Treno Eurostar
Treno Eurostar
Territorio

Meno treni per il sud, Tarantini non ci sta

«E' come se si decidesse di amputare un arto». Per il sindaco è il momento di farsi sentire

Tutta la Puglia si scaglia contro Trenitalia. Pronti alla sommossa e ad un'azione legale collettiva contro i tagli dei treni da e per la Puglia, che penalizza tutto il sud. «Per un paese come l'Italia la ferrovia è come il sistema vascolare per l'organismo, se uno decidesse di limitare l'afflusso di sangue in un arto, soprattutto quello più lontano, ne determinerebbe la cancrena». Queste le parole al sito dell'Anci del primo cittadino di Trani, Giuseppe Tarantini, che per commentare la politica dei tagli che sta imponendo Trenitalia alle regioni del Sud trae spunto dalla sua professione di medico.

Le dichiarazioni di Tarantini sono state rilanciate dall'agenzia Asca: «Il rapporto pubblico - spiega il nostro primo cittadino - non è fatto soltanto di numeri, di biglietti e di convenienze, ma si deve partire da una visione più generale e complessiva del Paese. Nel momento in cui vengono prese decisioni come questa - aggiunge - è come se si decidesse di amputare un arto, dunque non c'è alcuna possibile giustificazione alla politica imposta da Trenitalia».

Per il sindaco è il momento di farsi sentire. «La decisione presa dalla società dei trasporti si ripercuote negativamente sui cittadini, con tagli ai servizi e con un aumento dei costi. Il mio Comune - prosegue - è una località turistica molto rinomata e soffre della diminuzione del traffico ferroviario, ma il problema non si limita soltanto a questo. La denuncia è anche un'altra e riguarda le condizioni dei treni, delle stazioni ferroviarie, della sicurezza. Trani è un centro di snodo per molti pendolari che partono a arrivano dalla nostra stazione, è una realtà che coinvolge oltre 50mila abitanti». «Il Governo deve 'ripensare questa strategia - conclude Tarantini - e chiediamo che si facciano investimenti, treni più veloci e a prezzi contenuti garantendo condizioni di viaggio dignitose per i viaggiatori del Sud come per quelli del Nord».
  • Pinuccio Tarantini
  • Trenitalia
  • Trasporti
Altri contenuti a tema
9 Allarme bomba, in ripresa graduale la circolazione ferroviaria sospesa dalle 6.30 Allarme bomba, in ripresa graduale la circolazione ferroviaria sospesa dalle 6.30 Previsto rimborso biglietti per chi ha perso il viaggio
Frana sulla linea, l'offerta alternativa di Trenitalia da e per Trani Frana sulla linea, l'offerta alternativa di Trenitalia da e per Trani Le informazioni utili ai viaggiatori
Frana in Irpinia, sospesa circolazione ferroviaria tra Caserta e Trani Frana in Irpinia, sospesa circolazione ferroviaria tra Caserta e Trani Tecnici al lavoro per il ripristino dell’infrastruttura. Attivati bus sostitutivi
Treni, anche a Trani modifiche alla circolazione ferroviaria dal 3 al 17 marzo Treni, anche a Trani modifiche alla circolazione ferroviaria dal 3 al 17 marzo Previsti lavori straordinari nella stazione di Polignano a Mare
Rapporto Pendolaria, da Trani a Bari una delle peggiori linee ferroviarie italiane Rapporto Pendolaria, da Trani a Bari una delle peggiori linee ferroviarie italiane Lo stabilisce l'annuale resoconto di Legambiente
Richiedenti asilo sui binari: ancora disagi per i pendolari di Trani Richiedenti asilo sui binari: ancora disagi per i pendolari di Trani Situazione in evoluzione. Ritardi di mezz'ora
Ematologia, in Puglia rete di assistenza eccellente: stop ai viaggi della speranza per i pazienti Ematologia, in Puglia rete di assistenza eccellente: stop ai viaggi della speranza per i pazienti È quanto emerso durante il congresso a Trani presieduto da Giuseppe Tarantini, Direttore del reparto di Ematologia dell’ospedale Dimiccoli di Barletta
Disagi ai pendolari di Trani. I sindacati scrivono al Prefetto di Bari Disagi ai pendolari di Trani. I sindacati scrivono al Prefetto di Bari Sotto la lente d'ingrandimento le continue presenze di migranti sui binari all'altezza di Palese
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.