Consiglio comunale
Consiglio comunale
Vita di città

Bilancio di previsione, il 26 aprile torna il Consiglio comunale

All'ordine del giorno anche Dup e regolamento per il garante detenuti

Si riunirà mercoledì 26 aprile alle ore 10.30, in prima convocazione (e venerdì 28 aprile, sempre alle 10.30 il seconda convocazione), il Consiglio comunale di Trani, con all'ordine del giorno il provvedimento fondamentale per la vita degli enti pubblici: il bilancio di previsione con i documenti allegati (piano triennale dei lavori pubblici e quello dei beni alienabili). Non a caso, sul Consiglio comunale tranese pende anche la diffida del prefetto della Bat ad approvare il provvedimento entro il 4 maggio, dal momento che il Comune non ha ottemperato alla scadenza prevista del 31 marzo scorso (e in assenza di proroghe da parte del Governo nazionale).

La data del 26 aprile è stata decisa venerdì scorso, all'esito della conferenza dei capigruppo, che nella calendarizzazione ha dovuto tener conto delle varie festività (25 aprile, 1 maggio e festa della Croce di Colonna). Inutile dire che la prossima seduta del Consiglio sarà un banco di prova per la maggioranza di centrosinistra e il sindaco Amedeo Bottaro, dopo le defezioni registrate nelle ultime due sedute (del 31 marzo e 3 aprile) in merito al piano economico-finanziario del servizio di gestione rifiuti e alle tariffe Tari: ad abbandonare l'aula furono anche diversi esponenti dello stesso partito del primo cittadino, il Pd. Peraltro, i provvedimenti in questione erano propedeutici al bilancio stesso, già licenziato dalla giunta il 30 marzo.

In dettaglio, la nuova seduta prevede sette punti all'ordine del giorno:

1) approvazione dei verbali della seduta precedente (17-2 e 9-3);
2) approvazione Dup 2017-2019, aggiornato;
3) programma triennale dei lavori pubblici 2017-2019, dell'elenco annuale dei lavori pubblici e del programma annuale per l'acquisizione di beni e servizi (approvazione);
4) ricognizione dei singoli beni pubblici non strumentali all'esercizio delle funzioni istituzionali, suscettibili di valorizzazione ovvero di dismissione, costituenti il "piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari", da allegare al bilancio di previsione finanziaria 2017 (approvazione);
5) approvazione dello schema di bilancio di previsione finanziaria per il triennio 2017-2019 e suoi allegati (ai sensi dell'art. 151, comma 1, decreto legislativo 267/2000 e smi);
6) adozione della "carta di avviso pubblico";
7) garante dei diritti delle persone private della libertà personale, approvazione regolamento.
  • Consiglio Comunale
Altri contenuti a tema
4 Gli ex dissidenti, il Polo Museale, Amedeo Bottaro e tutti i "casini" del Comune Gli ex dissidenti, il Polo Museale, Amedeo Bottaro e tutti i "casini" del Comune Ecco le pagelle di Giovanni Ronco
Il Consiglio comunale approva il bilancio di previsione Il Consiglio comunale approva il bilancio di previsione Via libera a manovra finanziaria da oltre 200 milioni di euro
2 Beni comunali, il Consiglio comunale dice sì al piano delle alienazioni Beni comunali, il Consiglio comunale dice sì al piano delle alienazioni Provvedimento approvato a maggioranza
2 Opere pubbliche, approvato il programma triennale dei lavori Opere pubbliche, approvato il programma triennale dei lavori Previsto anche un piano di alienazione per la manutenzione delle scuole
Documento unico di programmazione, via libera del Consiglio con opportune "modifiche" Documento unico di programmazione, via libera del Consiglio con opportune "modifiche" Approvato l'emendamento dell'amministrazione che racchiude le osservazioni dell'intera maggioranza
Consiglio comunale, seduta al via con 16 presenti Consiglio comunale, seduta al via con 16 presenti La minoranza rimane fuori, ma entra dopo l'approvazione del primo punto
Il Comune di Trani ha il garante per i diritti dei detenuti Il Comune di Trani ha il garante per i diritti dei detenuti Opererà per migliorare le condizioni di vita e di rinserimento dopo il carcere
1 Trasparenza e lotta alla corruzione, approvata la Carta di avviso pubblico Trasparenza e lotta alla corruzione, approvata la Carta di avviso pubblico In 23 articoli come devono comportarsi gli amministratori pubblici
© 2001-2017 TraniViva è un portale gestito dall'associazione Progetto Futuro. Partita iva 07930130724. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati. Viva è un marchio registrato di GoCity.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.