Trani Amministrative quadro completo sindaci
Trani Amministrative quadro completo sindaci
Politica

Comunali 2015, come ha votato Trani?

Centro-destra spaccato e in netto calo, crescono le liste civiche

Aperte le urne, Trani è ancora ad un bivio. Non è bastata una campagna elettorale lunga, partita lo scorso dicembre con le dimissioni dell'ex sindaco Gigi Riserbato, per ottenere una direzione chiara dagli elettori. Ma i risultati di questo primo turno qualche responso hanno cominciato ad elargirlo. Partendo dal dato sulla disaffezione al governo della città: in netto calo i votanti (più di 4mila in meno rispetto alle scorse amministrative), quasi raddoppiate le schede bianche (si passa da un 0,52% del 2012 ad un 0,91%). Dati importanti: si parla di oltre il 13% di voti delle passate Amministrative perso nel nulla.

A sinistra, c'è da gioire ma non troppo: l'obiettivo tanto sbandierato della vittoria in singolo turno è stato fallito, ma il Partito Democratico conferma potenzialmente l'exploit delle Europee dello scorso anno (il 30% raggiunto l'anno passato può essere paragonato al 20+10 delle liste Pd ed Emiliano), dopo aver raccolto un misero 6,38% tre anni fa (cifre basse dovute anche alla momentanea scissione di Ferrante). Anche la sinistra più marcata conferma gli ultimi risultati: rispetto alle ultime Comunali si parla di una crescita di 2 punti percentuali. Attestato di stima raccolto anche dai Verdi, che guadagnano circa 1 punto e mezzo.

La destra è in sofferenza, nonostante i sorrisi e i proclami sbandierati negli ultimi 30 giorni: Forza Italia, il partito di Berlusconi, è ormai ridotta a partito minore, attestandosi ad un 4,49% non diverso dai primi risultati di qualche settimana fa nel nord Italia. I conti non tornano, soprattutto andando a sommare le quattro liste di riferimento, divise su tre candidati sindaci: Ncd, Fi, Fdi-An e Area Popolare insieme non raggiungono la corazzata 2012 del Pdl, che con il 28,56% decise fortemente sull'ultimo voto cittadino. Trani Libera rimane costante (da un 2,58 sale a un 2,66), mentre la figura di Florio (e la lista a lui collegata) convince molto di più rispetto a Tomasicchio: ecco spiegato perché sarà il primo a provare la rimonta tra due domeniche.

Cresce, invece, l'impegno e la fiducia nelle liste civiche: Antonio Procacci e Antonella Papagni (è forse giunto il momento di levare, almeno a livello locale, l'etichetta di "anti-politica" ai grillini) raccolgono insieme oltre il 20%, guidando quell'aria di rinnovamento che, comunque dovesse andare, spirerà in Consiglio Comunale: solo un terzo, grossomodo, di coloro che si siederanno a Palazzo Palmieri saranno già stati membri delle passate amministrazioni. Al netto di tutti i chiacchiericci su parentele, amicizie e quant'altro, bisognerà dare almeno una possibilità, a questi "nuovi volti", di dimostrare la differenza con quelli "vecchi".

Un'ultima ma importantissima osservazione: tornano, finalmente, le donne. Dopo l'ultimo restyling della giunta, potrebbero sedersi in Consiglio fino a nove rappresentanti del gentil sesso. Non c'è neanche bisogno di elencare i vantaggi di questa "novità", le elette sapranno renderli evidenti senza nessun aiuto.
  • Carlo Laurora
  • Emanuele Tomasicchio
  • Elezioni 2015
  • Amministrative 2015
  • Antonio Procacci
  • Amedeo Bottaro
  • Antonella Papagni
  • Antonio Florio
Altri contenuti a tema
Gestione del Pala Assi, il consigliere Tomasicchio denuncia irregolarità nelle procedure di affidamento Gestione del Pala Assi, il consigliere Tomasicchio denuncia irregolarità nelle procedure di affidamento La polizza a garanzia non sarebbe valida. «Un modo di procedere indice di pressappochismo e non trasparenza»
Quartiere Pozzopiano, cucina abbandonata davanti ad un bidone. Il sindaco: «Resto allibito da certi atteggiamenti» Quartiere Pozzopiano, cucina abbandonata davanti ad un bidone. Il sindaco: «Resto allibito da certi atteggiamenti» Ed aggiunge: «Possibile che vi costi così tanto digitare il numero dell’Isola ecologica?»
1 Caso "velobox", Tomasicchio: «Non possono essere installati su strade urbane come via Falcone» Caso "velobox", Tomasicchio: «Non possono essere installati su strade urbane come via Falcone» La replica del consigliere di minoranza all'assessore Di Lernia
2 Amiu Trani, pubblicati 14 avvisi integrali per selezioni di personale a tempo indeterminato Amiu Trani, pubblicati 14 avvisi integrali per selezioni di personale a tempo indeterminato Il sindaco: «In quattro anni abbiamo ottenuto risultati senza precedenti»
1 Velobox in via Falcone, il consigliere Tomasicchio convoca una conferenza stampa Velobox in via Falcone, il consigliere Tomasicchio convoca una conferenza stampa Replicherà alle dichiarazioni dell'assessore Cecilia Di Lernia
1 Velobox in via Falcone, Tomasicchio: «L'Amministrazione ha speso denaro pubblico per installare delle scatole vuote?» Velobox in via Falcone, Tomasicchio: «L'Amministrazione ha speso denaro pubblico per installare delle scatole vuote?» I dubbi del consigliere di minoranza dopo alcune verifiche sul posto
Cane trascinato per strada, presentato esposto alla Procura di Trani Cane trascinato per strada, presentato esposto alla Procura di Trani Il sindaco: «La giustizia farà il suo corso. Inutile continuare ad alimentare un clima di odio nei confronti del proprietario»
Dissequestro beni Bottaro, la Procura ha dimenticato o ha deliberatamente stoppato il sequestro? Dissequestro beni Bottaro, la Procura ha dimenticato o ha deliberatamente stoppato il sequestro? Risponde il procuratore Di Maio: «Somma non disponibile sul suo conto, perciò sottratta al coindagato Altieri»
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.