Opera vincitrice concorso architetti
Opera vincitrice concorso architetti
Eventi e cultura

Concorso Architetti, vince la seduta maris

Si tratta di una gradinata semi circolare da posizionare sotto la torretta del molo Santa Lucia. Il progetto scelto realizzato da 4 professionisti: uno solo è pugliese

E' la "Seduta maris" il progetto vincitore del concorso di progettazione Ordinamenta Maris 2013, bandito dall'Ordine degli architetti pianificatori paesaggisti e conservatori della Provincia di Barletta Andria Trani, riservato agli architetti iscritti agli ordini professionali italiani ed in collaborazione con l'assessorato al turismo culturale e la Federazione architetti di Puglia.

Il lavoro che si è classificato al primo posto è quello di una seduta semicircolare da realizzare sotto la torretta del molo Santa Lucia realizzato da 4 professionisti: Stefania Vestuto (Campagna, Provincia di Salerno), Gianfranca Mastroianni (Ruviano, Provincia di Caserta), Luigi Carlo (Lucera) e Chiara Signora (Mestre). «Il progetto è risultato vincitore – si legge nella motivazione – non solo perché configurante con le possibilità economiche e tecniche relative alla sua realizzazione, ma anche perché si è configurato come una proposta non semplicemente celebrativa. Il progetto ha affrontato il tema soprattutto sul piano urbano, spaziale e simbolico, proponendo un luogo di incontro che è, al contempo, una valida testimonianza di un costruire sostenibile e poetico».

Al secondo posto il progetto del barlettano Giuseppe Francesco Rociola, al terzo l'idea della canosina Liliana Catalano. La giuria ha proposto inoltre due menzioni per i progetti di Federica Quinto e Antonio Vito Riondino.
Premiazione concorso architettiPremiazione concorso architetti
La giuria chiamata a valutare gli elaborati era composta da Franco Purini (architetto, saggista e docente universitario italiano), Francesca Onesti (presidente commissione cultura dell'Ordine degli architetti della Bat), Lucia Patrizia Calandro (ispettore della Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici per le province di Bari, Barletta Andria Trani e Foggia), Claudio Laricchia (dirigente dell'ufficio tecnico di Trani), Paolo Pisciotta (in rappresentanza del Consiglio nazionale degli architetti), Giuseppe D'Angelo (presidente dell'Ordine degli architetti della Provincia di Barletta Andria Trani) e Gianlorenzo di Gennaro Sclano (consigliere delegato della Commissione concorsi).
  • Statuti Marittimi
  • Design e architettura
Altri contenuti a tema
Beia Bioedilizia, da oggi percorso espositivo per architetti under 35 Beia Bioedilizia, da oggi percorso espositivo per architetti under 35 I giovani avranno la possibilità di esporre un proprio progetto
"Design imperfetto", in mostra tutti i colori di Puglia "Design imperfetto", in mostra tutti i colori di Puglia Il percorso espositivo è organizzato da Beia Bioedilizia. Oggi il primo appuntamento
Che fine hanno fatto le tavole di piazza Longobardi? Che fine hanno fatto le tavole di piazza Longobardi? Ecco un altro esempio di spreco di denaro pubblico
Consiglio Architetti Bat, ecco le nuove cariche istituzionali Consiglio Architetti Bat, ecco le nuove cariche istituzionali Nominato presidente il tranese Giuseppe D'Angelo
Crolla la targa in pietra di palazzo Quercia Crolla la targa in pietra di palazzo Quercia Dopo più di due mesi i resti della targa sono ancora lì
Via le tavole degli Statuti Marittimi da piazza Longobardi Via le tavole degli Statuti Marittimi da piazza Longobardi Parte la polemica tra Riserbato e Tarantini, per l'ex sindaco una "sconfitta per la città"
Biennale di Venezia, due tranesi protagonisti nel "Padiglione Italia" Biennale di Venezia, due tranesi protagonisti nel "Padiglione Italia" L'installazione di Corrado Catania e Angelo Ricchiuto all'interno di "innesti/grafting"
Statuti Marittimi, nuovi ritrovamenti e ipotesi di ricerca Statuti Marittimi, nuovi ritrovamenti e ipotesi di ricerca Sugli sviluppi degli studi presto una conferenza alla Lega Navale
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.