Certificazione verde
Certificazione verde
Attualità

Certificazione verde Covid, ecco come richiederla in Puglia

La Regione ha predisposto un servizio online per avere il documento necessario per viaggiare tra regioni di colore diverso

In seguito all'ultimo decreto del Governo, per spostarsi su tutto il territorio nazionale è necessario essere in possesso della Certificazione verde Covid-19, documento che rende possibile muoversi senza le restrizioni previste nelle zone arancioni o rosse.

La Certificazione verde è rilasciata in ambito regionale in queste tre ipotesi:
  • completamento del ciclo vaccinale contro SARS-CoV-2
  • guarigione da SARS-CoV-2
  • esito negativo di un test molecolare o antigenico
Ha valore sul territorio nazionale e sarà in uso fino all'entrata in vigore del Digital green certificate (DGC), ovvero un certificato cartaceo o digitale rilasciato in ambito europeo, la cui attivazione da parte del Governo è prevista a giugno. Permetterà gli spostamenti tra i 27 Paesi membri dell'Unione europea.

La certificazione verde Covid-19 di avvenuta vaccinazione contro il SARS-CoV-2 viene rilasciata in formato cartaceo, o digitale, dalla struttura sanitaria o dal Servizio Sanitario Regionale di competenza, quando si è completato il ciclo vaccinale previsto. Al momento, la validità è di sei mesi dal completamento del ciclo vaccinale.

La certificazione verde Covid-19 di avvenuta guarigione da COVID-19, viene rilasciata in formato cartaceo o digitale, contestualmente alla fine dell'isolamento, dalla struttura ospedaliera presso cui si è effettuato un ricovero, dalla ASL competente, dai medici di medicina generale o dai pediatri di libera scelta. Al momento, la validità è di sei mesi dalla data di fine isolamento.

La certificazione verde Covid-19 di effettuazione di un test antigenico rapido o molecolare per la ricerca del virus SARS-CoV-2 con esito negativo è rilasciata dalle strutture sanitarie pubbliche, private autorizzate, accreditate, dalle farmacie o dai medici di medicina generale e dai pediatri di libera scelta che erogano tali test. La validità della certificazione è di 48 ore dal prelievo del materiale biologico.

Possibile avere a disposizione la propria certificazione attraverso un servizio online della Regione Puglia disponibile a questo link, per l'accesso è necessario avere lo Spid, oppure la CIE - Carta di Identità Elettronica o con una Carta Nazionale dei Servizi - CNS.
  • Covid
Altri contenuti a tema
Covid, Amati: "Su 160mila senza vaccino, 19mila sono fragilissimi” Covid, Amati: "Su 160mila senza vaccino, 19mila sono fragilissimi” La denuncia del presidente della Commissione regionale Bilancio e Programmazione
Covid, in Puglia 567 positivi su circa 10mila test: 67 nella Bat Covid, in Puglia 567 positivi su circa 10mila test: 67 nella Bat 11 i decessi, 1 nella sesta provincia
7 La Puglia ti vaccina. Ma i cambi di calendario penalizzano alcune classi di utenti La Puglia ti vaccina. Ma i cambi di calendario penalizzano alcune classi di utenti La denuncia di un cittadino tranese, che si è rivolto all'Autorità Giudiziaria
1 Covid: 591 casi in Puglia, 109 e un decesso nella Bat Covid: 591 casi in Puglia, 109 e un decesso nella Bat Il bollettino odierno
Covid, in arrivo 1 milione di dosi in Puglia entro il 2 giugno Covid, in arrivo 1 milione di dosi in Puglia entro il 2 giugno Negli ultimi due giorni 141mila dosi Pfizer e 24mila di Moderna
1 Covid: cinque decessi nella Bat Covid: cinque decessi nella Bat 31 decessi in Puglia mentre i contagi calano lievemente
2 Vaccini, da lunedì prenotazioni per gli over 40: ecco il calendario Vaccini, da lunedì prenotazioni per gli over 40: ecco il calendario Accellera la campagna vaccinale in Puglia secondo l'ordinanza del Commissario Figliuolo
Covid, Coldiretti Puglia: «Green pass vaccinale scaricabile in Puglia salva economia e lavoro» Covid, Coldiretti Puglia: «Green pass vaccinale scaricabile in Puglia salva economia e lavoro» «Accelerazione vaccini vale 20 milioni al giorno»
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.