Politica

Addio verde?

Lettera aperta di Visibelli ai gestori del comune di Trani

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
«Negli ultimi giorni il Servizio del verde pubblico dell'AMIU sta provvedendo finalmente, dopo anni di totale incuria, a potare gli alberi presenti in Via Malcangi, in particolare i pini i quali presentavano sbilanciamenti della chioma, pericolosi per l'incolumità veicolare e pedonale. Nel contempo sono stati rimossi alcuni alberi di alto fusto da anni disseccati.
A tale encomiabile azione di rimozione degli alberi però non è seguita quella, doverosa ed opportuna, di posizionare un'altra pianta per sostituire l'albero sradicato, per cui si è lasciato il sito non solo sguarnito, ma, altresì, con grossi ed evidenti buchi che deturpano la zona e che costituiscono pericolo per l'incolumità dei passanti, oltre che destinati a diventare ricettacoli di erbacce ed immondizie varie! Peraltro la stessa Via Malcangi presenta in più punti l'asfalto completamente sollevato per le radici dei pini, per cui di notte si è fortunati a non capitare su tali cordoli d'asfalto! Sarebbe allora opportuno puntare su un programma di ripiantumazione delle aree da cui vengono rimosse le piante, sostituendo gli alberi sradicati con l'impianto di altri alberi idonei, senza che negli anni creino problemi seri con le loro radici, come la situazione che si ha proprio davanti la scuola Fabiano di Via Tolomeo, dove alberi piantati pochi anni fa stanno letteralmente sollevando l' intero marciapiede, per cui i poveri genitori e relativi bambini devono fare le gimkane tra le macchine per arrivare alla scuola!
Trani ha bisogno sia di conservare il patrimonio arboreo e sia di un serio Regolamento del Verde, in modo che vengano piantumati alberi idonei, non pini, o altre simili piante, su marciapiedi stretti che impediscono il passaggio financo delle carrozzine. Gli alberi, se opportunamente sostituiti e ben tenuti, contribuiscono certamente a migliorare la qualità dell'aria e della vita, nonchè a qualificare in termini, anche estetici, la nostra Città. Negli ultimi anni si cerca di stimolare la sensibilità dell'opinione pubblica e delle Istituzioni sulla necessità di adottare politiche di protezione ambientale, mettendo in atto tutte le misure necessarie per difendere l'ambiente e preservare il futuro dei nostri figli. A Trani, invece di provvedere ad installare un maggior numero di alberi al fine di incrementare le aree verdi, si decima la già esigua presenza degli alberi. Un segnale estremamente negativo per la cittadinanza, ed assolutamente anacronistico rispetto alle politiche ambientali che vengono poste in essere dalle Istituzioni Europee, Nazionali e Regionali.
Trani ha bisogno di essere riforestata e non deforestata, di amare e non odiare gli alberi perché piantumati senza alcun criterio. Se vi sono problemi, Forza Trani s'impegna a contribuire ad un progetto serio, coscienzioso e necessario per la riforestazione della strada di Via Malcangi e delle altre zone cittadine che abbisognano di essere "rinverdite". Un'ultima cosa: il servizio di manutenzione del verde cittadino svolge con le poche risorse (umane ed economiche) messe a disposizione più che bene il proprio compito, in quanto sta cercando di mettere riparo agli errori del passato. Sta all'Amministrazione Comunale e a noi Cittadini di Trani fare il resto! Guardiamo le Cittè vicine! Una volta Trani era famosa per la propria dotazione di verde pubblico (vedi la Villa Comunale) mentre altri preferivano GLI ORTI! Ed oggi? Si sradicano alberi per, casomai, poi metterci barracche e chiostri degli amici degli amici!!! Occhio!!! »

Roberto VisibelliDirigente Forza Trani
  • Roberto Visibelli
Altri contenuti a tema
SForza Italia e la ballata dell'illegalità SForza Italia e la ballata dell'illegalità Maretta Ferrante-Laurora, gli affidamenti diretti e il ricordo di Roberto Visibelli
Pubblicità, spuntano autorizzazioni del comandante di Pm Pubblicità, spuntano autorizzazioni del comandante di Pm Le richieste di installazione dei parapedonali risalgono al 2011
Lavori nel Comune: indagati Modugno e l'ex Guidotti Lavori nel Comune: indagati Modugno e l'ex Guidotti Nel mirino della procura l'appalto per la realizzazione della sede interforze di polizia giudiziaria
Uffici Bat in via De Gemmis, 2 avvisi di garanzia Uffici Bat in via De Gemmis, 2 avvisi di garanzia Inchiesta della Procura sul cambio di destinazione d'uso dell'immobile
Forza Trani non si esaurirà con la scomparsa del suo leader Forza Trani non si esaurirà con la scomparsa del suo leader Il dopo Visibelli nelle parole di Di Lernia e Dell'Oglio
Addio a Visibelli, satiro guerriero Addio a Visibelli, satiro guerriero Il ricordo di Giovanni Ronco
L'ultimo saluto di Trani a Roberto Visibelli L'ultimo saluto di Trani a Roberto Visibelli Nel pomeriggio a San Domenico si sono celebrati i funerali
Mastrulli: «Intitolare una strada di Trani a Roberto Visibelli» Mastrulli: «Intitolare una strada di Trani a Roberto Visibelli» La proposta è del segretario nazionale Osapp
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.