Standing Ovation

Sulla strada bagnata s’impara a vivere

Il romanzo di Marianna Montenero è ricco di messaggi edificanti

E' un esordio brillante quello di Marianna Montenero alle prese con la prosa, dopo le prime prove letterarie dedicate alla poesia. La sperimentazione narrativa, legata alla originale scommessa contenutistica del portalettere che diventa dominus e deus ex machina dell'azione dei vari personaggi, si sposa con la dedizione per la tradizione legata alla descrizione elegante e particolareggiata dei luoghi e alla caratterizzazione ricca di sfumature psicologiche dei personaggi. Stiamo parlando de "La strada bagnata", un romanzo che potremmo definire pedagogico ma al tempo stesso intimista. Trasmette messaggi chiari: la nostra vita ha dei punti di riferimento, dei cardini ben precisi. Una roccia di evangelica memoria sulla quale il protagonista e di riflesso gli altri personaggi fondano le loro esistenze: l'amore, l'amicizia, la preghiera, la Fede, la convinzione che il destino (per i laici) e/o la Divina Provvidenza (per i cattolici) orientano la vita degli uomini attraverso un disegno, un percorso ben preciso e l'altro punto fermo: le persona a noi care, anche quando non ci sono più si fanno "coautori" di quel disegno.

Le vite degli altri, parafrasando il titolo d'un film, sono "viste" dal protagonista portalettere e subito dopo, incrociando i destini e le strade dei personaggi, proprio attraverso le lettere recapitate, prendono corpo le storie dei singoli, i loro intrecci, irradiando i loro sentimenti. Sono sensazioni positive quelle trasmesse dal romanzo di Marianna Montenero: una fiducia per la vita che può sempre trovare un risvolto decisivo, una svolta di luce, annullando l'anello debole delle esperienze dolorose, degli incontri sbagliati. Sullo sfondo, l'amore verso il prossimo, declinato nelle varie circostanze legate alle storie dei personaggi, fa da collante alle vicende narrate, che dopo le peripezie e le delusioni, trovano il varco di salvezza, lo squarcio di salvezza di montaliana memoria. La passione dell'autrice per la ricerca psicologica si avverte chiaramente in alcuni profili e disamine riguardanti gli uomini e le donne del romanzo, a cominciare dal portalettere. Tra gli spunti interessanti del romanzo, l'attenzione per la dimensione del "paese", come luogo dell'anima, punto di riferimento che sappia conservare la dimensione di comunità legata da saldi valori: Sant'Angelo Le Fratte è un paesino della Basilicata in cui è ambientata la storia. E' chiaro dunque l'intento di salvaguardare le tradizioni del Sud Italia, attraverso la descrizione di luoghi che tendono ad essere dimenticati o ignorati dal grande pubblico. Un recupero degli antichi valori che farà bene al lettore, come già avvenuto per i personaggi del romanzo.

L'autrice è stata presente questa estate alla manifestazione "Libri nel Borgo Antico" a Bisceglie con un ottimo riscontro di pubblico e critica.
Marianna Montenero
  • Libri
Altri contenuti a tema
"Oltre i limiti meravigliosa...mente", da Luna di sabbia la presentazione del libro "Oltre i limiti meravigliosa...mente", da Luna di sabbia la presentazione del libro Gli utili ricavati saranno utilizzati per migliorare la qualità della vita delle persone con disabilità
Oggi a Palazzo San Giorgio la presentazione del libro "Liberi dagli artigli" Oggi a Palazzo San Giorgio la presentazione del libro "Liberi dagli artigli" Il racconto di Nunzia Di Bari tratto da una storia vera
"Valerio": pubblicato il romanzo d'esordio di Giovanni Mici tranese d'adozione "Valerio": pubblicato il romanzo d'esordio di Giovanni Mici tranese d'adozione Una storia cruda e realistica che non risparmia pugni nello stomaco al lettore
Anche a Trani #ioleggoperché: lodevole iniziativa e bilancio positivo Anche a Trani #ioleggoperché: lodevole iniziativa e bilancio positivo I cittadini impegnati nel donare libri alle biblioteche scolastiche
Premio Megamark, Emanuela Canepa con il suo "L'animale femmina" vince la 3ª edizione Premio Megamark, Emanuela Canepa con il suo "L'animale femmina" vince la 3ª edizione Scelta da una giuria popolare di 40 lettori porta a casa 5000 euro
Il regista romano Paolo Genovese fa tappa a Trani Il regista romano Paolo Genovese fa tappa a Trani Il 18 settembre presenterà il suo ultimo romanzo "Il primo giorno della mia vita"
"Valerio": a dicembre l'esordio letterario di Giovanni Antonio Mici "Valerio": a dicembre l'esordio letterario di Giovanni Antonio Mici L'autore di adozione tranese presenta in anteprima il suo primo romanzo
"Prendi un libro, rendi un libro", oggi in villa comunale l'inaugurazione della Free Little Library "Prendi un libro, rendi un libro", oggi in villa comunale l'inaugurazione della Free Little Library A disposizione dei lettori una trentina di libri da rinnovare ogni settimana
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.