Scuola Baldassarre
Scuola Baldassarre
Scuola e Lavoro

Alla Baldassarre si è tenuta la prima lezione di educazione civica contro la plastica

Anche una bottiglietta può far pensare un ragazzo quando chi educa è pronto al dialogo ed al buon esempio

Davanti ad un folto gruppo di alunni (una rappresentanza per ogni classe), la presentazione dell'iniziativa delle bottiglie consegnate ai ragazzi, alla scuola Baldassarre, si è trasformata da una mera "cerimonia" ad una vera e propria mini lezione "allargata" di cittadinanza, educazione civica.

Tutto questo per volontà del Dirigente scolastico Marco Galiano, "coordinatosi", per l'occasione, con gli ospiti dell'Amministrazione comunale intervenuti nell'aula magna dell' istituto scolastico di piazza Dante. Infatti sono intervenuti i consiglieri comunali Irene Cornacchia e Leo Amoruso, con Michele Di Gregorio e Cecilia Di Lernia, rispettivamente assessori all'Ambiente ed alla Polizia Urbana.

Il pretesto della "consegna" delle bottiglie portatili in alluminio ha suscitato l'occasione di una lezione-analisi in primis sull'utilizzo dell'alluminio (deve contenere solo acqua non frizzante ed evitare il contatto con bevande calde o gassate) da parte della consigliera Cornacchia che è anche apprezzata biologa nutrizionista nella vita di tutti i giorni; gli assessori Di Lernia e Di Gregorio hanno fatto riferimento alla necessità di rispettare l'ambiente ed il decoro della nostra città evitando di lasciare ovunque rifiuti e nello specifico la plastica delle vecchie bottigliette ed insieme al consigliere Amoruso hanno battuto il tasto della necessità di compiere la raccolta differenziata ( genitori compresi).

Il Dirigente scolastico Marco Galiano come spesso avviene ha deciso di ampliare l'orizzonte del discorso ed colto l'occasione per assegnare un piccolo compito agli studenti: spiegando l'importanza del senso di responsabilità di ognuno di noi e da quello che ognuno di noi può fare, singolarmente, per migliorare la propria comunità, diventandone protagonista, ha chiesto ai ragazzi di ricercare chi fosse l'autore del motto "I care".

Anche una bottiglietta può far pensare un ragazzo, quando chi educa è pronto al dialogo ed al buon esempio.
7 fotoScuola Baldassarre
Scuola BaldassarreScuola BaldassarreScuola BaldassarreScuola BaldassarreScuola BaldassarreScuola BaldassarreScuola Baldassarre
  • Scuola Baldassarre
Altri contenuti a tema
A Trani educazione stradale tra gioco e dovere A Trani educazione stradale tra gioco e dovere Prima tappa questa mattina alla scuola Baldassarre
La scuola Baldassarre celebra il matematico Fibonacci La scuola Baldassarre celebra il matematico Fibonacci Attività digitali e creative per rendere la materia più coinvolgente
Premiati i 10 e lode della scuola Baldassarre con una novità Premiati i 10 e lode della scuola Baldassarre con una novità Gratificato anche lo studente che, su segnalazione del ragazzo meritevole, è stato decisivo nel percorso compiuto insieme
Rodari e #ioleggoperchè, la Baldassarre stregata dalla lettura Rodari e #ioleggoperchè, la Baldassarre stregata dalla lettura Il ricordo dell'autore per stimolare i ragazzi con letture di libri e racconti in classe
Scuola Baldassarre, piantumati nuovi alberi in giardino Scuola Baldassarre, piantumati nuovi alberi in giardino L'iniziativa nell'ambito del progetto "Friday for future" promosso dal preside Galiano
Orienteering in Villa comunale, la scuola Baldassarre sperimenta Orienteering in Villa comunale, la scuola Baldassarre sperimenta Percorsi e giochi di orientamento per uno studio alternativo della geografia
Friday for future: alla scuola Baldassarre le iniziative continuano Friday for future: alla scuola Baldassarre le iniziative continuano Domani saranno piantati nuovi alberi nel giardino
Settimana Nazionale della Dislessia, primo incontro alla scuola Baldassarre Settimana Nazionale della Dislessia, primo incontro alla scuola Baldassarre Un cambiamento radicale nella didattica per garantire il successo formativo di tutti gli studenti
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.