Standing Ovation

L'Immacolata ed i tranesi

La devozione dei tranesi nel libro di Felice Spaccucci

Quando cerco notizie sul frastagliato e variegato rapporto che i tranesi hanno con la devozione e la tradizione religiosa, coacervo di fede e attaccamento alle consuetudini, così come alla preghiera ed al sentimento di appartenenza alla Vergine Maria o a qualche determinato Santo, a cominciare dal Protettore San Nicolino, così come quando sono spinto dall'insaziabile curiosità su questi aspetti o così come quando devo documentarmi per scrivere un articolo in merito, so di non fallire mai indirizzo, poiché nella biblioteca personale, vi è un ricco angolo, che raccoglie i testi di Felice Spaccucci e del suo "socio" di scrittura religiosa per eccellenza, Giuseppe Curci, entrambi, tra l'altro, Figli Spirituali di San Padre Pio da Pietrelcina.

La cura per la documentazione mi spinge stavolta verso un testo non recentissimo, ristampato cinque anni fa, ma ancora trovabile in libreria; un testo che vide la luce, con un primo lavoro altrettanto degno, per la prima volta stampato nel lontano 1976. Questo ritorno di fiamma da parte dell'autore, Felice Spaccucci, nei confronti dello studio del comportamento devozionale dei tranesi, nei confronti della Madonna Immacolata (periodo d'attenzione pertinente da parte nostra) è sfociato nella scrittura del libro "L'Immacolata nella storia religiosa e civile di Trani", edito da La Laurenziana di Napoli, dedicato all'attuale Papa ed arricchito in copertina da una suggestiva effige del sapiente Nicola Nuzzolese, noto artista tranese.

Nel testo in questione, Spaccucci apre la sua trattazione, partendo dal presupposto che giustifica la particolare devozione nei confronti dell'Immacolata da parte dei tranesi; una devozione che è stata e dovrà essere sempre e necessariamente solennizzata e celebrata con particolare fervore, poiché nel 1656 Trani, liberata da una terribile pestilenza per intercessione della stessa Immacolata, resta da allora "debitrice" di un voto devozionale particolare, come attesta, con dovizia di particolari ed in maniera documentata lo stesso autore. Una Trani che in ogni caso aveva già legato la propria vicenda umana e storica con l'intervento miracolistico, quando nel '400 si era verificata un'altra Guarigione di massa contro un' analoga epidemia di peste, con intervento divino, mediante la Madonna, per invocazione del famoso medico tranese Pascarello Macchia, onde la venerazione per la cosiddetta Madonna del Medico.

Proprio con l'avvicinarsi dell'8 dicembre, abbiamo voluto ricordare questo testo che, tra le altre tematiche trattate, compie un excursus sul culto dell'Immacolata nell'Italia Meridionale, un tratto del libro molto interessante, che compie confronti tra una realtà e l'altra del nostro Sud, che fa della devozione religiosa anche un fatto culturale, oltre che fideistico. Come sempre nei suoi testi, Spaccucci ama spaziare nel contesto storico e sociale più ampio, in concomitanza col la tematica centrale trattata: ed è in tal senso che coniuga, nel resto dell'opera, i riferimenti alle informazioni sul Dogma dell'Immacolata Concezione, con i retroscena e le rivelazioni su personaggi ed eventi delle epoche analizzate: pensiamo a Papa Pio IX.

L'ultima parte del testo è dedicata alla storia della gloriosa Arciconfraternita dell'Immacolata di Trani, che da sempre "gestisce" e cura il culto nei confronti dell'Immacolata, col quartier generale della chiesa di San Francesco e l'immancabile riferimento storico anche all'omonima parrocchia. Come sempre ricchissima la biografia cui Spaccucci attinge per la sua realizzazione editoriale, testimonianza del consueto grande lavoro di ricerca. Un libro da non perdere, per santificare la festa con la classica buona ed edificante lettura.
  • Storia di Trani
  • Libri
  • Immacolata
  • Feste e celebrazioni religiose
Standing Ovation

Standing Ovation

Standing Ovation è la rubrica culturale di TraniViva. Cinema, teatro, libri, arte: uno sguardo sulle idee culturali sviluppate in ambito cittadino con le recensioni puntuali del professor Giovanni Ronco

Indice rubrica
Altri contenuti a tema
Così parlava mio nonno: il vocabolario deĺla lingua tranese Così parlava mio nonno: il vocabolario deĺla lingua tranese Il nuovo libro per il vernacolo del prolifico Francesco Pagano
Domenico Sarro, ora non perdetevi la biografia scritta da Rino Mennea Domenico Sarro, ora non perdetevi la biografia scritta da Rino Mennea Saggio biografico sulla vita di un grande musicista tranese
Biblioteca, al via una raccolta fondi per il recupero del patrimonio librario di Palazzo Vischi Biblioteca, al via una raccolta fondi per il recupero del patrimonio librario di Palazzo Vischi Le donazioni a partire dal 10 marzo con la collaborazione del liceo classico
In libreria il "gioiello" di Lucia Rosa Pastore In libreria il "gioiello" di Lucia Rosa Pastore Antonio Bassi, quella raffinata scultura da ricordare
"Oltre i limiti meravigliosa...mente", da Luna di sabbia la presentazione del libro "Oltre i limiti meravigliosa...mente", da Luna di sabbia la presentazione del libro Gli utili ricavati saranno utilizzati per migliorare la qualità della vita delle persone con disabilità
Oggi a Palazzo San Giorgio la presentazione del libro "Liberi dagli artigli" Oggi a Palazzo San Giorgio la presentazione del libro "Liberi dagli artigli" Il racconto di Nunzia Di Bari tratto da una storia vera
Damiano Carola: ci lascia un vero custode della Storia tranese Damiano Carola: ci lascia un vero custode della Storia tranese Ex dipendente comunale si è spento all'età di 73 anni
"Valerio": pubblicato il romanzo d'esordio di Giovanni Mici tranese d'adozione "Valerio": pubblicato il romanzo d'esordio di Giovanni Mici tranese d'adozione Una storia cruda e realistica che non risparmia pugni nello stomaco al lettore
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.