Standing Ovation

Vita, morte e risurrezione dello stemma di Trani

In libreria il testo di Luigi Lops

Torniamo finalmente ad occuparci di libri da segnalare ai nostri lettori. Lo facciamo con un agile volumetto pubblicato già dallo scorso anno dalla Landirscina Editrice e curato da Luigi Lops, con le foto di Ruggiero Piazzolla. Si tratta de "Lo Stemma di Trani", testo realizzato e documentato con la collaborazione dell'associazione culturale Obiettivo Trani. Il volume è stato pubblicato nell'alveo dell'iniziativa dei "Quaderni Tranesi", promossa dallo stesso editore Landirscina, che ha voluto in tal modo diffondere la pubblicazione di testi inerenti la storia e la tradizione tranese nei suoi vari aspetti.

Luigi Lops, già vicesindaco nell'amministrazione Avantario, ha voluto far conoscere al grande pubblico di appassionati di cose tranesi, la storia, anche abbastanza travagliata, di questo stemma che porta dentro di se e nella sua simbologia, i caratteri del DNA della nostra città. Al momento della pubblicazione il sottoscritto curò la prefazione del testo ed anche in quella occasione sembrò doveroso rimarcare il forte impegno civile di Lops, nel realizzare un'opera che simboleggiasse l'emblema della lotta alla superficialità e alla poca memoria, mali che spesso e volentieri affliggono Trani ed i tranesi di oggi.

Nel libro si racconta la paradossale storia di questo stemma, che per una svista ministeriale, fu riprodotto per un lungo numero di anni, in modo errato. Non vi anticipiamo altro, per non togliere al lettore il gusto della scoperta di quel percorso che poi portò alla provvidenziale "correzione", che giunse grazie all'abnegazione e alla forza di volontà del compianto Michele Ladogana, studioso autodidatta e grande appassionato di storia tranese. Lo scrupoloso corredo di foto del bravissimo Piazzolla completa l'opera editoriale che è possibile trovare nelle librerie tranesi e che costituisce indubbiamente un tassello fondamentale nella bibliografia riguardante la nostra città. Altro piatto forte del testo è poi una snella ma efficace guida alla comprensione e alla conoscenza dell'Araldica, materia concernente l'iconografia e la storia degli stemmi; di qui il lettore viene facilitato nella comprensione del nostro stesso stemma, protagonista assoluto di questa preziosa opera editoriale.
Lo stemma della Città viene creato nel 1098, in esso è raffigurato un drago, ad ali spiegate, nell'atto di schicciare sotto i suoi artigli una testa taurina, con una torre sul dorso. L'alto significato che si ricava dallo stemma con i tre aggettivi, scritti sul nastro decorativo, è la potenzialità della Città di sopravvivere ad ogni evenienza e ad ogni sfortuna, per il carattere della sua gente animosa (ferox), operosa e potente (fortis), e pronta sia a difendersi che ad offendere nella sua continua vitalità (fertilis). Lo stemma lo si può vedere sulla Torre dell'Orologio (chiesa di San Donato), recentemente restaurata.
  • Storia di Trani
  • Libri
Standing Ovation

Standing Ovation

Standing Ovation è la rubrica culturale di TraniViva. Cinema, teatro, libri, arte: uno sguardo sulle idee culturali sviluppate in ambito cittadino con le recensioni puntuali del professor Giovanni Ronco

Indice rubrica
Altri contenuti a tema
Quell'amore che stravolge come un meteorite: il nuovo libro della tranese Brigida Frigione Quell'amore che stravolge come un meteorite: il nuovo libro della tranese Brigida Frigione Un mix di prosa e poesia disponibile dal 30 luglio
Scrittura emotiva, oggi a Trani l'autore e psicologo Benedetto Fera Scrittura emotiva, oggi a Trani l'autore e psicologo Benedetto Fera Presenterà il suo ultimo libro e racconterà i vissuti dolorosi che ha dovuto affrontare a causa del “sistema scolastico”
Magistratura e legalità, venerdì a Barletta un prestigioso evento rotariano Magistratura e legalità, venerdì a Barletta un prestigioso evento rotariano Sarà presentato il libro "I ritratti del coraggio — Lo Stato italiano e i suoi magistrati" 
Il maggio dei libri: diversità e integrazione nel programma di Fondazione Seca e Libreria Miranfù Il maggio dei libri: diversità e integrazione nel programma di Fondazione Seca e Libreria Miranfù Il progetto Oltremaggio abbraccia il Mediterraneo e l’Africa. Ecco il calendario degli appuntamenti
Pubblicato “Codice rosso”: il quarto libro dello scrittore tranese Rino Negrogno Pubblicato “Codice rosso”: il quarto libro dello scrittore tranese Rino Negrogno L'autore si racconta e descrive il suo lavoro nel 118
L'amore secondo Brigida Frigione L'amore secondo Brigida Frigione Esordio letterario per una giovane autrice tranese
Così parlava mio nonno: il vocabolario deĺla lingua tranese Così parlava mio nonno: il vocabolario deĺla lingua tranese Il nuovo libro per il vernacolo del prolifico Francesco Pagano
Domenico Sarro, ora non perdetevi la biografia scritta da Rino Mennea Domenico Sarro, ora non perdetevi la biografia scritta da Rino Mennea Saggio biografico sulla vita di un grande musicista tranese
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.