Gioco d'azzardo
Gioco d'azzardo
Cronaca

Gioco d'azzardo, la guardia di finanza in azione nella Bat: 15 interventi

L'operazione per contrastare illegalità e scommesse clandestine

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Nei giorni 26 e 27 marzo il Comando Regionale Puglia ha disposto l'esecuzione di un piano straordinario di interventi finalizzato a prevenire e reprimere il fenomeno del gioco illegale e delle scommesse clandestine ed altre correlate forme di illegalità.

Il piano d'interventi disposto dal Comando Regionale si colloca nell'ambito della missione istituzionale finalizzata alla tutela del gettito fiscale derivante dalla raccolta delle scommesse, con particolare riguardo alla corretta applicazione del prelievo erariale unico.

L'operazione ha registrato l'esecuzione di 146 interventi, di cui 24 irregolari, nel corso dei quali sono stati sequestrati, complessivamente, un locale commerciale completamente abusivo e 59 apparecchiature elettroniche, tra terminali informatici (c.d. "totem") e personal computer, con la verbalizzazione di 32 soggetti. 15 le verifiche effettuate nella provincia Bat.

L'attività di controllo non ha mancato di evidenziare talune situazioni di particolare rilevanza, quali la scoperta di una sala scommesse totalmente abusiva operante su bookmaker esteri, oppure l'individuazione di una sala giochi all'interno della quale era consentito l'accesso anche a ragazzi minorenni.

Tale attività rientra nel più ampio contesto dell'azione svolta dal Corpo a tutela del mercato, con particolare attenzione al contrasto della concorrenza sleale esercitata dai soggetti non autorizzati ai danni degli operatori regolari; alla difesa dei consumatori, soprattutto minori ed appartenenti alle fasce sociali più deboli, da proposte di gioco illegali, insicure e prive di alcuna garanzia, tanto sulla regolarità delle giocate, quanto sulla probabilità di vincita; del monopolio statale del gioco e delle scommesse, posto che, evidentemente, i fenomeni di abusivismo ed irregolarità nel settore determinano inevitabili ricadute sul piano dell'equità fiscale.
  • Bat
Altri contenuti a tema
Bat: i sindacati chiedono la ripresa della Rete del Lavoro Agricolo di Qualità Bat: i sindacati chiedono la ripresa della Rete del Lavoro Agricolo di Qualità Le segreterie di Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil scrivono all’Inps per sollecitare una riunione dopo il lockdown
Mense e pulizie scolastiche e “aziendali”, Filcams: «Servono certezze subito» Mense e pulizie scolastiche e “aziendali”, Filcams: «Servono certezze subito» Oggi la manifestazione unitaria davanti alla prefettura della Bat
Provincia Bat, Rsu: «Dopo anni di inerzia, importante schiarita nelle relazioni sindacali»  Provincia Bat, Rsu: «Dopo anni di inerzia, importante schiarita nelle relazioni sindacali»  Un percorso verso l’approvazione del nuovo contratto integrativo decentrato e dell’erogazione delle indennità sospese dal 2016
Bat, al via il protocollo d'intesa del Sistema territoriale integrale retroportuale Bat, al via il protocollo d'intesa del Sistema territoriale integrale retroportuale Al centro Zes e aree di insediamento produttivo
Provincia Bat, Pierpaolo Pedone è il nuovo vice presidente vicario Provincia Bat, Pierpaolo Pedone è il nuovo vice presidente vicario Affiancherà il neo presidente Lodispoto nello svolgimento delle sue attività
Inizia la vendemmia in Puglia, con lieve calo del 5% nelle province di Bari e Bat Inizia la vendemmia in Puglia, con lieve calo del 5% nelle province di Bari e Bat La Coldiretti nutre forti aspettative soprattutto in termini di qualità
Conferenza sindaci Bat, «Subito alle elezioni» Conferenza sindaci Bat, «Subito alle elezioni» Il tavolo dei primi cittadini della sesta Provincia
“Decreto sicurezza” e Costituzione, i diritti umani non si calpestano “Decreto sicurezza” e Costituzione, i diritti umani non si calpestano A Trani le iniziative del coordinamento per i diritti umani della Bat: gazebo informativi e tavola rotonda
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.