorenzo Procacci Leone
Lorenzo Procacci Leone
Standing Ovation

Il cazzeggio (ragionato) di Lorenzo

STANDING OVATION – Le recensioni di Giovanni Ronco

E' un libro all'insegna del cazzeggio tratto da facebook, il nuovo lavoro leggero, ironico, ma accompagnato da un filo d'inquietudine, da parte dell'autore. Parliamo di Lorenzo Leone Procacci che ha pubblicato, con Landirscina Editrice, "Il Pensatoio" (mi avvalgo della facoltà di non corrispondere). Una raccolta "fior da fiore", come si diceva una volta, un'antologia scema, stando alla reputazione che Lorenzo ha, per gran parte, della fonte da cui attinge il materiale per girovagare coi lettori, come in una decappottabile alla Alberto Sordi, attraverso quel mondo variegato e assurdo, reale e irreale che si presenta sui social, anzi, sul Social.

E lui, amante della critica cinematografica, dei film visti ancora nella grande sala buia, amante del simposio di varia umanità, che ancora instancabilmente riproduce periodicamente, ad ogni iniziativa della sua creatura, il Circolo "Dino Risi", ci parla della sua reazione, a metà tra l'ironia e lo sconvolgimento, il relativismo e il divertimento distaccato, quando si è imbattuto nel mondo virtuale di FB, che pretende di rappresentare la vera realtà. E invece non è così. Lorenzo ne avrà sofferto cinque minuti, il tempo di rendersi conto che il mondo cambiava, rispetto a quello suo, originario e della sua adolescenza, fatto di amici, cinema e cene con attori, rassegne e festival cinematografici, poi finalmente anche famiglia (bellissima la dedica all'inizio del libro, presumiamo dedicata ai figli: " Ai miei ragazzi. Trovatelo il tempo per migliorarvi, perché il tempo non vi cercherà).

Il tempo di rendersi conto che su Fb c'era un mondo a volte insulso, a volte squallido, a volte brutto sporco e cattivo, altre volte davvero divertente, per buttarsi dentro il gioco, con l'entusiasmo del bambino che fu, quando aspettava il ritorno del padre dai viaggi per congressi medici, che gli portasse appunto un gioco. Stavolta la vita a Lorenzo, dopo amici e cinema, dopo le rassegne ed il cappuccino al Principe, "un classico", nel suo gergo da Conte Max quando telefona agli amici per invitarli, ha riservato FB. Dopo l'esperienza del "Risi", e prima ancora l'infatuazione per Daniele Pace e per una serie di personaggi a metà fra il reale ed il surreale che popolano la sua "carriera" di "vitazzuolo" e amante della cultura, (Marenco, Rezza, Vicedomini, Patruno, tanto per citarne alcuni) tra compaesani e personaggi del mondo dello spettacolo per lo più, eccolo "folgorato" da Fb, alla cui festa "triste" anch'egli vuol far parte, come il portiere di Saba, nella famosa poesia che descriveva il momento del gol. E allora sotto col post, pure lui, a scrivere di come la vede, del Bari, contro la Juve, dell'umanità che fa tenerezza e di quella che lui frequenta, come di quella che detesta: il gioco gli piace, ma al tempo stesso lo intristisce e lo inquieta, lo stesso avviene per noi.

Bazzichiamo FB, ci perdiamo un po' del nostro tempo, ci scriviamo ogni tanto qualcosa di banale, ogni tanto promuoviamo noi stessi. E' la vita e Lorenzo lo ha capito, pur non essendo quella vera, quella che dovrebbe migliorarci, come l'invito che il Procacci Leone (il secondo cognome è quello della mamma, figlia di Lorenzo Leone) fa ai suoi ragazzi, ed in fondo a se stesso ed a noi.
  • Libri
Altri contenuti a tema
"Oltre i limiti meravigliosa...mente", da Luna di sabbia la presentazione del libro "Oltre i limiti meravigliosa...mente", da Luna di sabbia la presentazione del libro Gli utili ricavati saranno utilizzati per migliorare la qualità della vita delle persone con disabilità
Oggi a Palazzo San Giorgio la presentazione del libro "Liberi dagli artigli" Oggi a Palazzo San Giorgio la presentazione del libro "Liberi dagli artigli" Il racconto di Nunzia Di Bari tratto da una storia vera
"Valerio": pubblicato il romanzo d'esordio di Giovanni Mici tranese d'adozione "Valerio": pubblicato il romanzo d'esordio di Giovanni Mici tranese d'adozione Una storia cruda e realistica che non risparmia pugni nello stomaco al lettore
Anche a Trani #ioleggoperché: lodevole iniziativa e bilancio positivo Anche a Trani #ioleggoperché: lodevole iniziativa e bilancio positivo I cittadini impegnati nel donare libri alle biblioteche scolastiche
Premio Megamark, Emanuela Canepa con il suo "L'animale femmina" vince la 3ª edizione Premio Megamark, Emanuela Canepa con il suo "L'animale femmina" vince la 3ª edizione Scelta da una giuria popolare di 40 lettori porta a casa 5000 euro
Il regista romano Paolo Genovese fa tappa a Trani Il regista romano Paolo Genovese fa tappa a Trani Il 18 settembre presenterà il suo ultimo romanzo "Il primo giorno della mia vita"
"Valerio": a dicembre l'esordio letterario di Giovanni Antonio Mici "Valerio": a dicembre l'esordio letterario di Giovanni Antonio Mici L'autore di adozione tranese presenta in anteprima il suo primo romanzo
"Prendi un libro, rendi un libro", oggi in villa comunale l'inaugurazione della Free Little Library "Prendi un libro, rendi un libro", oggi in villa comunale l'inaugurazione della Free Little Library A disposizione dei lettori una trentina di libri da rinnovare ogni settimana
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.