Discarica
Discarica
Vita di città

Discarica, Barresi risponde all'assessore di Gregorio: «Falsi allarmismi e verità nascoste»

La consigliera: «Non c'è nessun rischio di esplosione»

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Egr. avvocato Michele Di Gregorio, ritengo che l'assessore all'ambiente abbia il dovere di raccontare sempre e solo la verità dei fatti. Le notizie non vere molto spesso creano nei cittadini, e soprattutto quando si tratta di problemi di natura particolarmente tecnica, allarmismi incontrollati. Per formazione, sono stata sempre educata all'approfondimento delle problematiche che di volta in volta interessano le mie conoscenze.

Purtroppo devo constatare con notevole disappunto, quanto da lei affermato nell'articolo pubblicato solo su Traniviva. Sia Lei che il Sindaco, da anni, continuate ad affermare che la discarica era a rischio esplosione. Se ciò fosse stato vero, la discarica sarebbe già esplosa a seguito dei tre anni di inerzia totale, dalla chiusura del 3 settembre 2014, mentre i primi timidi lavori sono iniziati soltanto nel mese di febbraio 2017.

Ho approfondito il problema della potenziale esplosione, mi sono informata presso tecnici esperti del settore, e mi hanno riferito che la discarica, non poteva mai esplodere poiché era stata realizzata con oltre venti pozzi, per la captazione del biogas, provenienti dal fondo della stessa. Infatti sulla sommità di tali tubazioni erano state installate le torce statiche, che in presenza di biogas, lo bruciano. In conclusione posso affermare che non vi è alcun rischio esplosione e pertanto smettetela di diffondere notizie non rispondenti alla verità.

Lo stesso atteggiamento, da parte dell'assessore Di Gregorio è stato notato in una trasmissione dove con poca trasparenza e chiarezza non ha detto ai telespettatori che, la Regione Puglia nel mese di novembre 2019 continuava a chiedere al Comune di Trani i risultati del piano di caratterizzazione, dopo che nel 2017 lo aveva diffidato ad avviare lo stesso piano di caratterizzazione, propedeutico alla messa in sicurezza. Senza parlare dei soldi del post gestione, che potevano essere utilizzati, solo, dopo la chiusura della discarica da parte della Regione. Smentirvi non è difficile per chi controlla il vostro operato!
  • Discarica
Altri contenuti a tema
Discarica di Trani, Cinquepalmi: «Contaminazione della falda correlata alla perdurante presenza di percolato» Discarica di Trani, Cinquepalmi: «Contaminazione della falda correlata alla perdurante presenza di percolato» Nuova denuncia della consigliera d'opposizione
Discarica di Trani, ora è ufficiale: il sito sarà definitivamente chiuso Discarica di Trani, ora è ufficiale: il sito sarà definitivamente chiuso Al Comune 7 milioni di euro per la copertura di due dei tre lotti
Discarica, Colangelo (Legambiente): «Occorre una soluzione definitiva e concordata» Discarica, Colangelo (Legambiente): «Occorre una soluzione definitiva e concordata» «Gli interventi tampone rischiano di essere cosa vana»
Discarica, Cinquepalmi: «Con la salute dei cittadini non si scherza» Discarica, Cinquepalmi: «Con la salute dei cittadini non si scherza» La consigliere ritorna sull'argomento a cinque anni dalla chiusura del sito
Discarica di Trani, valori nei limiti anche nel mese di luglio Discarica di Trani, valori nei limiti anche nel mese di luglio In corso altri lavori di messa in sicurezza del sito
Discarica di Trani: valori nei limiti anche nel mese di giugno Discarica di Trani: valori nei limiti anche nel mese di giugno Il punto degli interventi finora attuati
Discarica, la Giunta approva il progetto per la chiusura definitiva del sito Discarica, la Giunta approva il progetto per la chiusura definitiva del sito Il costo complessivo è di oltre 11 milioni
Impianti pubblici rifiuti, Mennea: «Anche Trani non ha condiviso alcun piano regionale» Impianti pubblici rifiuti, Mennea: «Anche Trani non ha condiviso alcun piano regionale» Il consigliere regionale prende atto della non volontà del Comune di ospitare un impianto per il trattamento del percolato
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.