D'Annunzio Trani
D'Annunzio Trani
Scuola e Lavoro

Ciak si gira: la scuola D'Annunzio si trasforma in set cinematografico

Avviate le riprese di un cortometraggio scritto dai piccoli studenti

È entrata nel vivo la produzione del cortometraggio basato sulla sceneggiatura scritta dai bambini del 3° Circolo "G. D'Annunzio" di Trani, con cui nel 2016 trionfarono al Giffoni Film Festival vincendo il premio legato al concorso "Leggi Scrivi Azione!".

Partendo dalla lettura del libro "Il giornalino di Luca" di Francesco Matteuzzi, pubblicato dalla casa editrice ELI - La Spiga, sotto la guida della docente Angelica Bruno, gli alunni avevano realizzato una sceneggiatura originale, tratta dal romanzo, che fu appunto premiata dalla giuria del più importante festival del cinema per ragazzi in Italia e tra i più importanti d'Europa.

Si tratta della storia di un ragazzino di scuola elementare - proprio come i piccoli vincitori del concorso - con un piccolo grande sogno: diventare giornalista come il suo papà. Un padre che però Luca non ha mai conosciuto, perché rimasto vittima di un attentato mafioso provocato da una serie di articoli di denuncia che aveva scritto. Luca inizia a pubblicare un giornalino scolastico, diventato un blog nella versione "cinematografica" degli alunni, sul quale scrive tutte le notizie che riguardano i suoi compagni. Ma quando diventa testimone del furto delle verifiche di matematica, si trova costretto a chiedersi che cosa può significare diventare un giornalista.

Una bella sceneggiatura è stata arricchita da nuove idee e spunti, concretizzata per la realizzazione di un film. Con questo spirito, il 3° Circolo "G. D'Annunzio" ha pensato di realizzare un Laboratorio di Cinema per permettere agli studenti delle classi quinte - gli stessi vincitori e i loro colleghi della altre classi - di dare seguito all'esperienza già vissuta, proseguendo l'attività di produzione dello stesso cortometraggio, anche nelle fasi successive della realizzazione dell'opera cinematografica: dall'interpretazione, alla regia passando al montaggio - in sinergia e sotto la supervisione di esperti ed operatori qualificati: il regista Giuseppe del Curatolo, l'operatore e direttore della fotografia Paolo Bassi, attori professionisti di fama nazionale tra cui Pierluigi Corallo e Lucio Montanaro, il compositore Maurizio Di Palma autore della colonna sonora originale, aiutati da un gruppo professionale costituito dagli studenti del corso di cinema del Liceo Artistico di Corato coinvolti in un'esperienza formativa di alternanza scuola/lavoro.

Il percorso è già partito e proprio nei giorni scorsi, presso la scuola "Papa Giovanni XXIII", sono stati effettuati dei casting per selezionare il protagonista e i quattro ruoli per bambini coprotagonisti, insieme alla rilevante quantità di comparse e ruoli da generico, tutti individuati, ovviamente, all'interno del gruppo di studenti.

Procedendo nell'esperienza, anche i ruoli "dietro le quinte" vedranno coinvolti tutti i ragazzi, che scopriranno sul campo come si realizza tecnicamente un film: dalla regia alla ripresa, dal trucco al montaggio, dal suono alla fotografia ed alle luci, dalla scelta delle location, alla fase di controllo, dalla post-produzione, all' inserimento della colonna sonora.

Non resta che attendere il primo ciak, previsto per i primi di Aprile per far vivere a questi giovani cineasti la loro prima occasione cinematografica, affrontando tematiche estremamente complesse ed importanti, e fermandosi a riflettere su valori quali coraggio, giustizia, libertà e legalità non sempre, con le modalità più usuali, adeguatamente affrontati a scuola nelle varie discipline ed educazioni.
  • Scuola D'Annunzio
Altri contenuti a tema
Il terzo circolo didattico D’Annunzio in campo con la Geda Volley Il terzo circolo didattico D’Annunzio in campo con la Geda Volley Una mattinata all’insegna del divertimento, della sana competizione e del fair play
Nella scuola D'Annunzio Ugo Foà, capo del Centro di documentazione ebraica contemporanea Nella scuola D'Annunzio Ugo Foà, capo del Centro di documentazione ebraica contemporanea Una preziosa testimonianza di uno dei sopravvissuti alle leggi razziali
La disabilità come risorsa: così alla D'Annunzio si educa al rispetto della diversità La disabilità come risorsa: così alla D'Annunzio si educa al rispetto della diversità Il racconto degli studenti di una classe quinta della scuola elementare
Disabilità e solidarietà: alla D'Annunzio si educa al rispetto della diversità Disabilità e solidarietà: alla D'Annunzio si educa al rispetto della diversità Gli studenti alle prese anche con i volontari dell'associazione "Il treno del sorriso"
Alla D'Annunzio un attestato di partecipazione al concorso nazionale dedicato a Falcone e Borsellino Alla D'Annunzio un attestato di partecipazione al concorso nazionale dedicato a Falcone e Borsellino Il presidente Milletarì: «Che serva a ricordarci che ognuno di noi deve compiere il proprio dovere»
Conclusi i primi quattro moduli Pon alla scuola d'Annunzio Conclusi i primi quattro moduli Pon alla scuola d'Annunzio Tante le attività extrascolastiche volte a valorizzare talenti e consolidare il legame con le famiglie
Una classe della scuola D'Annunzio pluripremiata a Termoli e San Giuliano Una classe della scuola D'Annunzio pluripremiata a Termoli e San Giuliano Gli alunni vincitori con elaborati grafici e multimediali
La D'Annunzio celebra la giornata della consapevolezza dell'autismo La D'Annunzio celebra la giornata della consapevolezza dell'autismo Laboratori di approfondimenti e un incontro formativo rivolto alle famiglie
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.