Multa per conferimento di rifiuti fuori orario
Multa per conferimento di rifiuti fuori orario
Attualità

Cattivi odori nella Bat, il responsabile un’azienda con stabilimento a Trani

La causa da ricercarsi in un guasto all’impianto

Nella giornata di martedì 20 agosto, a seguito delle segnalazioni pervenute dai cittadini di Trani il giorno 16 per cattivi odori nell'aria e finanche avvertiti nei giorni successivi nelle città di Andria e Barletta, su segnalazione del sindaco Amedeo Bottaro, personale della sezione ambientale della polizia locale di Trani unitamente a personale della ARPA Puglia, hanno effettuato un accesso presso una nota azienda dedita alla lavorazione di sottoprodotti animali e vegetali con sede legale ad Andria e stabilimento a Trani.

Dalle dichiarazione rese dagli stessi rappresentanti dell'azienda è emerso che nella notte tra il 13 e il 14 agosto si è verificato un guasto all'impianto che, di fatto, ha impedito la prosecuzione delle lavorazioni. Conseguentemente si è verificato un accumulo del sottoprodotto animale a cui si è aggiunta la cospicua quantità conferita nelle giornate del 14 e 15 agosto.

Tale sottoprodotto è stato soggetto a un processo di putrefazione che ha determinato il disturbo olfattivo avvertito nei giorni scorsi.

I medesimi rappresentanti dell'azienda hanno dichiarato di aver superato la criticità eliminando il guasto. Al momento dell'ispezione, gli impianti sono risultati in esercizio e non si è riscontrato sottoprodotto in giacenza né sono stati avvertiti odori molesti. I rappresentanti della società sono stati comunque diffidati ad attuare le lavorazioni in modo da evitare il reiterarsi di tali fenomeni putrefattivi e a proseguire le attività comunque in conformità con le autorizzazioni in essere. In ogni caso è stato redatto verbale ispettivo che verrà inviato alla procura della Repubblica per gli adempimenti che si dovessero ritenere necessari.

«Ringrazio la polizia locale di Trani con in testa il comandante Leo Cuocci nonché il responsabile del dipartimento provinciale di BAT dell'Arpa Puglia Giuseppe Gravina unitamente al direttore generale Vito Bruno per la tempestività con cui hanno saputo rispondere alle mie sollecitazioni - ha dichiarato il sindaco -. Continueremo a vigilare per evitare il ripetersi in futuro di questi episodi che hanno visto parte attiva non solo il sindaco di Trani ma anche quello di Barletta. Un bell'esempio di collaborazione interistituzionale fra le due città co-capoluogo della Provincia».

  • Provincia Bat
Altri contenuti a tema
La provincia Barletta-Andria-Trani martoriata dagli incendi La provincia Barletta-Andria-Trani martoriata dagli incendi Nel 2019 sono stati già 90 gli interventi effettuati
Provincia Bat, uffici chiusi venerdì 16 agosto Provincia Bat, uffici chiusi venerdì 16 agosto Garantiti i servizi della Polizia Provinciale e viabilità
Papa Francesco sulle Province: «Un elemento di raccordo per azioni a favore dei bisogni più avvertiti dalle comunità locali» Papa Francesco sulle Province: «Un elemento di raccordo per azioni a favore dei bisogni più avvertiti dalle comunità locali» Il pontefice si rivolge ai presidenti dell’Unione delle Province d’Italia
Caldaie, c'è tempo fino al 31 marzo per la compilazione dei rapporti di controllo di efficienza Caldaie, c'è tempo fino al 31 marzo per la compilazione dei rapporti di controllo di efficienza I dati dovranno essere trasmessi telematicamente dal manutentore all'Ente preposto
Prevenzione dell'occupazione abusiva degli immobili, si riunisce il Comitato provinciale di sicurezza Prevenzione dell'occupazione abusiva degli immobili, si riunisce il Comitato provinciale di sicurezza Fornite ai Comuni linee guida ed un censimento degli occupanti
Precipitò nel vuoto a Barcellona, la Bat decide di contribuire alle cure mediche Precipitò nel vuoto a Barcellona, la Bat decide di contribuire alle cure mediche La presidenza sollecita Comuni e scuole per aiutare la giovane Chiara
2 Elezioni provinciali, parla il neoeletto Pasquale de Toma Elezioni provinciali, parla il neoeletto Pasquale de Toma «Questo mio ruolo possa aiutare Trani ad avere una dignità maggiore nel territorio»
1 Ecco gli eletti del nuovo consiglio provinciale: di Trani i consiglieri De Toma e Avantario Ecco gli eletti del nuovo consiglio provinciale: di Trani i consiglieri De Toma e Avantario Nessun intoppo per le operazioni di spoglio. Su 226 aventi diritto al voto hanno partecipato solo 166 elettori
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.