Studenti disabili
Studenti disabili
Territorio

Bat, riparte l'assistenza specialistica per gli studenti disabili

Il provvedimento sarà approvato dal Consiglio provinciale


«Ancora pochi giorni di attesa e presto ripartirà il servizio di assistenza specialistica socio-educativa, con educatori professionali specializzati, per gli studenti diversamente abili che frequentano le scuole superiori di competenza provinciale». Lo annuncia il presidente della Provincia di Barletta-Andria-Trani, Francesco Spina.

«Purtroppo, le note ristrettezze economiche in cui versano tutte le Province italiane ci hanno costretto ad attendere qualche settimana prima della riattivazione del servizio - ha aggiunto Spina -. Da parte nostra, però, abbiamo fatto tutto il dovuto perché l'iter fosse riavviato ed anche quest'anno fosse garantita l'assistenza specialistica per gli studenti diversamente abili. Per questo, con un emendamento al bilancio di previsione presentato nella seduta di Consiglio provinciale dello scorso 30 ottobre, abbiamo rimpinguato le risorse destinate a questa attività. Ora attendiamo solo che il Bilancio sia sottoposto al vaglio della conferenza dei sindaci nella giornata di domani e torni mercoledì definitivamente in Consiglio per la sua definitiva approvazione. Dal giorno dopo, poi, gli educatori selezionati lo scorso anno con apposito avviso pubblico potranno stipulare la convenzione con la Provincia ed il servizio potrà regolarmente ripartire».

L'incarico di "educatore" consisterà nell'espletamento di attività ed interventi a carattere socio-educativo, formativo e relazionale, per favorire l'integrazione scolastica e sociale degli alunni con disabilità, frequentanti le scuole superiori provinciali e residenti nel territorio della Bat.

Assieme al servizio di assistenza specialistica socio-educativa con educatori professionali specializzati, sarà come sempre garantito anche quello di assistenza alla comunicazione della lingua italiana dei segni, in favore degli alunni audiolesi. L'incarico di "assistente alla comunicazione", invece, consisterà nell'espletamento di attività d'interpretariato della lingua dei segni e mediazione comunicativa, finalizzata a migliorare la comunicazione tra alunno audioleso, compagni udenti ed insegnanti.
«Si tratta di due servizi essenziali e prioritari, che ci consentono di garantire il diritto allo studio a studenti con particolari difficoltà, offrendo al contempo un'opportunità lavorativa a decine di professionisti, tra educatori ed assistenti alla comunicazione Lis, del nostro territorio», ha concluso Spina.
  • Asl Bat
  • assistenza
Altri contenuti a tema
15 Protocollo Comune-Asl-Regione del 2016, i dubbi di Etica e Politica Protocollo Comune-Asl-Regione del 2016, i dubbi di Etica e Politica "Sarebbe una grande conquista formalizzare l'esistenza del Pta di Trani"
Attivazione dei servizi mensa ed erogazione dei buoni pasto per i dipendenti delle Asl pugliesi Attivazione dei servizi mensa ed erogazione dei buoni pasto per i dipendenti delle Asl pugliesi Di Bari (M5S): "Chiederemo report per capire applicazione del contratto in ogni Asl”
Asl Bat condannata dal Tribunale di Trani: aveva decurtato somme a due dipendenti Commissione Invalidi Civili Asl Bat condannata dal Tribunale di Trani: aveva decurtato somme a due dipendenti Commissione Invalidi Civili I due assistiti erano difesi dagli avvocati Antonio Norscia e Domenico Storelli
3 Il Pta di Trani finisce sotto la lente d'ingrandimento di Fuori dal Coro su Rete4 Il Pta di Trani finisce sotto la lente d'ingrandimento di Fuori dal Coro su Rete4 In un servizio focus sulle liste d'attesa infinite e il caso Nemore
Sanitaservice Asl Bat, al via le procedure per il concorso ma resta lo stato d’agitazione Sanitaservice Asl Bat, al via le procedure per il concorso ma resta lo stato d’agitazione L’allerta delle organizzazioni sindacali continua a rimanere alta fino all’approvazione del Business plan. Prima in Puglia nella Bat ok al premio Covid
Dal premio covid mai avuto alle divise lavate a casa, i lavoratori di Sanitaservice chiedono risposte Dal premio covid mai avuto alle divise lavate a casa, i lavoratori di Sanitaservice chiedono risposte L'organico minaccia uno sciopero qualora l'azienda continui nel suo silenzio
Asl Bat, dal 4 marzo a Trani attivo il servizio di prelievo domiciliare per categorie fragili Asl Bat, dal 4 marzo a Trani attivo il servizio di prelievo domiciliare per categorie fragili Sarà riservato alle fasce deboli non deambulanti permanentemente e loro assimilati
Sanitaservice Asl Bat, sospeso lo sciopero del 29 febbraio Sanitaservice Asl Bat, sospeso lo sciopero del 29 febbraio La decisione a seguito dell'incontro tra i sindacati e i vertici aziendali
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.